Cerca nel blog

martedì 30 ottobre 2012

Evento AUSED: Licenze d’uso software usato

Il prossimo 22 novembre, dalle ore 15,15 presso lo Star Hotel Ritz di via Spallanzani 40 a Milano, l’osservatorio Sicurezza e Compliance di AUSED propone l’evento gratuito “Licenze d’uso software usato: diritti e criticità alla luce dell’ultima sentenza della Corte di Giustizia Europea in materia di software usato”.
I contratti di licenza d’uso software sono spesso estremamente complessi e quasi impossibili da negoziare essendo predisposti unilateralmente dai vendor.
La normativa italiana, di derivazione europea, ha introdotto nel 1992 la normazione dei diritti di proprietà intellettuale sul software.
Recentemente, una importantissima sentenza della Corte di Giustizia Europea ha sancito alcuni principi inerenti la possibile rivendita di “software usato” e ciò indipendentemente dalla presenza nei contratti di licenza d’uso di clausole contrarie.
Il seminario mira a:
- Chiarire quali sono i diritti attribuiti dalla legge ai produttori di software
- Far comprendere le maggiori criticità sottese ai contratti di licenza d’uso
- Analizzare la Sentenza della Corte di Giustizia Europea del luglio 2012 in materia di “software usato”
- Comprendere come tale sentenza può incidere sui contratti di licenza d’uso. 
A G E N D A
15:15 Registrazione dei partecipanti e welcome coffee
15:45 Saluto e introduzione – Francesca Gatti, AUSED
16:00 Licenze d’uso software usato – Gabriele Faggioli, Partner ISL Consulting
17:45 Q&A
18:00 Chiusura lavori
La manifestazione è realizzata da Francesca Gatti e Carlo Galimberti del Gruppo di Lavoro ‘Osservatorio Sicurezza e Compliance’ dell’AUSED.
L’Hotel Ritz, in Via Spallanzani 40, è agevolmente raggiungibile con i mezzi pubblici (MM 1 “rossa”, fermate P.ta Venezia o Lima).
Per maggiori informazioni e adesioni: Segreteria Aused, tel. 02-5464747 – e-mail: aused@aused.org
Oppure tramite link: http://www.aused.org/index.php?option=com_chronocontact&chronoformname=reg_evento_aused

lunedì 29 ottobre 2012

Omeoart, arte e omeopatia a confronto nel progetto di Boiron

L'azienda leader mondiale nei prodotti omeopatici ha dato vita ad un'associazione culturale sulla scia del lavoro intrapreso da Christian Boiron: raccontare l'omeopatia in un modo nuovo e sorprendente
Arte e omeopatia, due mondi apparentemente lontani. Per molti forse, ma non nella visione di Christian Boiron, ai vertici dell'omonima multinazionale francese che negli anni ha raggiunto lo status di leader mondiale nella produzione di medicinali omeopatici e nella ricerca legata al settore. Christian Boiron, a fianco dell'attività propriamente scientifica, ha intrapreso una serie di iniziative legate alla promozione del benessere e della felicità interiore, che prima hanno coinvolto i dipendenti Boiron e poi il pubblico, in particolare attraverso la sua ricca produzione editoriale che parte dall'omeopatia per affrontare tematiche a più ampio spettro.
Con questo spirito Boiron ha accolto con entusiasmo la proposta di Francesca Bianucci e Alberta Mantovani di dare vita all'associazione culturale Omeoart (www.omeoart.org), attiva sia in Italia che all'estero, promotrice di una serie di mostre e progetti tra cultura e solidarietà.

Arte e omeopatia, così diverse, così simili

"L'arte come l'omeopatia è appassionante e ci porta a rimettere in causa diverse convinzioni": questa la visione di Christian Boiron, per il quale creatività e omeopatia, nella loro apparente difformità, hanno molti punti di contatto e condivisione. Si tratta di due realtà complesse e affascinanti, difficili da comprendere per molte persone ma in grado di mettere in discussione certezze e visioni consolidate: come la terapia omeopatica promuove un modo diverso di intendere la malattia, il paziente, la medicina, la scienza, allo stesso modo l'arte permette all'uomo di acquisire una nuova dimensione delle cose e della vita in generale. Si è a lungo contrapposta l'omeopatia all'allopatia, la medicina "dolce" alla "dura", quella "scientifica" alla "tradizionale". Non è là il cuore del dibattito; queste schermaglie culturali nascondono, in realtà, un'opposizione molto più importante e complessa. Così come l'arte è un elemento integrante dell'esistenza e della società umana, senza per questo abbandonare un approccio razionale, l'omeopatia è una delle possibili terapeutiche che medici e malati possono scegliere per intraprendere un percorso di cura.

Lo spirito di Omeoart: un racconto a più voci per una sola storia, l'omeopatia

Omeoart è un'associazione internazionale senza scopo di lucro legata all'azienda Boiron, promotrice di esposizioni artistiche e iniziative culturali che guardano ad una dimensione più ampia, con lo scopo di incoraggiare e promuovere una lettura umanistica e scientifica della medicina e dell'omeopatia: "L'arte - dice Christian Boiron - può permetterci di comunicare al meglio l'omeopatia nell'ambito della medicina. La scienza, l'arte e l'amore, insieme, possono fare progredire in maniera considerevole le nostre conoscenze".
Tra i progetti concreti portati avanti da Omeoart spicca l'organizzazione di alcune mostre collettive ospitate in sedi prestigiose che hanno riscosso consensi tra gli amanti dell'omeopatia ma non solo: protagonista in prevalenza la pittura, ma anche la ceramica, al centro dell'esposizione itinerante "Omeoceramica".

La mostra collettiva "Omeoart, Omeopatia nell'Arte"

"Omeoart, Omeopatia nell'Arte" si presenta come un lungo racconto, il percorso corale di oltre 100 artisti che hanno deciso di incontrarsi su un comune terreno con la stessa volontà: "raccontare" il mondo dell'omeopatia e la sua particolare attenzione verso l'individuo nella sua totalità.
La collettiva vede le opere di artisti estremamente diversi tra loro per spirito e formazione, che hanno aderito al progetto con entusiasmo e creatività, cimentandosi con un tema complesso e stimolante, con risultati di sicuro impatto.
La prima edizione della collettiva Omeoart si è tenuta a Milano nel 2003, un'edizione di successo che ha aperto la strada ad altre tappe in Italia e all'estero e ha favorito la nascita dell'omonima associazione culturale firmata Boiron.

La collezione permanente Omeoart

La maggior parte degli artisti che hanno preso parte alla collettiva "Omeoart, Omeopatia nell'Arte" ha scelto di donare le opere all'associazione internazionale promossa da Boiron, dando così vita alla prima e unica raccolta al mondo di creazioni artistiche sul tema dell'omeopatia. La collezione si è con il tempo arricchita con i contributi di nuovi autori che hanno aderito al progetto, in una ricca varietà di soluzioni espressive e percorsi: il "fil rouge" che unisce le opere è l'armonia, i colori accesi, allegri, l'approccio disteso e a volte ironico. I codici espressivi sono variegati spaziando dal pop al concettuale, al figurativo, senza trascurare poesia visuale, fotografia, grafica, design, assemblaggi polimaterici; tutte le opere sono inoltre impreziosite da piccoli racconti o poesie creati dagli stessi artisti, realizzando nuove icone per una lettura critica dell'omeopatia e del suo approfondimento esistenziale e culturale.

Alcuni progetti

Omeoart, oltre all'organizzazione di esposizioni dove dialogano arte e omeopatia, promuove iniziative culturali che guardano ad una dimensione più ampia, con lo scopo di incoraggiare una lettura umanistica e scientifica della medicina:
- Il seminario esperienzale "Curare con gioia" condotto da Patch Adams: un grande evento, tenutosi nel maggio 2011 a Milano, condotto da Patch Adams, il celebre clown medico statunitense inventore della "terapia del sorriso". L'evento ha visto la presenza di Christian Boiron e di circa 150 tra medici, farmacisti e operatori della salute che hanno potuto sperimentare esercizi relazionali fondati sull'empatia e l'amore.
- L'arte in ospedale: Gregorio Mancino (Greg), artista di Omeoart noto per le sue performance in movimento, ha trasformato il reparto di Neonatologia dell'Ospedale "Macedonio Melloni" di Milano, e la "Maison de Répit" di Bruxelles, che accoglie bambini colpiti da gravi malattie. Un libro per bambini con fiabe scritte dai piccoli pazienti è stato pubblicato e distribuito negli ospedali e nelle scuole elementari.
- Omeoart in collaborazione con l'Associazione Bambini senza sbarre ha rallegrato con i disegni di Greg le sale d'attesa delle carceri di San Vittore, Opera e Bollate (Mi)

APP-assionati: elettronica e idraulica, un mondo di app


Appassionati di elettronica e professionisti di settore da oggi hanno più risorse a disposizione grazie alle nuove tecnologie mobili. Aumentano in modo esponenziale le app per i dispositivi Apple e Android dedicate ai professionisti. Le nuove risorse a portata di smartphone più ricercate, dopo il boom di app dedicate all’elettronica, tra produttori e distributori come Vishay, Tyco electronics, mini guide e strumenti di calcolo, riguardano il particolar modo il settore dell’idraulica. Ne vediamo alcune nel dettaglio:


  • Hydraulic Calculations: Programma tradotto in inglese dall'originale "Oleodinamica" e progettato per eseguire calcoli semplici applicazioni e dimensionamento di sistemi idraulici.
  • HCalc: un semplice calcolatore idraulico e consente agli ingegneri antincendio di verificare i calcoli o una soluzione di semplice calcolo idraulico. Con l'app Hcalc è possibile trovare la perdita di pressione in un tubo con la formula di Hazen Williams. È possibile modificare qualsiasi delle tre variabili, flusso, C-factor e il diametro interno tubi per calcolare la perdita di pressione. La seconda parte della calcolatrice è usata per risolvere il fattore K. Utilizzando i dispositivi di scorrimento per variare una qualsiasi delle variabili (flusso, fattore K, pressione) è possibile vedere l'effetto che hanno.
  • PMC Group Hydraulic Calculator: un utile strumento dotato di calcolatrice e contiene calcoli per pompe, motori, cilindri e accumulatori. Inoltre è possibile realizzare il calcolo della velocità del fluido e la caduta di pressione nella tubazione e orifizi, o calcoli per la generazione di calore a causa della caduta di pressione nel sistema idraulico. Include inoltre anche un convertitore di unità.


Un mondo di App che abbraccia tutte le tipologie di dispositivi, smartphone iPhone, senza dimenticare i tablet di ultima generazione. Per iPad, infatti, tra le app più utili e scaricate inerenti a notizie e aggiornamenti dal mondo tech ed elettronica, ETech una rivista elettronica gratuita che fornisce risorse e opinioni a portata di click. La Pubblicazione è trimestrale ed abbraccia tutte le più recenti tecnologie e gli sviluppi del mercato. Da non perdere per quanti utilizzano piattaforma Apple: compatibile con iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S, iPhone 5, iPod touch (3rd generation), iPod touch (4th generation), iPod touch (5th generation) and iPad. Richiede iOS 4.0 o successivi.

giovedì 25 ottobre 2012

Dlink per smartphone android

Dlink per smartphone android
D-Link presenta oggi mydlink Cloud Services, una piattaforma cloud che consente di gestire i prodotti mydlink, condividere i tuoi contenuti digitali: foto, film, musica e sorvegliare ciò che conta di più per te, in modo semplice e divertente.
La soluzione mydlink Cloud Services è un esempio di Cloud, anzi di “personal cloud”, che ti consente non solo di avere accesso 24 ore al giorno, da qualunque luogo al mondo, ai tuoi contenuti digitali, ma che ti permette di salvare i tuoi file all’interno della tua rete, preservandoli da sguardi indiscreti, vedi la rete di casa la controllo dallo smartphone . Con mydlink Cloud Services puoi accedere ai tuoi dati e ai prodotti Cloud della tua rete accedendo al portale mydlink Cloud Services, da PC remoto tramite internet, ma anche da tablet e smartphone (iPhone, iPad, Android) tramite connessione 3G e app gratuita mydlink. Dopo le ormai popolari videocamere mydlink lanciate nel 2011, i servizi cloud D-Link si estendono al resto del suo portfolio andando ad includere cloud router e cloud storage – oltre a nuovi modelli di videocamere cloud. Le prime arrivate della famiglia cloud sono state le Videocamere Wireless D-Link che, attraverso l’accesso alla piattaforma gratuita mydlink, unica nel suo genere, permettono di vedere lo streaming live delle immagini da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, senza bisogno di complesse configurazioni. Attraverso il portale è anche possibile pianificare gli orari di registrazione delle videocamere. La gamma include:
Videocamera Wireless N DCS-930L, disponibile a 59,90€
Videocamera Wireless N Day/Night DCS-932L, disponibile a 99,90€
Videocamera Wireless N Day/Night con SD Card DCS-942L, a 129,90€ La gamma Cloud D-Link si espande:
Cloud Network Video Recorder (DNR-322L):
Il Cloud Network Video Recorder è un dispositivo di registrazione che può essere connesso in modalità wireless alla rete di casa per registrare i filmati in alta qualità ripresi dalle videocamere della gamma D-Link. Il recorder può essere attivato e gestito dal portale mydlinkT Cloud Services per monitorare la propria casa o l’ufficio in modo facile e veloce, 24/7. Disponibile a 239,90€. Cloud Router Wireless N 300 (DIR-605L):
Il Cloud Router N 300 permette agli utenti di sapere quali siti web vengono visitati dai singoli utenti della rete, di impostare l’accesso ad Internet solo in determinati orari, predisporne l’accensione e spegnimento del Wi-Fi. È inoltre possibile bloccare l’accesso alla rete agli utenti non autorizzati ed impostare allarmi per prevenire le intrusioni nel network domestico, il tutto anche da remoto. Disponibile a 49,90€. Videocamera Cloud Wireless N PTZ (DCS-5222L):
La Videocamera DCS-5222L è una soluzione di monitoring versatile per la casa o il piccolo ufficio. Grazie alla funzione Pan/Tilt, è possibile monitorare un’intera stanza a prescindere dalla posizione in cui viene collocata, perché ha un raggio d’azione pari a 340 gradi. Garantisce registrazioni ad alta definizione ed immagini video e audio anche in completa oscurità, grazie ai LED a infrarossi. Con mydlink Cloud Services è, inoltre, possibile accedere alla maschera di gestione e configurazione della videocamera. Disponibile a 199,90€. Vedi:
Offerte smartphone android
Smartphone offerte
Offerte smartphone android
Smartphone offerta: offerte e promozioni smartphone
Offerta smartphone






ANIT: via i nuovi Focus Tecnologici


Al via i nuovi Focus Tecnologici ANIT
 
La conoscenza delle caratteristiche di prodotti e sistemi per l'efficienza energetica e acustica diventa sempre più importante per permettere ai professionisti di realizzare edifici di elevate prestazioni. Per questa ragione ANIT ha pensato di dare inizio ad una serie di Focus Tecnologici durante i quali i professionisti avranno a disposizione gratuitamente tecnici  di  aziende produttrici di materiali isolanti per approfondire la conoscenza delle loro peculiarità e metodi di utilizzo.
 
Questi incontri sono stati strutturati in due parti: durante la prima, più divulgativa, i tecnici illustreranno  i sistemi costruttivi, i nodi tecnologici e spiegheranno come risolvere eventuali criticità. Mentre la seconda viene dedicata a colloqui individuali con l'Esperto aziendale durante i quali i professionisti potranno portare i propri progetti e discutere di specifiche problematiche.
 
Il primo Focus tecnologico si terrà a Milano Martedì 30 ottobre 2012 dalle 14:30 alle 17:30 presso la Sede ANIT ed è dedicato alle "Soluzioni d'isolamento temo-acustico ad alta efficienza con la lana di legno". Interverrà in qualità di Esperto l' Ing. Daniele Frigerio di Celenit  Spa per esporre le proprietà dei materiali isolanti in lana di legno inseriti in involucri tradizionali ed innovativi. Durante l'evento verrà distribuita la documentazione aziendale e prima dell'evento verrà spedita la relazione in .pdf per seguire meglio l'evento.

 

Milano, 25 Ottobre 2012
Maggiori informazioni:
ANIT – Associazione Nazionale per l'Isolamento Termico e acustico
 
*Nota per le redazioni
Chi e' ANIT
ANIT, Associazione Nazionale per l'Isolamento Termico e acustico, ha tra gli obiettivi principali la diffusione, la promozione e lo sviluppo dell'isolamento termico e acustico nell'edilizia e nell'industria come mezzi per salvaguardare l'ambiente e il benessere delle persone.

ANIT promuove la normativa legislativa e tecnica partecipando attivamente ai principali comitati e gruppi di lavoro del settore, stabilisce un centro comune di relazione tra gli associati, raccoglie, verifica e diffonde le informazioni scientifiche relative all'isolamento termico ed acustico, promuove ricerche e studi di carattere tecnico, normativo, economico e di mercato.  

mercoledì 24 ottobre 2012

Sconto del 30% su stampa digitale di piccolo formato con Minimegaprint

La promozione

Stampa di piccolo formato scontiIl nuovo player della stampa digitale online, Minimegaprint sorprende il mercato lanciando un'imbattibile promozione sulla stampa di piccolo formato. Fino al 31 Dicembre su www.minimegaprint.com è possibile acquistare i prodotti di piccolo formato ad un costo ribassato del 30%.



La stampa digitale di piccolo formato

L'offerta di Minimegaprint per i prodotti di piccolo formato è vasta e variegata: etichette e cartellini, cartoline, biglietti da visita, volantini, pieghevoli, brochure, riviste e libri, carta intestata e blocchi. Alla grande scelta va aggiunta la possibilità offerta per la prima volta sulla stampa digitale online di inserire le nobilitazioni serigrafiche su cartoline, etichette e cartellini, libri, brochure e riviste. Adesso questo vasto catalogo prodotti verrà proposto a prezzi ribassati del 30%, un risparmio garantito.


Mini prezzo ma grande qualità di stampa

Minimegaprint non vuole rinunciare alla qualità di stampa che contraddistingue l'azienda garantendo insieme a prezzi competitivi tutta l'attenzione per la qualità dei materiali e delle lavorazioni di stampa. Prodotti scontati, convenienza, qualità e spedizioni in 24 ore. La promozione è già attiva sul sito, nella sezione piccolo formato è possibile visualizzare i prezzi già scontati del 30%


Le novità di Minimegaprint

Da oggi Minimegaprint ha attivato il servizio newsletter, sarà così possibile per tutti gli utenti registrati al sito ricevere in tempo reale novità e news su promozioni e prodotti rimanendo in tal modo sempre aggiornati sull'offerta della stampa digitale di Minimegaprint.

lunedì 22 ottobre 2012

Siemens protagonista a MobilityTech. La mobilità sostenibile di Siemens in prima linea alla settima edizione della manifestazione


Siemens protagonista a MobilityTech 
La mobilità sostenibile di Siemens in prima linea alla settima edizione della manifestazione

Con un'offerta completa per la mobilità sostenibile, da reti intelligenti e sistemi per la gestione del traffico, fino a tecnologie per auto e bus elettrici, Siemens sarà anche quest'anno protagonista di MobilityTech, il più importante appuntamento nazionale sull'innovazione tecnologica per lo sviluppo della mobilità e del trasporto, presentando le iniziative più importanti intraprese per rispondere ai megatrend mondiali che vedono le città come centro del cambiamento.
In questa settima edizione - nella quale Siemens è anche Main Sponsor dell'evento - MobilityTech si rinnova proponendo uno schema nuovo, l'"AVA-TOWN (la città avatar) – Percorso nella sostenibilità", che riunisce eventi congressuali di profilo internazionale, workshop, un'area dedicata all'incontro tra i fornitori di sistemi e tecnologie e i partecipanti del Forum e un'esposizione di veicoli - che sarà possibile testare - a basso o nullo impatto ambientale.

Nel corso della sessione istituzionale plenaria di apertura, agli interventi dei rappresentanti delle istituzioni, seguirà una tavola rotonda dal titolo "Le città come incubatori d'innovazione: politiche e tecnologie al servizio dei cittadini" a cui parteciperanno i rappresentanti delle più grandi realtà industriali nazionali come Federico Golla, amministratore delegato di Siemens Italia.
Nel pomeriggio di lunedì, nell'ambito del convegno "Smart Urban Mobility, dai PUMS all'impegno delle aziende per la sostenibilità" Danilo Moresco, Responsabile della Divisione Smart Grid di Siemens Italia presenterà il suo contributo alle iniziative legate ai progetti di mobilità sostenibile e ai nuovi progetti in ambito italiano. La piattaforma Operation Center sviluppata dal centro di competenza di Siemens Italia si è arricchita di nuove funzionalità legate ai progetti pilota dell'Autorità dell'Energia Elettrica e Gas ed è utilizzata in altri progetti di mobilità urbana in altre città italiane ed europee ed altri progetti Smart Grid in cui la mobilità elettrica ha un ruolo cardine nella gestione intelligente dei carichi. 

Ruolo cruciale nella mobilità del futuro, sarà quindi quello legato alle tecnologie per la gestione del traffico urbano ed extraurbano. In quest'ottica s'inserisce il convegno di martedì mattina, "Città elettriche, Sistemi di trasporto e mobilità nelle aree metropolitane e nei centri urbani" che vedrà l'intervento di Dalila Alberici e Giuliano Leidi della divisione Smart Grid di Siemens Italia.
Nel pomeriggio di martedì il convegno "Città elettriche, Autobus innovativi e nuove tecnologie per la mobilità", con l'intervento di Massimo Pescalli della divisione Mobility and Logistics di Siemens Italia, vedrà illustrati alcuni esempi di applicazione dell'Intelligent Traffic Management con un relativo laboratorio.
Il workshop sul futuro elettrico delle città, tenuto da Manuela Di Fiore della divisione Smart Grid di Siemens Italia, illustrerà le strategie alternative per introdurre una mobilità innovativa e a basso/nullo impatto ambientale come ad esempio la proposta di BEE, il Green Mobility Sharing.

Siemens sarà inoltre tra i protagonisti del progetto Hackaton, un meeting in cui hackers ed esperti d'informatica si riuniscono per una sessione di programmazione informatica collaborativa, che ha lo scopo di far nascere nuove idee e progettare soluzioni informatiche utili a chi si occupa di mobilità. 
La prima edizione degli Hackaton della Mobilità, ospitati da MobilityTech, vedrà quindi la partecipazione di aziende che si metteranno alla prova per coinvolgere la creatività dei giovani, che hanno come obiettivo la creazione di applicazioni utili e conformi ai temi tipici dell'universo trasporti. La mattina del 23 ottobre i giovani hacker presenteranno i progetti che saranno premiati da una giuria composta da docenti universitari e da esperti del settore dei trasporti e delle infrastrutture tra i quali Danilo Moresco, Responsabile della Divisione Smart Grid di Siemens Italia. 

Per accedere alla Press Room di Siemens Italia: www.siemens.it/press




--

Cav. Andrea Pietrarota
----------------------------------------
sociologo della comunicazione, giornalista e consulente di comunicazione integrata
direttore responsabile di AlternativaSostenibile e fondatore del CorrieredelWeb.it
cell. +39 347 8271841
email: apietrarota@gmail.com e direttore@alternativasostenibile.it
skype: apietrarota
www.facebook.com/corrieredelweb
http://twitter.com/apietrarota
Il mio profilo su Linkedin
Il mio biglietto da visita






giovedì 18 ottobre 2012

VENEZIA VERA SMART CITY ITALIANA: IL SISTEMA DI SERVIZI INTELLIGENTI REALIZZATO IN PARTNERSHIP CON VODAFONE ITALIA SI AGGIUDICA IL PREMIO SMART CITY A SMAU 2012

 

VENEZIA VERA SMART CITY ITALIANA: IL SISTEMA DI SERVIZI INTELLIGENTI REALIZZATO IN PARTNERSHIP CON VODAFONE ITALIA SI AGGIUDICA IL PREMIO SMART CITY A SMAU 2012

 

Milano, 18 ottobre 2012 – Venezia si conferma vera Smart City nel panorama nazionale: il sistema integrato di soluzioni "smart" realizzato in partnership con Vodafone Italia si e' aggiudicato il Premio Smart City, promosso da SMAU e degli Osservatori della School of Management del Politecnico di Milano con l'obiettivo di premiare i casi più innovativi di sviluppo di città intelligenti.

 

Frutto di una collaborazione ormai consolidata tra Vodafone Italia, Comune di Venezia e Venis – Venezia Informatica e Sistemi Spa – che cura lo sviluppo del Sistema Informativo e della Rete di Telecomunicazioni  per il Comune, l'insieme di soluzioni implementate nella città e' volto a semplificare e rendere più efficiente l'erogazione dei servizi a cittadini e turisti utilizzando il monitoraggio da remoto dei mezzi pubblici per una gestione più efficiente della mobilità all'interno della città.

 

Il sistema "smart" realizzato a Venezia comprende:

 

-          Telepago, un sistema di pagamento dei parcheggi via smartphone, che permette ai cittadini di pagare le soste sulle strisce blu attraverso l'uso del telefono cellulare;

 

-          Una piattaforma SMS gestita da Vodafone che riesce ad inviare in tempi molto rapidi a tutta la cittadinanza un alert via SMS per segnalare allarme maree e rischi idraulici, variazioni del percorso degli scuolabus, accesso all'iter delle pratiche edilizie attraverso il riconoscimento con telefono cellulare, convocazione alle sedute del Consiglio di Municipalità, gestione delle supplenze per i nidi e le scuole dell'infanzia comunali;

 

-          Una soluzione per il trasferimento in tempo reale dei dati e delle targhe alla centrale operativa e il controllo remoto degli accessi alle Zone a Traffico Limitato della città, utilizzando SIM Vodafone inserite all'interno delle telecamere gestite da AVM, l'azienda che gestisce i servizi di mobilità pubblica della città di Venezia;

 

-          Un sistema per la localizzazione sul territorio dei vaporetti e degli autobus e per la comunicazione in tempo reale ai cittadini di eventuali ritardi o variazioni di percorso, anche qui grazie ad un sistema di SIM Vodafone inserite all'interno dei mezzi gestite da ACTV, la municipalizzata che gestisce gli autobus e le imbarcazioni del centro cittadino:

 

Il Comune di Venezia e' molto attento ad adottare nel suo territorio soluzioni tecnologiche avanzate ed innovative con l'ausilio delle competenze di Venis e delle altre aziende controllate tutte impegnate nello sviluppo di soluzioni ad alta tecnologia, da quí la nascita del progetto Cittadinanza Digitale, per lo sviluppo di un sistema di servizi e strumenti volti a migliorare la vita dei cittadini e dei turisti della laguna.

 

Vodafone Italia sviluppa insieme a partner consolidati soluzioni di Machine to Machine, applicativi per smartphone o tablet e sistemi di mobile payment volti a migliorare l'efficienza di aziende e pubbliche amministrazioni rispondendo in modo efficace ad esigenze che vanno dalla gestione del CRM in mobilità, alla geolocalizzazione dei mezzi di trasporto, passando per l'order entry, per le soluzioni di automazione della forza lavoro e la business intelligence.

 

 



Snap Secure, applicazione mobile per la sicurezza dei dati personali, entra nel mercato italiano grazie alla partnership con Cashlog.



---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: Enrico Bianchessi <enrico.bianchessi@quorum-pr.com>
Date: 18 ottobre 2012 10:47

 

Snap Secure, l'applicazione mobile per la sicurezza dei dati personali, entra nel mercato italiano grazie alla partnership con Cashlog.

Cashlog è la soluzione per i mobile payment di Buongiorno che permette ai consumatori di effettuare pagamenti dal proprio cellulare attraverso l'utilizzo del credito telefonico.


Milano 18 ottobre 2012 – Snap Secure® (www.GetSnapSecure.com), l'applicazione mobile per la sicurezza dei dati personali di Snap MyLife, arriva in Italia grazie ad una partnership con Cashlog, la soluzione di mobile payment per l'acquisto di beni digitali che utilizza il credito telefonico.

Grazie a questa partnership, da oggi i consumatori possono scaricare la versione in italiano di Snap Secure, disponibile per smartphone e tablet Android, effettuando il pagamento attraverso il proprio credito telefonico.

Snap Secure è un servizio cloud che offre protezione ad ampio raggio agli smartphone, inclusi back up e recupero dei dati personali, prevenzione contro virus, spyware e spam e protezione della privacy. Tra le altre funzionalità vi è anche la possibilità di effettuare il tracking e la localizzazione dei familiari, nonché degli stessi device eventualmente rubati, che possono anche essere controllati a distanza, cancellando i dati da remoto. L'applicazione conta già oltre due milioni di download.

"Con Cashlog stiamo incrementando la nostra presenza sul mercato italiano, grazie alla riconosciuta validità della piattaforma di pagamento e le solide connessioni con gli operatori telefonici. - ha dichiarato Jiren Parikh, Presidente e Amministratore Delegato di Snap MyLife, Inc. - Da parte nostra sosterremo inoltre le vendite di Snap Secure attraverso una campagna pubblicitaria basata su mobile banner, in-app advertising, nonché altri canali mobili".

Cashlog è stata lanciata da Buongiorno nel maggio 2011 in Italia e successivamente in Spagna, Germania e Francia. Cashlog è una soluzione di mobile payment utilizzabile con qualsiasi tipo di device basato su Android, smartphone, tablet e smart TV, e rende facile e sicura ai merchant la vendita di un ampio range di beni digitali, come video, musica, notizie e giochi. I merchant che hanno adottato Cashlog come metodo alternativo di pagamento hanno potuto verificare aumenti delle transazioni sino al 500%.

"Il nostro principale obiettivo è supportare i merchant rendendo l'esperienza di acquisto dei loro prodotti digitali semplice e sicura - sottolinea Matteo Montan, Global Head of New Business in Buongiorno - Siamo orgogliosi di avere Snap Secure tra i nostri merchant e di rendere possibile il suo ingresso nel nostro paese, in quanto contribuirà a rendere più sicuri i dispositivi mobili dei consumatori italiani".

.

Snap MyLife, Inc

Snap MyLife, Inc. è uno sviluppatore di applicazioni cloud-service dedicati a mobile device consumer e ad altri dispositivi internet-enabled. I prodotti di Snap MyLife sono venduti sotto i brand Snap Secure®, Snap Sync™, Snap Play™, Snap MyLife® e Snap MyLife Creations™, e consentono ai consumatori di sfruttare i servizi cloud attraverso applicazioni potenti e di semplice utilizzo, per back up, sincronizzazione, streaming e archiviazione dei dati, editing, condivisione, messaging e sicurezza, virtualmente su qualsiasi device . Il quartier generale di Snap MyLife è a Princeton, N.J., con uffici in tutto il mondo ed è sostenuta da Edison Ventures e Sycamore Ventures. Per ulteriori informazioni: www.snapmylifeinc.com e www.GetSnapSecure.com.


Cashlog

Cashlog, la soluzione di mobile payment del Gruppo Buongiorno che agevola l'acquisto di beni digitali tramite addebito telefonico. La soluzione è attualmente disponibile in Italia, Spagna, Francia e Germania. Cashlog offre inoltre il pieno supporto dell'HTML5 per gli acquisti da applicazioni mobile. In questo modo, i merchant che vendono beni digitali - come video, musica, e-book, giornali e giochi - attraverso un sito mobile, possono offrire ai clienti l'opportunità di concludere l'acquisto con un solo click. La soluzione Cashlog è completamente cross-platform sui device Android - smartphone, tablet e smart TV, grazie al nuovo SDK.

Cashlog, grazie ai rapporti diretti e consolidati di Buongiorno con più di 130 operatori telefonici a livello mondiale, rende il processo di pagamento via cellulare semplice, veloce e sicuro dal punto di vista del cliente, e può essere facilmente integrata nelle piattaforme dei merchant: infatti, la soluzione completa può essere implementata e resa operativa in un paio di giorni.



martedì 16 ottobre 2012

Interlem: due eventi a valore aggiunto

Tra ottobre e novembre il gruppo Interlem affronta alcuni dei temi caldi dell’ICT attraverso la presenza a SMAU 2012 e al convegno sulle disposizioni di vigilanza   sul Sistema dei Controlli Interni

Il gruppo INTERLEM S.p.A. (www.interlem.it), realtà italiana leader nell’innovazione tecnologica e nella consulenza direzionale, presieduta da Massimiliano Riva, sarà presente a due prossime importanti manifestazioni che si svolgeranno nei mesi di ottobre e novembre.
Prima tra queste figura il tradizionale appuntamento con lo SMAU, previsto presso Fieramilanocity dal 17 al 19 ottobre. Quest’anno il gruppo Interlem sarà rappresentato dalla propria Business Unit Interlem GP Omega ubicata al Padiglione 2 Stand D25.  Da 20 anni Interlem GP Omega è leader di mercato nelle PMI, con verticalizzazioni nel settore tessile, arti grafiche e manifatturiero.

“Grazie ai nostri skill e alle nostre specificità illustra Andrea Picone, Managing Partner e Fondatore di Interlem GpOmega – siamo in grado di proporre soluzioni specifiche per ogni tipologia di produzione al fine di garantire la massima soddisfazione dei clienti, proponendo anche una vasta gamma di add-on, per una automazione ancora più spinta e integrata sui processi produttivi/ finanziari di ogni attività. Con Interlem GP Omega anche il mondo delle arti grafiche viene approcciato grazie ad Arianna Printing, il gestionale completo per le Aziende Grafiche (stampa digitale di piccolo e grande formato, serigrafia, offset, etichette). Tramite questa soluzione si può infatti gestire interamente il ciclo di vita di un prodotto, dal preventivo alla contabilità, riuscendo a ridurre le criticità tipiche delle aziende di questo settore così variegato e complesso”.

Il secondo appuntamento con la presenza del gruppo Interlem è invece previsto nelle giornate del 15 e 16 novembre, nelle quali Interlem Management Consulting parteciperà al convegno dal titolo “Le nuove disposizioni di vigilanza sul Sistema dei Controlli Interni” dedicato al settore bancario. In particolare Vincenzo Carolla, Managing Partner e socio fondatore di Interlem Management Consulting, il giorno 16 novembre svilupperà un intervento ad hoc sul tema del “controllo sui sistemi informatici e le misure in materia di servizi telematici per la clientela”. Questo convegno si svolgerà presso NH Milano Touring di via Ugo Tarchetti 2.

“Siamo certi che uno dei modi migliori per affrontare il mercato in questa congiuntura – ha osservato il presidente del gruppo Massimiliano Riva – sia quello di confrontarsi de visu coi propri clienti e prospect attraverso momenti di incontro quali eventi, convegni e seminari. E’ in queste occasioni che Interlem focalizza al meglio le proprie sinergie e attraverso la propria struttura a rete e le conseguenti forti specificità consolidate, è in grado di proporsi proattivamente al mercato con contributi di spessore e valore aggiunto”.

____________________________________________________________________________
INTERLEM S.p.A. progetta e realizza soluzioni finalizzate alla gestione e all’ottimizzazione delle funzioni e dei processi aziendali e offre servizi innovativi di consulenza sfruttando tutte le potenzialità della tecnologia odierna. Progetta soluzioni personalizzate e servizi funzionali agli obiettivi del cliente e ne cura la realizzazione garantendone la gestione operativa. Dispone di competenze e metodologie d’eccellenza, con una esperienza decennale sia nella realizzazione di soluzioni ICT che nel Management Consulting.  Interlem ha ottenuto la certificazione ISO 9001 per il settore EA 33 e può contare attualmente sull’esperienza di oltre 90 professionisti altamente qualificati.
Per ulteriori informazioni: www.interlem.it

Evento AUSED su Identity Management Vs Access Governance

Come raggiungere e mantenere la conformità alle normative Italiane con un sistema di Identity and Access Governance

Il prossimo 8 novembre, dalle ore 14,00 presso lo Star Hotel Ritz di via Spallanzani 40 a Milano, l’osservatorio Sicurezza & Compliance  di AUSED propone l’evento gratuito fuori calendario  “Identity Management Vs Access Governance: come raggiungere e mantenere la conformità alle normative Italiane con un sistema di Identity and Access Governance”.
Si tratta di un evento di stretta attualità richiesto da più soci nel corso del Survey 2012.
Il contesto normativo italiano è diventato negli ultimi anni sempre più complesso e articolato. I requisiti cui le aziende devono rispondere sono aumentati a seguito dell’entrata in vigore di nuove norme quali, ad esempio, la Legge sulla “Tutela del Risparmio e Corporate Governance” (D.Lgs 262/05) e il decreto sui c.d. “reati informatici” (art. 24 bis del D.Lgs 231/01). In un tale scenario, le aziende incontrano numerose difficoltà a districarsi, poiché i diversi requisiti abbracciano ormai tutte le funzioni aziendali: dal finance al business, dalle risorse umane fino all’IT.
Proprio quest’ultimo sta acquisendo una sempre maggiore importanza e attenzione da un punto di vista normativo, per via degli elevati rischi connessi alla intrinseca pervasività dell’IT nei processi aziendali. La “compliance IT” è quindi il vero elemento chiave, e deve essere approcciata con strumenti e tecniche adeguate (tratto dal white paper NET STUDIO). La tecnologia consente oggi di implementare i controlli richiesti dalla maggior parte delle normative di riferimento nel contesto italiano, e di facilitare il raggiungimento dei requisiti di conformità.
Con questo evento AUSED si propone, dopo l’autorevole apertura del Professor Severino Meregalli sul Valore della Sicurezza e in generale dei Sistemi Informativi, di illustrare le potenzialità che le soluzioni tecnologiche offrono a supporto della costruzione di un Sistema di Controllo adeguato, concretizzate nell’esperienza di RSA, illustrata direttamente dal CIO – Riccardo Roncon.

AGENDA
14:00 Registrazione dei partecipanti
14:30 Saluto e introduzione – AUSED Francesca Gatti
14:40 Valore dei Sistemi Informativi e Valore della Sicurezza Severino Meregalli – SDA Bocconi
15:30 Dall’automazione con l’Identity Manage-ment alla conformità normativa con la Access Governance Giacomo Parravicini e Luca Bendinelli Net Studio
16:15 Coffe break
16:45 Il caso RSA: un progetto di “governo degli accessi” Riccardo Roncon – CIO RSA
17:30 Domande e risposte
18:00 Chiusura lavori

La manifestazione è stata realizzata da Francesca Gatti e Carlo Galimberti del GdL  Aused Osservatorio Sicurezza e Compliance.
L’Hotel Ritz, in Via Spallanzani 40, è agevolmente raggiungibile con i mezzi pubblici (MM 1 “rossa”, fermate P.ta Venezia o Lima).

Per maggiori informazioni e adesioni: Segreteria Aused tel. 02-5464747 – e-mail: aused@aused.org. Oppure tramite link: www.aused.org/index.php?option=com_chronocontact&chronoformname=reg_evento_aused

lunedì 15 ottobre 2012

Il benessere comincia sul nuovo Bibioneterme.it

Lo stabilimento termale Bibione Thermae si presenta online nella nuova veste grafica creata da MM ONE Group. Il portale riunisce tutte le informazioni relative i trattamenti offerti dal centro benessere e approfondisce gli aspetti scientifici relativi l'impiego delle acque termali nelle cura di alcune patologie. Strutturato in maniera logica, Bibioneterme.it è semplice da consultare e, proprio per le sue caratteristiche, favorisce una navigazione intuitiva che porta l'utente della rete a finalizzare sempre con successo le proprie ricerche.


Oltre a curare l'ideazione grafica del sito, la web agency ha fornito la piattaforma tecnologica CMS ONE che consente agli amministratori dello stabilimento di gestire autonomamente i contenuti: grazie al Content Management System ideato da MM ONE Group è possibile infatti intervenire senza alcuna conoscenza di HTML sulla creazione / modifica / rimozione di contenuti, immagini e news garantendo il continuo aggiornamento del sito.

Home Page Bibioneterme.it

Al fine di massimizzare la visibilità web è stata poi recuperata la storicità acquisita dal precedente sito e il nuovo progetto è stato interamente ottimizzato secondo le politiche dei motori di ricerca. Infine, per rendere il portale davvero il punto di riferimento sul web per i trattamenti e le cure beauty & wellness, è stata creata la sezione e-commerce dove bastano pochi click per ricevere direttamente a casa i cosmetici, le creme e le lozioni della linea di Bibione Thermae.

Bibione Thermae Spa

Via delle Colonie, 3

30020 Bibione (Ve)

Tel.: +39 0431 441111

E-mail: info@bibioneterme.it

Sito web: www.bibioneterme.it

A cura dell'Ufficio Stampa di MM ONE Group

Smartphone HTC DLX: processore quadcore snapdragon

Smartphone HTC DLX: processore quadcore snapdragonSmartphone HTC DLX: processore quadcore snapdragon
XDA ha svelato in anteprima alcuni dettagli sul nuovo phablet di HTC. Questo terminale dovrebbe essere dotato di un processore quadcore snapdragon, 1,5 gb di ram e un display full hd da 5 pollici.
La fotocamera posteriore è da 12 megapixel mentre quella anteriore è da 2 Mpixel.
Naturalmente queste non sono informazioni ufficiali ma lo stesso sito una settimana fa aveva fatto la stessa cosa con il One X+ dando notizie che poi si sono rivelate corrette. Per concludere il Droid Incredible  X monterà la distribuzione Jelly Bean di Android.
Ecco le caratteristiche tecniche dell’HTC  DLX:
  • Display in full HD da 5 pollici (presumibilmente con 448 ppi)
  • CPU Qualcomm Snapdragon S4 Pro da 1.5 GHz
  • 1.5 GB di RAM
  • 16 GB di storage interna
  • Fotocamera posteriore da 12 Megapixel
  • Fotocamera anteriore da 2 Megapixel
  • Batteria da 2.500 mAh
  • Android 4.1.2
Vedi Android smartphone: offerte e promozioni
Smartphone offerte
Offerte smartphone
Smartphone HTC DLX: processore quadcore snapdragon
Smartphone android

martedì 9 ottobre 2012

Red Hat OpenShift offre innovazione continua agli sviluppatori Java che desiderano sfruttare il potenziale del cloud


Red Hat OpenShift offre innovazione continua agli sviluppatori Java che desiderano sfruttare il potenziale del cloud

 

Tra i molti linguaggi di sviluppo supportati da Red Hat OpenShift Platform-as-a-Service (PaaS) , Java è certamente il più popolare. E, a mano a mano che la piattaforma si amplia e innova, aumentano di pari passo i miglioramenti legati al supporto dell' intero ciclo di vita Java. Nel corso di quest'ultimo anno Red Hat ha integrato in OpenShift diverse nuove funzionalità per gli sviluppatori Java.

 

Nel mese di agosto 2011, Red Hat ha annunciato l'integrazione del supporto per gli application server Java Enterprise Edition (EE) 6 nella piattaforma PaaS OpenShift, che costituisce la base di JBoss Enterprise Application Platform. Grazie a questa integrazione e al supporto, OpenShift –è stata la prima PaaS ad offrire Java EE 6 agli sviluppatori cloud. Nel novembre del 2011, proseguendo nell'intento innovativo, Red Hat ha annunciato l'integrazione di tecnologie Jenkins, JBoss Tools e Maven per consentire agli sviluppatori Java di codificare, costruire, implementare e scalare un ciclo di vita Java completo ancora più facilmente in ambiente cloud.

 


lunedì 8 ottobre 2012

Aperi-Partner Nexin: Cloud Workshop

Nexin Technologies incontra a Roma i Partner del Centro Italia

Milano, 8 ottobre 2012 – NEXIN (www.nexin.it), presente sul territorio con Partner selezionati a copertura del mercato nazionale delle PMI attraverso un sistema integrato di servizi ICT caratterizzati dai più elevati standard qualitativi in ambito Cloud, ha organizzato un incontro dedicato al canale indiretto del Centro Italia che si svolgerà il prossimo 25 ottobre. Luogo del workshop la Residenza Ripetta di via Ripetta 231 a Roma.
“Tramite questo Workshop – illustra Simone Angeli, amministratore delegato di NEXIN – vogliamo confrontarci col mondo dei Partner, per approfondire assieme il nostro progetto che è in grado di far espandere al meglio il business di ogni struttura che opera al nostro fianco.”

L’Aperi-Partner è, in sostanza, un aperitivo informativo col Team Nexin sul tema “Cloud” che permette al Partner Nexin di analizzare e conoscere tutte le leve competitive, condividere nuovi progetti e scoprire nel dettaglio la strategia di molteplici servizi erogati da Nexin, tra i quali il Cloud Computing, i servizi virtuali e tutta la gamma di prodotti offerti.
Il Workshop è limitato a un numero chiuso di partecipanti selezionati.
Per effettuare la registrazione accedere a: www.nexin.it/registrazione-evento
Di seguito il programma dell’incontro:
Cloud Workshop – 25 ottobre 2012
ore 18,30 – Il mondo Nexin
ore 18,45 – Il Cloud secondo Nexin
ore 19,00 – Servizi e leve competitive per i Partner Nexin
ore 19,30 – Aperi-cena
Location: Residenza Ripetta, via Ripetta 231 – Roma.
Per maggiori dettagli sul workshop di NEXIN si prega di chiamare il seguente numero: 011 0267382. Oppure scrivere a segreteria organizzativa@nexin.it

venerdì 5 ottobre 2012

La crisi come alleata dell’e-commerce

Si parla sempre di più di crisi economica e aspetti ad essa legata, delle ripercussioni sui vari mercati italiani ed internazionali e delle difficoltà che molte aziende stanno vivendo. In questo contesto, vi sono aziende che potrebbero trarne vantaggi, queste sono a detta di molti le aziende che operano online, in primis le pure play che basano la loro economia sull’e-commerce.

Mentre infatti i negozi fisici registrano un calo sensibile delle vendite e quindi conseguenza diretta una riduzione degli introiti, gli e-commerce spinti anche dalla praticità d’acquisto e sempre maggiormente dalla convenienza, registrano crescite costanti anche a doppia cifra.

E’ merito in gran parte della digitalizzazione e dell’adeguarsi degli italiani agli standard mondiali dove in alcuni paesi oltre l’ottanta per cento della popolazione dichiara di aver concluso almeno un acquisto online nell’ultimo anno e chiaramente sarà pronto a ripetersi negli anni futuri.

Diventa quindi evidente come sia fondamentale investire in tecnologia, aiutare le imprese ad andare sul mercato digitale e investire in professionalità. E’ molto facile infatti aprire una campagna Google Adwords e far partire una campagna, ben altra cosa è farla funzionare. Ecco perché molte aziende italiane come ad esempio una tra le più aziende di web marketing, risultano essere partner certificati e riconosciuti come veri professionisti da Google stessa. Quindi non si può pensare di andare online e sapere tutto, si deve maturare con il tempo e con il lavoro una professionalità non facile da acquisire ma allo stesso tempo fondamentale per ottenere risultati. E’ il caso ad esempio di cambiare quindi atteggiamento e rivolgersi al web come fonte di speranza e di guadagno senza però andare alla ribalta con nessuna voglia di investire, il mercato online come tutti gli altri mercati, vengono retti da professionalità e competenza senza le quali mancano i presupposti per il successo.

Mehdi Bouzoubaa e Andrea Bellinzaghi avranno il compito di sviluppare il mercato italiano dell’azienda

Tufin rafforza la sua presenza in italia con un team di noti professionisti della sicurezza

Mehdi Bouzoubaa e Andrea Bellinzaghi avranno il compito di sviluppare il mercato italiano dell'azienda

 

Milano, 5 ottobre 2012 – Sarà  Mehdi Bouzoubaa, in qualità di Regional Director Southern Europe and MENA (Middle East and Africa), a guidare lo sviluppo di Tufin Technologies, principale provider di soluzioni di Security Policy Management che permettono alle aziende di controllare i propri firewall.

 

La gestione della sicurezza di una rete è diventata un'operazione altamente complessa e la presenza di una realtà locale ha l'obiettivo di rispondere alle richieste del mercato italiano che mostra un interesse e un'esigenza crescenti verso questa attività.

 

"Siti e team multipli, vendor differenti di hardware e software, sono tutti fattori che rendono virtualmente impossibile mantenere un livello di sicurezza efficace e costante su tutti i dispositivi", commenta Mehdi Bouzoubaa. "Allo stesso tempo, le policy di sicurezza interne sono diventate sempre più rigide e devono essere conformi a un numero sempre maggiore di normative e regole".




--

Application server, Red Hat entra in una nuova fase strategica

Application server, Red Hat entra in una nuova fase strategica

 

L'azienda abbraccia l'evoluzione nel cloud, i trend emergenti e la collaborazione con 10gen su NoSQL

 

Milano, 5 ottobre 2012 - Red Hat, Inc. (NYSE: RHT), leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, ha svelato oggi i dettagli della prossima fase della sua strategia relativa alla piattaforma applicativa. Rafforzando il suo impegno a supporto dei client, chiamati a rispondere ai più recenti trend tecnologici ed estendere nel contempo gli investimenti già effettuati, Red Hat abbraccia l'evoluzione di tecnologie trasformative quali dynamic service fabric, cloud, NoSQL, mobile, ed elaborazione multilingua come parte della sua strategia di prodotto. Per dare atto a questa evoluzione, Red Hat intende favorire un più ampio accesso degli sviluppatori al prodotto JBoss Enterprise Application Platform, oltre a organizzare una votazione aperta per selezionare qualche nome per il progetto della community JBoss Application Server.

 

Questa strategia punta a consentire una più stretta collaborazione tra comunità globali di ingegneri, progettisti, clienti e partner di Red Hat, al fine di permettere alla tecnologia di evolvere più rapidamente e soddisfare le esigenze degli sviluppatori e di coloro i quali implementano applicazioni business-critical sia on premise che nel cloud.

 



--

giovedì 4 ottobre 2012

Mitel leader in UK nel mercato IP

Secondo il recente rapporto della società d’analisi di mercato MZA, Mitel ha superato Avaya e Cisco

OTTAWA, Ontario – 4 ottobre 2012 Mitel ® (Nasdaq: MITL), fornitore leader mondiale delle soluzioni software di Unified Communications and Collaboration (UCC), ha annunciato oggi che,  secondo il più recente rapporto trimestrale sul market share realizzato da MZA Ltd. Mitel ha superato Avaya e Cisco raggiungendo la prima posizione nel Regno Unito per quanto riguarda il mercato delle IP extension.
“Dopo diversi trimestri caratterizzati da notevoli progressi, nel secondo trimestre di quest’anno Mitel ha raggiunto oltre il 26 per cento del mercato per quanto riguarda le vendite di IP Extension nel Regno Unito, raggiungendo il primo posto in quest’ambito”, ha dichiarato Stephanie Watson, direttore generale di MZA Ltd. Il report prodotto da MZA in questi giorni si basa sulle vendite avvenute fino al 30 giugno 2012.
Graham Bevington, Executive Vice Presidente, mercati internazionali di Mitel, ha commentato: “La nostra crescita in termini di quota di mercato è il risultato di come abbiamo ascoltato e risposto alle esigenze dei nostri clienti, oltre all’impegno e la dedizione dei nostri partner di canale. Il riconoscimento va anche a tutto il team di Mitel del Regno Unito, che ci indica chiaramente che stiamo facendo le cose giuste, evolvendo le nostre soluzioni in linea con la domanda dei clienti.”
Commentando la presenza globale di Mitel, Stephanie Watson ha inoltre dichiarato: “La crescita di Mitel nel Regno Unito fa seguito alla solida crescita di quote di mercato già osservate negli ultimi trimestri in diverse aree geografiche, tra cui USA, Canada, Australia e Paesi Bassi, dove da sempre Mitel è considerata uno dei fornitori leader nell’IP. L’architettura aperta e l’Industry leadership raggiunta da Mitel nelle soluzioni tecnologiche chiave, come la virtualizzazione, sono molto apprezzate dalle organizzazioni che sono sempre più alla ricerca di valori e  collaborazione, a supporto dei loro sistemi di comunicazione. “
______________________________
Mitel
Mitel  Networks (NASDAQ: MITL) è  tra  i  leader di mercato nelle soluzioni  e nei servizi di business Communication, consistenti in software di Unified Communication & Collaboration, piattaforme telefoniche basate su IP, applicazioni per la mobilità, servizi “managed” e di rete. Mitel consente alle aziende di ogni dimensione di andare oltre i tradizionali strumenti di base della telefonia fissa, puntando verso soluzioni di collaborazione multimediale integrate, accessibili da qualsiasi luogo, che contribuiscono a migliorare le prestazioni, acquisire vantaggio competitivo e ridurre i costi. La sede centrale di Mitel (www.mitel.com) si trova a Ottawa in Canada, mentre l’headquarter americano è a Phoenix, Arizona. La sede EMEA è invece a Caldicot in UK. Mitel è altresì presente a livello mondiale con uffici, partner e rivenditori.
 ______________________________
MZA
MZA fornisce un’analisi granulare delle tendenze storiche e previsionali nel settore delle comunicazioni aziendali e nell’ambito del mercato delle applicazioni di Unified Communication. MZA, tramite i suoi servizi e analisi di mercato, segue molti dei principali fornitori, service provider e canali indiretti. Per maggiori informazioni www.mzaconsultants.com

mercoledì 3 ottobre 2012

Pure in Russia gli smartphone della serie Grand e i cellulari Dual SIM marchiati ZTE

Da oggi anche in Russia gli smartphone della serie Grand e i cellulari Dual SIM

marchiati ZTE

 

Roma, 3 ottobre 2012 – ZTE Corporation ("ZTE") (codice azionario H: 0763.HK/codice azionario A: 000063.SZ), leader a livello mondiale nella fornitura di apparati di telecomunicazione, soluzioni di rete e dispositivi mobili, annuncia il lancio, sul mercato russo,  degli smartphone della serie Grand e Dual SIM.

 

La nuova serie ZTE Grand, disponibile da ottobre, comprende i modelli ZTE Grand X V970 e V970 (M) dotati di processore dual core e design ultra sottile; lo ZTE Grand X LTE (T82) con processore ad alta velocità, schermo e macchina fotografica ad elevata risoluzione e lo ZTE Grand Era, uno dei più sottili smartphone quad-core ad alta risoluzione del mercato.

 

ZTE commercializzerà  anche una gamma di smartphone Dual SIM da 3.5" a 5". Il modello ZTE V790 è il primo cellulare da 3.5" dotato di Andoid 4.0 sul mercato russo, mentre lo ZTE 889M è uno dei primi smartphone dual-core dual SIM in Russia con schermo da 4". ZTE annuncia che sarà disponibile anche il modello V887 da 5", ideale per coloro che gradiscono un display di ampie dimensioni.

 

"La linea Grand è caratterizzata da numerose funzionalità che la differenziano da altri smartphone sul mercato russo, oltre ad essere competitiva in termini di prezzo e qualità, il che soddisfa la richiesta di prodotti di alto livello a costi convenienti", dichiara Ding Haomin, Vice President in ZTE Corporation.

 

"Grazie all'utilizzo di slot Dual SIM, gli utenti degli smartphone ZTE possono associare comunicazioni personali e di lavoro senza le complicanze e i costi legati al possesso di due dispositivi", ha aggiunto Zhao Zhenning, General Director ZTE Russia.

 

Secondo il rapporto IDC Worldwide Quarterly Mobile Phone Tracker, ZTE ha commercializzato 8 milioni di smartphone nel secondo trimestre del 2012, segnando un incremento del 300% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. ZTE è uno dei primi cinque produttori di smartphone al mondo e mantiene la quarta posizione per cellulari venduti anche nel secondo trimestre 2012.

 

ZTE

ZTE è un'azienda pubblica, quotata in Borsa, che fornisce apparati di telecomunicazioni e soluzioni network su scala mondiale e vanta una vasta gamma di prodotti per soddisfare le esigenze dei mercati wireline, wireless, service e mobile device. ZTE commercializza prodotti e servizi estremamente innovativi e all'avanguardia e offre le sue soluzioni a più di 500 operatori di telecomunicazioni in oltre 140 Paesi del mondo, aiutandoli a soddisfare le esigenze dei loro clienti e a raggiungere nuovi livelli di fatturato. Nel 2011, il fatturato di ZTE è aumentato del 29%, attestandosi su $13,7 miliardi; i ricavi operativi derivanti da attività estere, pari a quota $7,4 miliardi, hanno registrato un aumento del 30%, contribuendo al ricavi operativi complessivi in ragione del 54,2%.  ZTE investe il 10% del suo fatturato annuo nelle attività di ricerca e sviluppo e si posiziona tra le prime società internazionali che partecipano attivamente alla definizione dei nuovi standard di Telecomunicazione. Azienda fortemente impegnata nelle iniziative di Corporate Social Responsibility (CSR), ZTE è membro del Global Compact delle Nazioni Unite. ZTE è l'unica azienda cinese ad essere quotata alle Borse di Hong Kong e di Shenzhen (H share stock code: 0763.HK / A share stock code: 000063.SZ).  ZTE Corporation è presente in Italia attraverso la sua controllata ZTE Italy, che opera sull'intero territorio nazionale . Per ulteriori informazioni, si prega di visitare il sito: www.zteitaly.com.

VEM sistemi annuncia la nuova generazione di my.VEM


VEM sistemi annuncia la nuova generazione di my.VEM
per la gestione intelligente dell'infrastruttura ICT delle aziende

Forlì, 3 ottobre 2012 - VEM sistemi, integratore a valore aggiunto di sistemi di information technology, annuncia la seconda generazione della soluzione my.VEM, che è nata come servizio cloud-based nel 2000 per rispondere alle esigenze dei clienti, che chiedevano uno strumento agile e flessibile per il monitoraggio e la gestione dei data center e delle infrastrutture di rete. my.VEM sfrutta il NOC (Network Operating Center) di Forlì - a cui sono collegate circa 300 aziende - per erogare un'ampia gamma di servizi avanzati, attivi 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

I clienti e i partner di VEM sistemi hanno potuto vedere in anteprima le funzionalità della nuova versione di my.VEM durante 'VEM Forward 2013', l'appuntamento annuale organizzato da VEM sistemi per presentare le proprie soluzioni di integrazione a valore aggiunto, con la collaborazione di Cisco, NetApp e Schneider Electric.

my.VEM è un pannello di controllo che collega data center, server, PC, UPS, apparati di rete e reti wireless, dispositivi di sicurezza, sistemi di telefonia IP e applicazioni, e permette di controllare in tempo reale il funzionamento e il consumo energetico, e la situazione delle richieste tecniche e sistemistiche relative ai servizi di assistenza gestiti da VEM sistemi. In questo modo, i responsabili aziendali delle infrastrutture IT possono controllare lo stato di salute e il funzionamento di tutto il sistema, e in caso di necessità ripristinare il funzionamento di ciascun apparato.

Il NOC di Forlì impiega 14 tecnici, che assistono oltre 21.000 apparati IT e gestiscono oltre 75.000 richieste di assistenza all'anno. Il tempo medio di risoluzione dei problemi è di 90 minuti, mentre quello di intervento on-site presso il cliente è di poco superiore a 60 minuti (questo è il tempo medio che intercorre tra l'intervento remoto che determina la necessità dell'intervento on-site e l'arrivo presso il data center del cliente).

VEM sistemi eroga anche servizi di Remote Network Management, che semplificano le operazioni di gestione e consentono al team interno all'azienda di concentrarsi sul core business senza cedere il controllo della rete aziendale.

"VEM sistemi ha investito in modo significativo nel proprio Network Operating Center, perché ritiene che solo attraverso una struttura di questo tipo riesce ad adempiere al proprio ruolo di integratore di sistemi", afferma il presidente Maurizio Camurani. "Infatti, solo mettendo le mani nella tecnologia riusciamo a diventare dei consulenti in grado di aiutare veramente i nostri clienti nell'implementazione della soluzione più adatta per le loro esigenze, e a sviluppare le competenze per farlo nel modo più efficiente. Per esempio, noi siamo i primi utilizzatori delle tecnologie di telepresenza, che in questo modo siamo in grado di progettare secondo le esigenze dell'utente, perché le abbiamo verificate in prima persona".

VEM sistemi - fondata nel 1986 da Maurizio Camurani e Vittorio Valentini - ha sede a Forlì e uffici a Milano, Modena, Padova e Senigallia, con 130 dipendenti, e nel 2011 ha realizzato un fatturato di 23 milioni di euro. Nel 2012, l'azienda persegue un obiettivo di crescita del 10%, che fino a oggi è stato ampiamente rispettato, e ha già inserito nell'organico 13 persone. http://vem.com/


martedì 2 ottobre 2012

GAROO! Come nasce una ricetrasmittente? Intek lo sa!

"Come nasce una ricetrasmittente? Intek lo sa!"
  • Intek è uno dei primi operatori al mondo nella produzione e distribuzione di prodotti per le radiocomunicazioni dal 1976.
  • Intek si occupa della progettazione, dello sviluppo e della produzione di dispositivi elettronici per la comunicare attraverso onde radio sia professionali sia amatoriali.
  • L'offerta Intek è forte della tecnologia asiatica unita alla qualità e alla progettazione tutta italiana.
  • Intek è attiva anche in tema di normative riguardanti le radiocomunicazioni in Italia.


Clicca o copia nel tuo browser questo link per visualizzare tutti i contenuti e gli approfondimenti a te riservati:
http://www.garoo.eu/it/release/company_profile_Intek/1?id_m=Nzc=

Freemake: nuove versioni e app

Sono uscite 3 nuove versioni dei ns software gratuiti.

A questa versione sono stati aggiunti i profili per Xbox e PS Vita. Cosi' gli utenti possono facilmente convertire vari video per guardarli dopo sulle consoli di gioco. Tra l'atro abbiamo aggiunto la notifica di tempo rimanente che fa vedere quanto tempo rimane alla fine di conversione.

Da adesso gli utenti cui connessione Internet e' lenta, possono limitare sia la velocità di download fino ad un certo valore che il numero di download simultanei o mettere i video in coda. Sono stati agguinti i nuovi preset per convertire in WMV e per iPad e anche un speciale pulsante per YouTube.

Freemake Music Box 0.9.6 riceve la possibiltià di riprodurre audio dal PC. La nuova opzione permette di importare le playlist dai lettori musicali piu' popolari. Basta solo mettere una playlist a Music Box e il programma troverà e riprodurrà tutti i brani dal PC o Web. Tra l'altro il nuovo Music Box può riprodurre file audio locali come fonte di musica addizionale. 

Abbiamo anche prodotto una nuova piccola app - Freemake YouTube to MP3 Converter per quelli che vogliono scaricare solo MP3 da YouTube. Il programma prende solo audio senza scaricare video cosi' si risparmia il traffico e il tempo di download.


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI