Cerca nel blog

venerdì 30 marzo 2012

Dambling on-line a quota 44 miliardi

 
NEL 2012 A QUOTA 44 MILIARDI DI EURO IL COMPARTO DEL GAMBLING ON-LINE: SECONDO NETBET.IT MERITO DEL GIOCO DAI TELEFONINI

A TRAINARE IL SETTORE LAZIO (16%),
LOMBARDIA
(14%) E CAMPANIA (13%)  
 


Con il nuovo gambling on-line da cellulare si prevede un ulteriore salto di qualità che secondo NetBet.it porterà ad incrementare di un ulteriore 10% il movimento del gioco on-line. Per NetBet.it l'intero comparto dei giochi su Internet si attesterà così nel 2012 intorno ai 44 miliardi di euro.

Ex aequo con la Francia, l'Italia si conferma dunque al primo posto nel mercato globale del gambling on-line. «L'Italia rappresenta il 23% del mercato globale dei giochi on-line» sottolineano ancora una volta i responsabili di NetBet.it, secondo i quali i giocatori italiani su Internet sono in aumento, con il Lazio (16%), la Lombardia (14%) e la Campania (13%) a fare da traino.

 

Ed è stata proprio BPG, società proprietaria dei portali www.netbetcasino.it, www.netbetpoker.it e www.netbetsport.it che insieme costituiscono la punta di diamante del gruppo NetBet.it, a lanciare la nuova modalità di gioco on-line dal telefonino.

«Abbiamo introdotto una novità ipertecnologica che consente di puntare in tutta sicurezza dai propri cellulari e così da oggi è possibile scommettere facilmente sui maggiori eventi sportivi o sulla squadra del cuore, ovunque voi siate» commenta Kenny Ibgui, amministratore delegato di BPG.

L'applicazione per NetBetSport.it, ad esempio, permette di piazzare dal telefonino scommesse su tutti i piú emozionanti campionati di calcio, sui tornei di basket o sulle partite di pallavolo, con nuove sezioni dedicate ai motori e ai piú prestigiosi tornei di tennis. Insomma con NetBet.it tutto il meglio dello sport diventa sempre a portata di mano.  

 


Oggiscienza: compie 3 anni e va sull' IPAD

 

OGGISCIENZA DIVENTA GRANDE E VA SULL'IPAD

 

Il primo aprile si spegne la terza candelina per la testata online che racconta la scienza e gli scienziati. L'occasione giusta per inaugurare la versione per tablet e smartphone

 

Trieste, 30 marzo 2012 - OggiScienza compie tre anni e festeggia approdando sull'AppStore. Il magazine online dedicato alla ricerca scientifica e ai suoi protagonisti, realizzato da Sissa Medialab, diventa finalmente anche "app" per iPhone e iPad, sempre a portata di mano, in una versione facile da sfogliare anche quando non si è connessi alla rete.

 

OggiScienza è un quotidiano online di notizie e approfondimenti scientifici che dà voce alle migliaia di ricercatori che lavorano nei laboratori e nelle istituzioni di tutto il mondo, i veri protagonisti della ricerca. Nei tre anni di attività il magazine, che ha scelto la struttura agile del blog, ha visto crescere l'attenzione del pubblico e ha scatenato il dibattito su "temi caldi": energia, riscaldamento globale, politica della scienza, omeopatia, evoluzionismo sono solo alcuni degli argomenti che hanno infuocato la discussione sulle pagine del giornale. Tutto ciò ha stimolato la nascita di un'attenta comunità di lettori. Sono infatti decine di migliaia gli amici e i follower sui popolari social network come Facebook e Twitter, che hanno portato da ormai oltre un anno (ininterrottamente) OggiScienza al primo posto fra i blog di scienza nel nostro paese.

 

"Dal 2011 risulta al primo posto tra i blog scientifici più letti in Italia secondo la classifica di Ebuzzing (ex Wikio), con oltre 1 milione e 250 mila letture dal 1 aprile 2009, giorno in cui OggiScienza è approdato sul web. Da gennaio 2012, inoltre, è inserito tra i primi 35 blog nazionali più influenti, stando alle classifiche di Ebuzzing e BlogBabel" spiega Federica Sgorbissa, direttore della testata. "Fra i motivi del successo, sicuramente la pregevole rete di collaboratori, tutti giovani con formazione ed esperienza specifica nel giornalismo scientifico, fra i migliori in Italia in questo campo".

 

Qualche numero: oltre 37mila persone seguono il canale di OggiScienza su Twitter. Quasi 7mila sono invece gli utenti di Facebook, sparsi su tutto il territorio nazionale: in testa Roma, Milano, Torino, Napoli e Trieste.

"La maggioranza dei nostri lettori ha una età compresa tra i 25 e i 44 anni, con un elevato interesse nei confronti della scienza. Noi cerchiamo di soddisfare la loro curiosità, dando spazio agli ultimi risultati della ricerca scientifica, italiana e internazionale, e alle connessioni della scienza con la cultura, la politica, l'economia" precisa il direttore.

 

L'offerta del magazine è variegata: OggiScienza propone ai suoi lettori, oltre a news e articoli, approfondimenti in podcast, fra cui l'appuntamento settimanale con Mr Pod (è possibile abbonarsi gratuitamente al                                 >>>     

podcast sull'Itunes Store), video-interviste e ogni settimana, con l'aiuto di un'infografica, offre spunti di riflessione supportati da dati e numeri: dal peso ambientale di una tazzina di caffè all'investimento italiano in ricerca e sviluppo.

 

L'abbonamento annuale a OggiScienza per Ipad e Iphone costa 6,99 euro.

 

Sissa Medialab, nata nel novembre 2005, è una società della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste, che si occupa di comunicazione della scienza, utilizzando media diversi e rivolgendosi a pubblici diversi grazie al supporto di una rete di centinaia di scienziati, in Italia e all'estero, e al coinvolgimento di una ricca squadra di giornalisti e comunicatori.

La tecnologia migliora il gambling on-line




COMUNICATO STAMPA  
NRO. 2 / MARZO 2012
 
LA TECNOLOGIA MIGLIORA IL GAMBLING ON-LINE:
NUOVE MODALITÀ DI GIOCO SUI PORTALI

   

Gli appassionati del gambling on-line sanno bene che su Internet vi sono tantissime opzioni e si aspettano sempre il massimo delle emozioni. Per questo gli sviluppatori del gruppo NetBet.it hanno prodotto un sistema che consente di portare l'esperienza di gioco ovunque voi siate, sul vostro cellulare.

Da sempre gli esperti di NetBet.it studiano i giochi e i programmi per soddisfare le esigenze delle più svariate tipologie di giocatori. «Che si tratti di giochi da casinò (www.netbetcasino.it), poker (www.netbetpoker.it) o scommesse sportive (www.netbetsport.it), il coinvolgimento del giocatore è fondamentale» commenta Kenny Ibgui, amministratore delegato di BPG, società proprietaria dei tre portali leader nei loro rispettivi settori.

«I competitors in questo comparto sono tanti -prosegue Kenny Ibgui- per differenziarci NetBet.it cerca di offrire ai giocatori un'esperienza che sia il più interattiva possibile e il fatto di portare l'esperienza di gioco sui cellulari è una conferma di questa nostra voglia di innovare all'insegna dell'interattività e, naturalmente, della sicurezza».

Gli elementi relativi alla sicurezza per NetBet.it sono stati sempre la prima preoccupazione, per ottenere e offrire una piattaforma sicura al 100%, supportando sia modelli di gioco tradizionale che le novità introdotte di continuo. E proprio una delle innovazioni più recenti è l'accessibilità dei giochi dai dispositivi che utilizzano il sistema operativo Android e tra brevissimo anche dai dispositivi I-Phone.

«La customer satisfaction per noi è fondamentale, dalla scelta di piattaforme in grado di coinvolgere e divertire i giocatori alla garanzia di sicurezza e casualità dei risultati, per cui i portali NetBetCasino.it, NetBetPoker.it e NetBetSport.it hanno realizzato milioni e milioni di prove e ancora oggi continuano a testare i software per garantire appunto i massimi livelli di operatività e di sicurezza» aggiunge Kenny Ibgui.

Il contesto tecnologico è quindi alla base del successo di NetBet.it. E grazie alle nuovissime soluzioni hi-tech ora si può anche dal telefonino scommettere facilmente su una partita di calcio, di basket o di pallavolo, oppure ancora divertirsi nelle nuove sezioni dedicate ai motori e al tennis. Con NetBet.it si può infatti giocare dal proprio cellulare, sfruttando proprio lo sviluppo della tecnologia più avanzata e più sicura.

Naturalmente, anche dal telefonino le regole di gioco rimarranno le stesse, con elevatissime percentuali dedicate alle vincite: superiori all'80% per gli skill games e al 90% per il poker cash. In tutte le modalità cash le vincite e le perdite continueranno a essere dirette: i giocatori potranno acquistare le fiches virtuali e lasciare il tavolo verde quando lo desiderano, proprio come in un casinò tradizionale.

 

giovedì 29 marzo 2012

Al via anche in Italia il gioco sui telefonini


 
AL VIA ANCHE IN ITALIA IL GIOCO SUI TELEFONINI:
I PORTALI LEADER NEI GIOCHI DA CASINÒ ON-LINE 
NETBETCASINO.IT, NEL POKER NETBETPOKER.IT E NELLE SCOMMESSE SPORTIVE NETBETSPORT.IT LANCIANO NUOVI SERVIZI PER GIOCARE DIRETTAMENTE DAL CELLULARE
   

Tra i più utilizzati in Italia, i portali di gambling on-line firmati BPG sono ora accessibili anche dai dispositivi che utilizzano il sistema operativo Android e tra brevissimo anche dai dispositivi I-Phone. Lo annunciano i responsabili della comunicazione di BPG, società proprietaria dei portali www.netbetcasino.it, www.netbetpoker.it e www.netbetsport.it, che insieme costituiscono la punta di diamante del gruppo NetBet.it.

Dal Black Jack alla Roulette, dal Poker alle scommesse sportive: il settore dei giochi d'azzardo si prepara così a vivere una nuova fase. BPG, dopo aver superato le fasi di collaudo rispettando tutte le normative e le regole imposte dall'Amministrazione Autonoma Monopoli di Stato, l'autorità italiana che regolamenta il mondo del gioco, lancia ora la nuova modalità di gioco on-line dal telefonino.

«Abbiamo introdotto una novità ipertecnologica che consente di puntare in tutta sicurezza dai propri cellulari» commenta Kenny Ibgui, amministratore delegato di BPG. «Il nostro obiettivo principale -prosegue Kenny Ibgui- è quello di offrire ai giocatori la nostra pluriennale esperienza d'eccellenza nel settore dei giochi on-line e siamo pertanto orgogliosi di poter continuare a rafforzare la nostra offerta di gambling, dando il benvenuto a questa nuova modalità di gioco dai telefoni cellulari».

Come per la versione desktop, NetBet per Android è focalizzata sulla velocità e sulla semplicità, ma dispone di funzioni che consentono di portare l'esperienza di gioco sul web con sé, ovunque. Da oggi è possibile scommettere facilmente sui maggiori eventi sportivi o sulla squadra del cuore, ovunque voi siate.

L'applicazione per NetBetSport.it, ad esempio, permette di piazzare dal telefonino scommesse su tutti i piú emozionanti campionati di calcio, sui tornei di basket o sulle partite di pallavolo, con nuove sezioni dedicate ai motori e ai piú prestigiosi tornei di tennis. Insomma con NetBet.it tutto il meglio dello sport diventa sempre a portata di mano.

Da oggi anche i giocatori italiani potranno dunque giocare direttamente dal telefonino in maniera completamente legale e sicura. Con il nuovo gambling on-line da cellulare si prevede un ulteriore salto di qualità che secondo NetBet.it porterà ad incrementare di un ulteriore 10% il movimento del gioco on-line. Per NetBet.it l'intero comparto dei giochi su Internet potrebbe attestarsi nel 2012 intorno ai 44 miliardi di euro.

Ed è così che l'Italia si conferma, ex aequo con la Francia, al primo posto nel mercato globale del gambling on-line. «Sebbene con meno dell'1% della popolazione mondiale, l'Italia rappresenta il 23% del mercato globale dei giochi on-line» sottolineano ancora una volta i responsabili di NetBet.it, secondo i quali i giocatori italiani su Internet sono in aumento, con il Lazio (16%), la Lombardia (14%) e la Campania (13%) a fare da traino.

 



SISSA: Interfacce cervello-macchina. Al via progetto europeo “Sicode”. Italia in prima linea.

AL VIA IL PROGETTO EUROPEO "SICODE":

ITALIA IN PRIMA LINEA NELLA RICERCA

DEDICATA ALLE INTERFACCE CERVELLO-MACCHINA

 

Finanziato nell'ambito del programma 'Future and Emerging Technologies', SICODE aprirà nuove prospettive per chi è affetto da paralisi e handicap motori

 

29 marzo 2012 Lancio ufficiale all'Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova per il progetto SICODE, che si concentrerà sull'avanzamento nello studio delle Interfacce Cervello-Macchina (Brain Machine Interfaces, BMI). Il consorzio degli istituti di ricerca europeo, coordinato da IIT, si riunirà oggi per il primo incontro d'avvio di un programma scientifico che perfezionerà l'ingegneria dei dispositivi cerebrali, approfondendo la comprensione del funzionamento del cervello durante il movimento del corpo. Oggi, infatti, le BMI sono considerate l'unica soluzione che consente a portatori di handicap motori, dovuti ad esempio a paralisi in seguito a danni alla colonna vertebrale o ictus, di tornare a muoversi.

Finanziato nell'ambito del programma 'Future and Emerging Technologies' (FET) della Commissione Europea, il progetto vedrà l'Italia ricoprire un ruolo di primo piano, attraverso la partecipazione dell'Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), con il coordinamento scientifico del dott. Stefano Panzeri del Center for Neuroscience and Cognitive Systems (IIT@UniTn), e della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA). Inoltre, parteciperanno il Max Planck Institute for Biological Cybernetics di Tubinga e l'Università di Zurigo.

Le Interfacce Cervello-Macchina, sono sistemi in grado di "leggere" gli impulsi provenienti dal cervello e tradurli in movimenti effettuati da oggetti esterni, quali arti robotici artificiali. «Il progetto – afferma il dott. Stefano Panzeri dell'Istituto Italiano di Tecnologiacambierà il paradigma relativo alla progettazione delle Interfacce Cervello-Macchina. Fino ad oggi veniva presa in considerazione solo la connessione tra i neuroni deputati al movimento e l'oggetto esterno, quale un arto artificiale, senza tenere conto delle variabili di stato che influenzano i processi cerebrali, come gli stati di allerta, attenzione e motivazione. Il cervello è un sistema altamente complesso e solo prendendolo in considerazione nel suo insieme è possibile realizzare delle interfacce in grado di interpretare correttamente tutte le sfumature dei segnali ricevuti, dando così alle protesi a cui sono connesse la capacità di eseguire esattamente i movimenti desiderati».

Il progetto vedrà la partecipazione di un team interdisciplinare, che includerà neuroscienziati, matematici e ingegneri, per rispondere alla complessità insita nella ricerca di base e nella progettazione di sistemi che coinvolgono specialità così diverse tra loro. «La ricerca – spiega il prof. Vincent Torre della SISSA - si divide in due fasi, diverse ma complementari. Innanzitutto cercheremo di comprendere quale sia l'attività elettrica del sistema nervoso in assenza di stimolazioni, ovvero studieremo quale sia la sua attività spontanea che da un punto di vista informatico rappresenta il rumore del sistema. La seconda fase del progetto consiste nella progettazione e realizzazione di BMI di nuova generazione capaci di "leggere" correttamente l'attività elettrica del cervello in prospettiva di poter contribuire a ridare una reale autonomia di movimento a chi è affetto da gravi handicap motori».

Istituto Italiano di Tecnologia

L'Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) è  una Fondazione di diritto privato istituita congiuntamente dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e dal Ministero dell'Economia e Finanze, con l'obiettivo di promuovere l'eccellenza nella ricerca di base e in quella applicata e di favorire lo sviluppo del sistema economico nazionale. Lo staff complessivo di IIT conta circa 900 unità. L'area scientifica è rappresentata da circa 550 persone, di cui quasi il 25% è costituito da stranieri provenienti da più di 35 paesi di tutto il mondo, e circa il 15% da "cervelli italiani rientrati". Il 25% circa dello staff è composto da giovani studenti di dottorato. La produzione di IIT vanta circa 65 brevetti e più di 2000 pubblicazioni.

 

Nella sede di Genova collaborano i dipartimenti di Robotica ("Robotica, Cervello e Scienze Cognitive" e "Robotica Avanzata"), le facility "iCub" e "Pattern Analysis & Computer Vision", i dipartimenti orientati alle Scienze della Vita ("Neuroscienze e Tecnologie del Cervello", e "Scoperta e Sviluppo Farmaci") e le facility di Nanobiotecnologie ("Nanochimica", "Nanofisica" e "Nanostrutture"). A partire dal 2009 l'attività scientifica è stata ulteriormente supportata da dieci centri di ricerca presenti sul territorio nazionale (Torino, Milano, Trento, Parma, Roma, Pisa, Napoli, Lecce) per sviluppare le sette piattaforme scientifico-tecnologiche, introdotte dal piano scientifico 2009-2011 e al centro del nuovo piano scientifico 2012-2014: "Robotics", "Neuroscience", "Drug Discovery Development and Diagnostics", "Energy", "Environment Health and Safety", "Smart Materials" and "Computation".

 

Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati

13 corsi di dottorato. 247 studenti attualmente iscritti, di cui il 30% donne e il 36% stranieri, di 30 diverse nazionalità (dall'Etiopia alla Colombia, dalla Cina alla Nuova Zelanda, dall'Iran al Vietnam,  dal Kenia all'Uzbekistan). Oltre 900 gli studenti che dalla Sissa hanno intrapreso il loro percorso nel mondo della ricerca scientifica. Sono questi i numeri della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste, una delle più prestigiose istituzioni di ricerca e alta formazione in Italia e nel mondo, che offre corsi di dottorato (PhD) nei campi della fisica, della matematica e delle neuroscienze e promuove la ricerca avanzata in un ambiente internazionale.

 

La Sissa, che è stata la prima realtà universitaria in Italia dedita alla formazione post laurea per il conseguimento del titolo di Dottore di ricerca, negli anni ha rafforzato il suo ruolo e il suo prestigio come centro di alta formazione e ricerca in ambiti disciplinari in cui sviluppa progetti di importanza internazionale. Grazie infatti alle collaborazioni con le numerose e qualificate realtà scientifiche presenti in Friuli Venezia Giulia e con prestigiose università in tutto il mondo, chi studia alla Sissa si inserisce nel cuore pulsante di una comunità scientifica a livello mondiale.

martedì 27 marzo 2012

Un software antivirus aziendale certificato per proteggere i tuoi dati!

La minaccia dei virus informatici è sempre in agguato. Lo rivela la recente pubblicazione del Vipre Report, ovvero la classifica delle prime dieci minacce informatiche, rilevate nel mese di febbraio 2012. Nella Top Ten dei virus più in circolazione al momento è il Trojan.Win32.Generic Trojan (35,63 per cento, il più diffuso in assoluto) a far vacillare la nostra sicurezza in rete. Il report evidenzia anche come la tecnica dei finti antivirus (o antivirus fake) sia ancora quella più utilizzata dai criminali informatici per attaccare i nostri server e client. Ecco perché non è mai un bene fidarsi di programmi antivirus “gratuiti”, inviati per lo più attraverso mail di spam e contenenti link dannosi per la vulnerabilità dei nostri sistemi.

Per proteggere al meglio il proprio lavoro, e ancora di più quello di un'azienda, è necessario dotarsi di un software antivirus aziendale certificato, creato da professionisti nello sviluppo di software, in grado di rilevare e prevenire minacce ed analizzare i possibili rischi. Un buon software antivirus aziendale dovrebbe essere leggero e soprattutto efficace, per proteggere workstation, reti e dipendenti dalla ricezione o dalla diffusione di virus, worm e Trojan, anche dai più recenti. I migliori software antivirus aziendali si avvalgono di update automatici per essere sempre al passo con l’aggiornamento dei virus e contrastare in tempo reale le diverse minacce sviluppate in rete. Oltre ad un primo livello di protezione, quello del tradizionale antivirus che rileva le minacce al sistema confrontandole con un apposito database interno, un buon software antivirus protegge da spyware e adware, programmi che possono tenere traccia delle informazioni personali durante la navigazione dell’utente, e sottopone a scansione i file mentre essi vengono copiati, aperti o salvati sul computer.

Avg ha recentemente rilasciato un nuovo software antivirus, AVG Internet Security Business 2012, per preservare le attività aziendali sulla rete e rendere le comunicazioni online, tra un’azienda e i suoi clienti, più veloci, affidabili e sicure. AVG Internet Security Business, distribuito in Italia da Bludis, minimizza le interruzioni dell'attività aziendale tutelando l'attività online dei dipendenti e proteggendo tutti i dati sensibili da possibili intromissioni esterne non autorizzate.

Interoute raddoppia la rete internet in Turchia

Grazie alla rete panaeuropea di Interoute l'operatore Turkcell Superonline è oggi in grado di soddisfare la crescente domanda di servizi cloud sicuri e efficaci da parte di imprese locali e internazionali

Interoute, l'operatore proprietario della più grande piattaforma per servizi cloud in Europa, ha annunciato l'avvio della collaborazione con l'operatore di telecomunicazioni Turkcell Superonline per potenziare i servizi di rete in Turchia.

La Turchia svolge un ruolo cruciale di snodo tra le regioni in via di sviluppo del Medio Oriente e in Asia verso l'Europa e il resto del mondo, per questo è fondamentale che la connessione internet nella regione sia affidabile.

La Turchia è diventata un centro di business importante sia per le aziende locali che internazionali, con un PIL del 10% più alto rispetto al periodo precedente la crisi economica, grazie anche ai finanziamenti esterni e agli incentivi economici del governo negli ultimi anni. Gli investimenti nelle infrastrutture di rete del paese sono quindi essenziali al fine del mantenimento di questa crescita.

Collegandosi alla rete panaeuropea in fibra ottica di Interoute, Turkcell Superonline è oggi in grado di soddisfare la domanda in linea con un'economia in crescita, e fornire alle imprese locali e internazionali un accesso di qualità a servizi voce e dati. La partnership infatti fornirà a Turkcell Superonline un'adeguata larghezza di banda dedicata.

Murat Erkan, CEO di Turkcell Superonline, ha dichiarato: "Grazie ai nostri investimenti, e con la visione di " trasformare quella che era la via della seta nella via delle tlc", stiamo costruendo un ponte tra il Medio Oriente e l'Europa attraverso la Turchia. Interoute possiede la rete più avanzata e capillare in Europa, con una politica basata su prezzi flessibili e competitivi, che ci aiuterà a raggiungere il nostro obiettivo di portare a queste regioni l'accesso a una rete di nuova generazione. Inoltre, siamo coinvolti anche nel Regional Cable Network Project, progettato per sviluppare una rete terrestre in Medio Oriente".

Renzo Ravaglia, EVP Service Provider di Interoute, ha dichiarato: "Grazie alla sua peculiare posizione, la Turchia è diventata un polo di grande importanza per il business in Europa. Anche se stiamo assistendo a un aumento della domanda di servizi internet da parte delle aziende in questa regione, poco è ancora accaduto in termini di diversificazione delle reti esistenti. Siamo lieti di collaborare con Turkcell Superonline, una società che ha dimostrato senso dell'innovazione nel mercato turco delle telecomunicazioni e volontà di introdurre un migliore servizio di rete per il proprio paese. E' essenziale che la rete della Turchia sia protetta e potenziata per le future esigenze di business provenienti dall'Europa".

TomTom: WEBFLEET Mobile disponibile su tablet

TomTom realizza una versione webfleet per iPad e tablet Android

 

 

Milano, 27 marzo 2012 - TomTom ha realizzato una versione aggiornata della sua applicazione WEBFLEET Mobile, consentendone così l'utilizzo ai tablet. Questo rende il servizio decisamente più accessibile ad un numero sempre maggiore di fruitori.

 

WEBFLEET® Mobile offre alle imprese la flessibilità necessaria per informare i clienti in tempo reale della situazione del traffico. La flotta aziendale diventa così più efficiente.

 

Le nuove funzionalità consentono di gestire il flusso di lavoro e soddisfare in tempo breve i contratti di assistenza. Nuovi appuntamenti possono essere inviati dallo smart phone o dai tablet direttamente al dispositivo TomTom PRO. WEBFLEET Mobile consente inoltre di calcolare e visualizzare un preciso orario di arrivo. Questa è una informazione che facilita l'attesa del cliente, velocizza gli appuntamenti e consente un minore spreco di tempo.

 

"L'ultima versione di WEBFLEET Mobile mira a rendere il servizio ancora più accessibile per gli utenti business impiegando dispositivi che già vengono utilizzati, indipendentemente dal fatto che ci si trovi in ufficio, a casa o per strada," ha dichiarato Thomas Schmidt, Managing Director TomTom Business Solutions.  "L'utilizzo del tablet è in rapida crescita, comprende circa il 30 per cento del traffico internet non PC in tutto il mondo. Noi tendiamo a catturare questa percentuale di pubblico che utilizza i tablet non solo a scopo lavorativo".

 

WEBFLEET Mobile 1.2 è disponibile in 21 paesi in Europa, Nord America, Australia e Sud Africa. L'applicazione supporta sette lingue diverse – olandese, inglese, francese, tedesco, italiano, portoghese e spagnolo ed è disponibile nell'App Store per i 15.000 clienti TomTom.

 

NOTE PER I GIORNALISTI

 

PREZZO E DISPONIBILITA'

WEBFLEET Mobile 1.2 è disponibile per il download nell'App Store e Android Market al prezzo di 7,99 EUR.

 

TOMTOM

Fondata nel 1991, TomTom N.V è il maggior fornitore al mondo di prodotti e mappe digitali per la navigazione e servizi che garantiscono la migliore esperienza di guida al mondo a tutti gli automobilisti. Ha la sua sede centrale ad Amsterdam, attualmente conta  più di 3.500 dipendenti e vende i suoi prodotti in più di 40 Paesi. La linea di prodotti comprende dispositivi per la navigazione portatile, sistemi integrati, servizi e prodotti per le flotte aziendali, mappe e servizi live, incluso il famoso TomTom HD Traffic. Per vedere il route planner più aggiornato al mondo, con informazioni sul traffico in tempo reale, visita: www.tomtom.com/livetraffic


 

TOMTOM BUSINESS SOLUTIONS

Leader nella fornitura di prodotti e servizi per le flotte aziendali, è riconosciuto come il fornitore di servizi telematici (TSP - Telematics Service Provider) per i veicoli aziendali con maggior crescita in Europa. WORKsmart™ è la soluzione di TomTom per la gestione delle flotte aziendali facile da usare e un modo innovativo per migliorare la gestione di tutti i tipi di flotte commerciali. Offre ai clienti una scelta di soluzioni leader nel settore combinata con un'alta qualità di servizio professionale. Il cuore della soluzione è TomTom WEBFLEET®.

Per maggiori informazioni: www.tomtom.com/business

 


WD: servizi di cloud storage protection dedicati alle aziende


WD OFFRE SERVIZI DI CLOUD STORAGE PROTECTION

DEDICATI ALLE AZIENDE

 

Grazie alla partnership con KeepVault, gli utenti dello storage server WD Sentinel DX4000 potranno proteggere i propri dati nel cloud

Milano, 27 marzo 2012 - Western Digital® (NYSE: WDC), leader mondiale nelle soluzioni di digital storage, ha annunciato che offrirà agli utenti del proprio storage server WD Sentinel DX4000 un servizio di data storage offsite che permette di migliorare la protezione dei dati per tutte quelle piccole realtà che affidano al WD Sentinel le loro preziose informazioni di business. Per rispondere al meglio alle loro esigenze, WD ha stretto una partnership con KeepVault, recentemente aggiunta alla linea di servizi Authentec.

Lo storage server WD Sentinel opera da soluzione cloud storage on-site per piccole e medie aziende (SMB). L'aggiunta di KeepVault offre una soluzione integrata di backup offsite per le più importanti informazioni di business delle aziende, fornendo loro una soluzione sicura di disaster protection. Il servizio si integra nativamente nella dashboard di amministrazione, tanto che l'utente può decidere se comprimere e/o cifrare i dati effettuandone il backup sul cloud, permettendo di trasferirli con sicurezza superiore. E' possibile effettuare il backup dei dati dal WD Sentinel a KeepVault in tempo reale, oppure secondo una pianificazione programmata, in modo da dare agli amministratori la possibilità di scegliere come utilizzare al meglio l'ampiezza di banda a disposizione, ottenendo una soluzione ottimale ed efficace  di data protection.

L'interfaccia di KeepVault permette alle SMB di tenere traccia con semplicità della storia del backup online e fornisce all'utente varie opzioni di recovery: one-click recovery, selective recovery e selective download, in modo da recuperare i dati sullo stesso storage server WD Sentinel o su una macchina completamente nuova. Sotto forma di abbonamento, KeepVault verrà fornito preinstallato - ma non attivato - su tutti i prodotti WD Sentinel, in modo da lasciare ai clienti la libertà di scegliere se utilizzarlo o meno come soluzione di backup offsite per lo storage server WD Sentinel. WD e AuthenTec hanno definito offerte speciali per i clienti WD Sentinel, allo scopo di "connettere e proteggere" le loro informazioni SMB. 

I clienti possono confermare un piano di servizio direttamente dall'interfaccia utente di KeepVault preinstallata nella dashboard di amministrazione di WD Sentinel, o visitando la pagina partner dedicata a WD sul sito KeepVault, su http://wdc.keepvault.com. Ulteriori informazioni sugli storage server WD Sentinel sono disponibili su www.wdc.com/wdsentinel.

Panasonic: nuovo monitor LCD professionale da 18,5 pollici

Panasonic presenta un nuovo monitor LCD professionale da 18,5 pollici

Il BT-LH1850 offre una fedele riproduzione dei colori anche in condizioni di scarsa luminosità

 

Milano, 27 marzo 2012 – Panasonic ha annunciato la disponibilità europea del suo monitor LCD da 18,5 pollici "BT-LH1850". Parte della serie "LH" studiata per l'utilizzo nel mercato del broadcast e della produzione video, il nuovo monitor offre una fedele riproduzione dei colori a livelli sia di alta che di bassa luminosità. Grazie a numerose funzionalità che consentono di garantire risultati di livello superiore, il monitor è progettato per soddisfare un'ampia gamma di esigenze nel mercato del broadcast e della produzione.

 

Il monitor offre una serie di funzionalità specifiche per il broadcast, che includono Y/R/G/B WFM, un display SDI CC (closed caption) e un telecomando seriale RS-485. Progettato appositamente per garantire il massimo risparmio energetico, il monitor BT-LH1850 consuma 22W (a input DC) che si traduce in una riduzione del 54% rispetto al modello convenzionale (BT-LH1710, lanciato nel 2008, che consuma 48W). Il monitor dispone anche di retroilluminazione LED priva di mercurio, che lo rende ecosostenibile. Quando il livello di luminosità sul display LCD si riduce, lo spazio colore si restringe. Contemporaneamente, la fase dei colori cambia, causando una variazione di questi ultimi. La serie LH compensa situazioni a bassa luminosità effettuando aggiustamenti dei colori mediante l'utilizzo di un "3D-LUT" (look-up table) per ogni colore RGB e applicando un'elaborazione di immagine a 10 bit. In questo modo, vengono eliminate problematiche legate alla scarsa luminosità e si ottiene una riproduzione reale del colore.

 

Proprio come un classico monitor waveform, un indice vettoriale consente all'utente di selezionare i segnali RGB. I marker possono essere visualizzati in modalità 4:3 e 16:9 e una funzione crosshatch mostra una griglia su un pannello, che rende possibili verifiche orizzontali e verticali. Il monitor offre 7 marker di aspetto in tutto, che includono 4:3, 13:9, 14:9, CNSCO 2.39, CNSCO 2.35, 2:1, e VISTA in modalità 16:9.

 

Inoltre, il BT-LH1850 dispone di una funzionalità "pixel to pixel" che mostra il video in entrata senza ridimensionamenti, e una funzione "still frame display" che congela un frame e lo mostra come sub-schermo. Con il supporto dello standard closed captioning EIA-708 HD SDI, il monitor può mostrare fino a 8 finestre simultaneamente.

 

Il nuovo monitor dispone di input video e terminali remoti per garantire prestazioni a elevate qualità e operabilità in fase di configurazione del sistema. La funzione di selezione automatica HD/SD, due input SDI, e un input HDMI (Type A) sono standard. Può essere connesso a una grande varietà di prodotti digitali HD, quali DVD player, mentre è disponibile anche un'interfaccia compatibile DVI-I digitale e analogica per la connessione con un PC o con un sistema di editing non lineare.

 

Oltre a un terminale GPI e ad uno RS-232C, il monitor dispone di un terminale RS-485. Un tilt stand ed output stereo e speaker sono disponibili come standard e, per comodità, tutte le operazioni del pannello frontale fatta eccezione per l'interruttore di accensione, il MENU e il controllo del volume, possono anche essere disabilitate da una funzione di KEY lock.

 

Il nuovo BT-LH1850 sarà disponibile da aprile, con un prezzo di vendita consigliato di 2.430,00 I.V.A. esclusa.

 

 

Panasonic System Communications Company Europe (PSCEU)

PSCEU è il branch europeo di Panasonic Systems Communications Company, la divisione globale B2B di Panasonic. L'obiettivo di PSCEU è di migliorare il lavoro dei professionisti delle aziende e favorire efficienza e prestazioni delle loro organizzazioni. Aiutiamo le aziende ad acquisire, elaborare e comunicare ogni tipo di informazione: immagine, voce e dati testuali. I prodotti includono switch telefonici PBX, stampanti, videocamere professionali, proiettori, display a visuale ampia e PC portatili rugged. Grazie a uno staff di circa 500 esperti specializzati nella progettazione e nella gestione globale dei progetti, e  una rete consolidata di partner europei, PSCEU offre competenze senza rivali nel proprio mercato.

 

La nuova PSCEU si compone di quattro divisioni di business:

          Communication Solutions che include scanner professionali, stampanti multifunzione, sistemi telefonici e sistemi di video conferenza in HD.

          Visual System Solutions che include proiettori, lavagne interattive, display e supporti per presentazioni. Panasonic è il leader europeo nel mercato dei proiettori con uno share del 28%.

          Professional Camera Solutions che include visual audio professionale, tecnologie di sicurezza e di integrated machine vision (IMV). Panasonic è uno dei due top vendor europei nel mercato delle videocamere professionali.

          Computer Product Solutions che include la gamma Toughbook di notebook rugged, i tablet aziendali Toughpad e i sistemi di electronic point of sales (EPOS). Panasonic Toughbook è leader nel mercato europeo dei notebook rugged con un market share del 62.9% nel 2010 (VDC, June 2011).

 

Panasonic Corporation è leader mondiale nello sviluppo e nella realizzazione di prodotti elettronici destinati a una vasta gamma di mercati consumer, aziendali e industriali. Con sede centrale ad Osaka in Giappone, l'azienda ha registrato per l'anno fiscale conclusosi il 31 marzo 2011 un fatturato netto di 8,69 trilioni di Yen (circa 79 miliardi di Euro) Le azioni dell'azienda sono quotate nelle Borse di Tokyo, Osaka, Nagoya e New York (NYSE: PC). Ulteriori informazioni sull'azienda, sui prodotti e sul marchio Panasonic sono disponibili all'indirizzo: www.panasonic.it

 



---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: Massimiliano Balbi <Massimiliano.Balbi@axicom.com>
Date: 27 marzo 2012 09:20
Oggetto: Panasonic presenta un nuovo monitor LCD professionale da 18,5 pollici
A:


Panasonic presenta un nuovo monitor LCD professionale da 18,5 pollici

Il BT-LH1850 offre una fedele riproduzione dei colori anche in condizioni di scarsa luminosità

 

Milano, 27 marzo 2012 – Panasonic ha annunciato la disponibilità europea del suo monitor LCD da 18,5 pollici "BT-LH1850". Parte della serie "LH" studiata per l'utilizzo nel mercato del broadcast e della produzione video, il nuovo monitor offre una fedele riproduzione dei colori a livelli sia di alta che di bassa luminosità. Grazie a numerose funzionalità che consentono di garantire risultati di livello superiore, il monitor è progettato per soddisfare un'ampia gamma di esigenze nel mercato del broadcast e della produzione.

 

NB: foto e comunicato completo in allegato

 

 

global technology PR

 

massimiliano balbi | axicom | via benedetto marcello 63 | 20124 milano | italy

t: +39 02 7526 1111 | f: +39 02 7526 1130 | massimiliano.balbi@axicom.it | www.axicom.com

 

The information in this email is confidential. The contents may not be disclosed or used by anyone other than the addressee. If you are not the intended recipient, please notify us immediately at the above email address.

Questo messaggio contiene informazioni riservate. Chiunque lo ricevesse pur non essendone il destinatario è pregato di avvisare al più presto il mittente.

 


Privileged/Confidential Information may be contained in this message. If you are not the addressee indicated in this message (or responsible for delivery of the message to such person), you may not copy or deliver this message to anyone. In such case, you should destroy this message and kindly notify the sender by reply email. Please advise immediately if you or your employer does not consent to email for messages of this kind. Opinions, conclusions and other information in this message that do not relate to the official business of Axicom Cohn & Wolfe shall be understood as neither given nor endorsed by it.



--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

SMAU Roma premia Fattura24 come App più innovativa del Centro Italia nella categoria Business

SMAU Roma premia Fattura 24 come App più innovativa del Centro Italia nella categoria "Business"

 

 

 

 

Fattura24 ha vinto la Mob App Awards SMAU Roma 2012 nella categoria "Business" per essersi distinta tra le più avanzate applicazioni per smartphone e tablet del centro Italia.

 

Roma, 27.03.12. Il portale di fatturazione on-line per piccole imprese e liberi professionisti Fattura24 (www.fattura24.com) è stato selezionato il 22 marzo scorso all'interno della manifestazione SMAU presso la Nuova Fiera di Roma  tra i vincitori del Mob App Award SMAU Roma 2012, il concorso indetto dagli Osservatori della School of Management del Politecnico di Milano in collaborazione con SMAU e con la media partnership di Wireless4Innovation e del Corriere delle Comunicazioni per premiare le migliori APP in ambito business e consumer (già funzionanti o in fase di sviluppo) basate sui dispositivi mobili di nuova generazione (tablet, pad e smartphone) sviluppate nel Centro Italia.

 

Attualmente in fase di sviluppo, Fattura 24 App è un'applicazione di nuova concezione che consente ad ogni PMI  e libero professionista di disporre sul proprio tablet di un ufficio virtuale all'interno del quale gestire preventivi, fatture, tributi e controllare l'andamento del proprio business. L'utilizzo del cloud permette all'App di Fattura24 di cambiare definitivamente il paradigma con il quale negli ultimi decenni PMI e professionisti hanno gestito le fatture: non più localmente sul proprio computer utilizzando i più diffusi pacchetti office ma in completa mobilità e con la possibilità di condividere on-line i documenti con clienti, fornitori e il proprio commercialista.

 

"Con l'App di Fattura24 – ha commentato Patrizia Salvati, CEO di Fattura24 - le Partite IVA italiane potranno gestire il proprio business con il massimo dell'interoperabilità possibile: Computer, Internet e Mobile, ma soprattutto potranno farlo ovunque si troveranno e grazie al cloud una volta in ufficio o a casa potranno continuare a lavorare utilizzando il portale di fatturazione on-line Fattura24".

 

Fattura24 è la prima soluzione italiana che permette di gestire tramite Internet i documenti contabili, con il valore aggiunto di poter condividere gli stessi con il proprio commercialista. Il target sono liberi professionisti e PMI e le potenzialità di sviluppo sono davvero rilevanti: secondo i dati ISTAT infatti, tra liberi professionisti e PMI l'Italia conta circa 6 milioni di partite IVA. La società fornisce una versione Standard con account gratuito a chiunque emetta meno di 15 fatture l'anno ed una versione Professional a pagamento senza alcun limite di utilizzo.

   


FATTURA24 Srl - Via Musolino, 23 00153 Roma  www.fattura24.com   info@fattura24.com



Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI