Cerca nel blog

venerdì 31 maggio 2013

Alle Tecnologie ENEA il Premio Internazionale “Digibic Award 2013” per le Tecnologie Laser Scanner 3d


Alle tecnologie dell'ENEA il Premio internazionale "DigiBIC Award 2013"

per le  tecnologie Laser Scanner  3D

 Il Premio DigiBIC Award per le tecnologie digitali, per la categoria "Istituti di Ricerca", è stato assegnato quest'anno all'ENEA per la tecnologia Laser Scanner 3D a colori  per utilizzo in esterno e per il Laser Scanner 3D subacqueo.  Il Premio ha lo scopo di favorire l'utilizzo delle tecnologie per le ricostruzioni tridimensionali da parte delle imprese che operano in ambiti creativi, quali beni artistici e culturali, riproduzioni musicali, grafica, ecc.

 

La cerimonia di premiazione del DigiBIC Award, che si è svolta oggi a Derry, in Irlanda, nel corso del congresso annuale dell'EBN, European Business & Innovation Centre Network, la rete che raccoglie i principali promotori territoriali dell'innovazione in Europa, costituisce una  vetrina internazionale per l'individuazione di nuove opportunità di business per le imprese creative. Per l'ENEA ha ritirato il premio Massimiliano Guarneri, in rappresentanza del  gruppo di  lavoro  dell'Unità Tecnica Sviluppo di Applicazioni delle Radiazioni  che ha sviluppato le  due tecnologie premiate.

 

Il Laser Scanner 3D a colori è uno speciale laser  ottico che,  per la qualità e  l'accuratezza delle informazioni che è in grado di fornire e per le sue caratteristiche di non invasività, è particolarmente adatto alla realizzazione di indagini diagnostiche e di attività di monitoraggio di beni artistici e culturali. La tecnologia permette di scansionare grandi superfici di opere d'arte, spesso uniche e intrasportabili, situate su pareti e soffitti ad altezze elevate, che possono essere ricostruite in digitale e riprodotte in 3D. Fra le applicazioni recenti più significative le scansioni ad alta risoluzione di capolavori del Rinascimento: la Loggia di Amore e Psiche della villa Farnesina a Roma,  della volta della Cappella Sistina e  del Giudizio Universale.

Il laser a colori 3D può essere utilizzato dalle industrie che operano nel settore del patrimonio culturale.

Il Laser Scanner 3D subacqueo nasce come strumento di rilevazione a servizio dell'archeologia subacquea ma grazie alle caratteristiche innovative che gli permettono di rilevare oggetti e strutture sottomarine (relitti, resti archeologici e costruzioni) fino a centinaia di metri di profondità può essere impiegato anche nella tutela dei fondali e delle acque marine off-shore. È ora in fase di sviluppo come strumento diagnostico per le strutture petrolifere subacqueee e per  l'ispezione di siti nucleari in collaborazione con piccole e medie imprese scozzesi.

Link alla pagina  http://www.ebncongress.eu/NewDisplayPage.aspx?pid=22

Derry, 31 maggio 2013


Interlem per il sociale

Il Presidente del Gruppo Interlem, Massimiliano Riva, ha consegnato il Premio della terza edizione “Tesi di laurea sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica”
Massimiliano_Riva
INTERLEM S.p.A. (www.interlem.it), realtà italiana leader nell’innovazione tecnologica e nella consulenza direzionale, continua il suo forte impegno nel sociale. Recentemente, infatti, Interlem è stata attivamente presente durante la terza edizione del premio annuale per una Tesi di Laurea sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica. La serata di premiazione, organizzata dal Rotary Club Sesto Milium-Centenario, si è svolta lo scorso 28 maggio presso l’Hotel Barone di Sassj, a Sesto San Giovanni.

La manifestazione annuale è culminata con la consegna dei premi di laurea in denaro a giovani studenti/dottori di talento che hanno dedicato tempo alla ricerca sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica. Massimiliano Riva, presidente del Gruppo Interlem S.p.A., anche quest’anno sponsor dell’iniziativa, ha consegnato l’ambito premio a una giovane ricercatrice, laureata in Medicina e Chirurgia presso la Seconda Università degli Studi di Napoli.

“E’ stata una grande serata – ha sottolineato Massimiliano Riva. – L’attenzione e l’impegno per il sociale devono essere parte integrante del nostro modo di fare impresa oltre che termometro da cui misurare la sensibilità di un’azienda. Noi di Interlem SpA teniamo molto a portare avanti questa iniziativa con il Rotary e con l’Aisla onlus perché punta a sostenere borse di studio per la ricerca contro la SLA. Anche quest’anno, l’iniziativa, ha dimostrato di destare grande interesse e ha ottenuto forte impulso”.

La terza edizione del Premio per una Tesi di laurea sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica ha visto ricevere ben venti candidature provenienti da tutta Italia. Le tesi sono state passate al vaglio della commissione giudicatrice, che, quest’anno, era composta dai seguenti membri esterni: Prof. Massimo Corbo, Centro Clinico Nemo, Prof. Valentino Lembo, Azienda Ospedaliera Istituti Clinici di Perfezionamento, Prof. Elena Galassini, Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano, Prof. Giuseppe Lauria Pinter, Istituto Neurologico Besta, Prof. Alessandro Marocchi, Ospedale Niguarda, Prof. Andrea Millul, Istituto Mario Negri, Prof. Gabriele Mora, Fondazione Stefano Maugeri, Prof. Vincenzo Silani, Isitituto Auxologico di Milano e Prof. Nicola Ticozzi, Istituto Auxologico di Milano, oltre che dal membro del club prof. Pier Mario Biava (Multimedica Sesto San Giovanni), dal presidente della commissione, il Dott. Giovanni Longoni e dal Prof. Emanuele Borgonovo, Full Professor, Department of Decision Sciences Director Management Science Laboratory, SDA Bocconi Business School Bocconi University.

“Crediamo particolarmente nelle iniziative di questo genere ha concluso Riva – e continueremo, nel limite delle nostre possibilità, a sostenerle perché è importante come imprese dare un segnale e un contributo allo sviluppo e alla ricerca, che sono poi il motore che alimenta le speranze di ognuno di noi.”

giovedì 30 maggio 2013

Vodafone lancia Rete Sicura

VODAFONE LANCIA RETE SICURA

 

LA PRIMA PIATTAFORMA DI PROTEZIONE INTEGRATA NELLA RETE

 

Continua l'evoluzione della rete Vodafone: tutela dei dati, protezione dai malware, sicurezza dei pagamenti elettronici e nuove opzioni di parental control

 

Milano, 30 maggio 2013 – Vodafone Italia lancia "Rete Sicura", il primo servizio che protegge la navigazione internet direttamente sulla rete, fissa e mobile, dei clienti Vodafone.

 

Rete Sicura e' una piattaforma "intelligente", che agisce in completa autonomia, senza la necessità di installare software ne' eseguire configurazioni, per la massima semplicità di utilizzo da parte del Cliente. Inoltre, non influisce sulla durata delle batterie e sull'utilizzo di smartphone, tablet e PC. La piattaforma e' compatibile con tutti i principali sistemi operativi in commercio.

 

In Italia il numero delle linee fisse che navigano su internet ha superato i 13 milioni di unità, mentre sono oltre 31 milioni le SIM mobili che nel 2012 hanno generato piu' di 250 milioni di terabyte di traffico, con una crescita del 30% rispetto all'anno precedente. Il vertiginoso aumento del traffico dati, trainato soprattutto dal sempre maggiore utilizzo di smartphone e tablet, si accompagna ad una crescente esposizione ai rischi presenti sulla rete.

 

Sono 40 su 100 gli utenti di internet vittime di crimini informatici, con una crescita significativa dei tentativi di furto di beni economici (il 90% dei furti d'identità riscontrati dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni riguarda dati di pagamento elettronico e home banking). Particolarmente rilevanti i rischi sui social network, che ospitano circa il 97% dei malware presenti in rete. Si tratta di fenomeni in deciso aumento, soprattutto sul versante mobile, dove il numero di minacce per smartphone e tablet e' moltiplicato 50 volte nell'ultimo anno.

 

Per venire incontro alla crescente esigenza di navigare in sicurezza, e a conferma dell'impegno ad offrire la miglior esperienza di utilizzo della rete fissa e mobile, Vodafone ha ideato Rete Sicura. L'investimento per realizzare la piattaforma, di oltre 10 milioni di euro, si integra nel piano da 900 milioni di euro sostenuto ogni anno da Vodafone per lo sviluppo di tecnologie, reti, infrastrutture e piattaforme avanzate.

 

Come funziona

Rete Sicura permette di:

 

-       bloccare l'accesso a siti e contenuti web a rischio

-       prevenire i tentativi di phishing, il furto di dati sensibili e della propria identità digitale presente sui social network

-       proteggere i pagamenti digitali

-       difendere i device da virus e programmi indesiderati

-       salvaguardare la navigazione dei propri figli grazie al servizio di Parental Control.

 

 

La piattaforma e' attiva direttamente sulla rete mobile (UMTS e 4G) e fissa (ADSL e Fibra Ottica) di Vodafone. Rete Sicura analizza il traffico dati generato dal Cliente, confrontandolo in tempo reale con i database delle minacce informatiche forniti da leader internazionali nel campo della sicurezza, quali Kaspersky Lab e Symantec.

 

In caso di segnalazioni, il sistema blocca i contenuti e il traffico a rischio, notificando immediatamente al Cliente il tentativo di attacco informatico e la relativa risoluzione tramite SMS, email o messaggio su web browser.

 

L'offerta

Dal 23 giugno Rete Sicura e' inclusa nei piani abbonamento Relax. E' gratuita per 3 mesi con tutte le altre offerte che includono traffico internet; successivamente e' previsto un contributo di 1 euro al mese per continuare ad usufruire del servizio. 

 

Da settembre 2013, la piattaforma sarà attiva anche per tutti i Clienti Partita IVA, ADSL e Fibra.

 

Per ulteriori informazioni sul servizio, visitare il sito web www.vodafone.it

 

 


Alfonso Kratter AD di Inoxveneta Spa

La biografia, gli articoli, gli approfondimenti, le foto, l'azienda Inoxveneta: tutto questo lo puoi trovare sul sito ufficiale dell'imprenditore Alfonso Kratter

 

ALFONSO KRATTER E LA INOXVENETA SPA

Alfonso Kratter

L'esperienza di Alfonso Kratter come Amministratore Delegato di Inoxveneta è stata fondamentale per la carriera dell'imprenditore veneto.
L'azienda, con sede a Vittorio Veneto (TV), è da sempre all'avanguardia nel settore della lavorazione dell'acciaio inossidabile e negli anni ha diversificato la sua produzione rimanendo al passo con i tempi, grazie a un'attenzione costante alla tecnologia e all'innovazione.
Già sul finire degli anni '90 la Inoxveneta aveva avviato un percorso finalizzato all'automazione delle fasi fondamentali del processo produttivo.
Con il nuovo secolo, l'automazione si è trasformata in alcune parti in vera e propria robotizzazione.
I numeri, come testimoniato nella apposita sezione del sito, sono dalla parte dell'azienda: il fatturato del 2012 ammonta a 15 milioni di euro e l'organico si è stabilizzato intorno a circa 100 dipendenti.

LA MISSION DI INOXVENETA

La parola d'ordine di Inoxveneta è flessibilità: un approccio e una struttura di questo tipo permettono infatti un dialogo efficace sia con le grandi imprese, inserite magari in gruppi internazionali, sia con quelle di più ridotte dimensioni.
Ogni Cliente richiede quindi una diversa modalità operativa.
La struttura di Inoxveneta è articolata sulla base di sette Aree di Produzione che sono organizzate per Clienti/Famiglie di prodotto e si occupano in modo complessivo di tutte le lavorazioni.
Di fronte alla crisi economica attuale la mission dell'azienda è quella di fare il massimo affinché il Cliente divenga altamente competitivo nel mercato in cui opera.

Visita il sito di Alfonso Kratter per avere ulteriori informazioni. Per i blog, i social networks e i professional networks, clicca la pagina risorse e potrai collegarti direttamente.

lunedì 27 maggio 2013

Digital Pride festival internazionale di arti digitali a Lecce



Digital Pride

Festival internazionale dedicato alle arti digitali

 

Lecce > fino al 2 giugno 2013, Manifatture Knos e Teatro Romano

Bari > 3 giugno 2013 Mediateca regionale Pugliese

 

 

Lecce ospita fino al 2 giugno 2013 la prima edizione di Digital Pride, festival internazionale dedicato alle arti digitali, promosso dalle associazioni Bad IdeasInSynch Lab, Maker Zone, Joyfull Family Records e Seven. La manifestazione è realizzata con il contributo dell'iniziativa Laboratori dal Basso, azione della Regione Puglia cofinanziata dalla UE attraverso il PO FSE 2007 – 2013. L'iniziativa, patrocinata da Assessorato al Mediterraneo Cultura e Turismo della Regione PugliaApulia Film Commission, Mediateca Regionale Pugliese, Comune di LecceManifatture KnosFondazione D'Ars Oscar Signorini onlus e Milano in digitale, promuove iniziative legate alle nuove tecnologie grazie a un ricco programma di produzioni multimediali, lectures e progetti in grado di offrire un variegato panorama sulla ricerca audiovisiva contemporanea. Il festival si configura come una fertile piattaforma di confronto per gli ambiti multidisciplinari, in cui si incrociano azioni performative, workshop e contest internazionali mirati alla valorizzazione dei giovani talenti.

Sedi di Digital Pride sono Manifatture Knos e il Teatro Romano, che accoglie i live di musica elettronica e pratiche legate ai live media. Evento unico nel suo genere, la manifestazione abbraccia le performance di artisti di fama internazionale come Luca AgnaniKanaka ProjectJem The MisfitsHermes MangialardoInsynch LabLaura Jones e Julien Sandre, ma intende dare visibilità anche alle nuove produzioni legate ai workshop e ai contest di videomapping, sound design, VJing, architectural mapping, interactive architectural surface e cartoon animation. Per questo motivo, il programma di Digital Pride sviluppa una timeline di ben due settimane, rompendo così la concezione stessa del festival che consuma la sua offerta culturale in pochi giorni.

Il nucleo centrale dell'iniziativa è la divulgazione delle forme più avanguardistiche di creatività legata alle nuove tecnologie in aggiunta all'intento di formare nuove professionalità in grado di poter gestire efficacemente gli strumenti quali videomapping, stampa 3D, Processing, Arduino e Pure Data, animazioni 3D, VJing e mapping interattivi su superfici architettoniche. I workshop e tutti i seminari saranno tenuti da professionisti del settore e dagli artisti in cartellone per il festival. Parallelamente ai workshop, Digital Pride lancia anche una call internazionale di videomapping, il cui vincitore, decretato da una giuria di esperti, porterà a casa un assegno del valore di 500 dollari. E ancora mostre, panel, live show arricchiscono la programmazione di questo festival, che intende promuovere una nuova sensibilità culturale non solo tra gli addetti ai lavori ma anche ad un pubblico più vasto di fruitori.

Atteso l'evento del primo giugno presso il Teatro Romano di Lecce, sul cui palco saliranno i migliori artisti provenienti dalla scena musicale elettronica internazionale come Laura Jones e il francese Julien Sandre. Inoltre produttori nazionali e pugliesi come Cristian Carpentieri e Simone Gatto, si alterneranno a visual performer del calibro di Kanaka Project, Luca Agnani, Insynch Lab, Jem The Misfits, Hermes Mangialardo, Gruppo Denso, Workshow, per dare vita ad uno spettacolo lungo una notte intera in cui musica e immagini in movimento saranno un tutt'uno con una scenografia mozzafiato.

 

Artisti: Luca Agnani, Julien Sandre, Laura Jones, Jem The Misfits, Kanaka Project, Cristian Carpentieri, Hermes Mangialardo, Gruppo WorkShow, Marco Pucci, Davide Ventura, Alessandro Fiorin Damiani/Gruppo Denso, Omar Eox, Andrea Carpentieri, Simone Gatto, Bicycle Beat, Transition Lab (Limo-Jako-Alfredo).

 
Lecce > Manifatture Knos – via Vecchia Frigole, 34 (ingresso gratuito)

               Teatro Romano - via Arte della Cartapesta  (ingresso a pagamento)

Bari > Mediateca regionale Pugliese – via Zanardelli, 34

 

 

Info: www.digitalpride.it -  mail@digitalpride.it - tel: (+39) 392/1021718; 331/9698232

 




domenica 26 maggio 2013

Catering Verona

La Grotta Catering Verona, grazie all'attenta cura dei particolari e alla personalizzazione del servizio, riesce a trasformare tutti i vostri eventi in momenti indimenticabili. Da anni rappresentiamo un punto di riferimento per l'organizzazione di servizi di catering e banqueting per matrimoni, ricevimenti, meeting, convegni e cerimonie a Verona.

venerdì 24 maggio 2013

I nuovi telefonini oscurano il segnale TV. Il ministero dello Sviluppo Economico ne approfitta per fare un favore a Rai e gestori telefonici, a scapito dei cittadini?

Firenze, 24 maggio 2013. La proposta di regolamento del ministero dello Sviluppo economico sui sistemi per le comunicazioni mobili di nuova generazione (Lte) contiene l'ennesimo tentativo di obbligare al pagamento del canone Rai anche chi non ha il televisore.
La questione, segnalata sul quotidiano Italia Oggi, è la seguente: il nuovo segnale quarta banda per la telefonia mobile interferisce con alcune frequenze del digitale terreste. Questo potrà risultare nell'oscuramento del segnale TV. Per rimediare, sarà necessario installare un filtro digitale su tutte le antenne televisive terrestri. Giustamente, la bozza di regolamento prevede che le spese siano a carico degli operatori telefonici,  in quanto è proprio il loro utilizzo della quarta banda Lte che causa l'interferenza con il segnale TV e quindi un danno agli utenti.
Fin qui niente da obiettare. Ma il ministero sembra intenzionato a utilizzare il regolamento per rendere un po' meno rosso il bilancio della Rai. Si legge infatti che il filtro spetterà solo a chi già paga il canone Rai. Ad esempio, per poter installare il filtro ad un'antenna condominiale, si potrà richiedere all'amministratore condominiale di certificare la regolarità di tutti i condomini nel pagamento del canone Rai. In altre parole, se un condomino non ha il televisore e quindi legittimamente non paga il canone, l'intero condominio non potrà usufruire dell'installazione del filtro, con conseguente oscuramento del segnale TV.
Non solo. L'utente che riceverà il filtro dovrà firmare una liberatoria per sollevare gli operatori telefonici da qualsiasi responsabilità per l'oscuramento del segnale TV. Quindi, il filtro non risolve il problema? Colpa dell'utente!
Se tutto questo si avverasse, saremmo di fronte ad un provvedimento paradossale: con la scusa di rimediare ad un disservizio, alla fine si fanno favori a Rai e gestori telefonici, scaricando il tutto sui cittadini.  Se poi ci si spinge, come qualcuno richiede, a rendere obbligatorio il rilascio di una dichiarazione di conformità da parte di installatori qualificati, è evidente che i favori andrebbero anche a questi ultimi. A tutti insomma, tranne che a coloro che il regolamento dovrebbe tutelare: i cittadini.

COMUNICATO STAMPA DELL'ADUC
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori
URL: http://www.aduc.it

mercoledì 22 maggio 2013

ANDREA MORANDO FOTO



Andrea Morando, azienda specializzata nella rivendita di abbigliamento di qualità in territorio ligure, è su Facebook con foto e aggiornamenti costanti

ANDREA MORANDO FACEBOOK

Andrea Morando, azienda ligure abbigliamentoL'azienda Andrea Morando opera sul territorio ligure con 20 punti vendita (2 monomarca Gucci e 18 multimarca), localizzati a Genova, Portofino, Santa Margherita Ligure, Rapallo, Busallo e Chiavari.
Il profilo Facebook di Andrea Morando presenta una serie di foto, visibili nell'apposita sezione, e aggiornamenti costanti che vi aiuteranno nella scelta degli accessori e dei marchi più adatti alle vostre esigenze.
Si va da Gucci a Jimmy Choo, passando per Burberry, Santoni e Fendi.
Per contattare l'azienda e visitare gli altri canali web, è sufficiente visitare questa pagina.
Tra gli articoli in vendita, adatti sia all'uomo che alla donna, potrai trovare scarpe, borse, cinture, bracciali, portafogli e molti altri prodotti, tutti rigorosamente legati a marchi di qualità.

ANDREA MORANDO FOTO

Andrea Morando è un'azienda sempre al passo con la moda e attenta ai mutamenti e alle variazioni del mercato.
Costantemente vengono pubblicate sul profilo Facebook le foto dei diversi prodotti promossi e delle celebrità che li indossano.
Le foto di Andrea Morando sono suddivise in pratici album, che potete vedere a questo link, che rendono l'eventuale scelta di un particolare tipo di abbigliamento più chiara e immediata.
Sul profilo sono poi disponibili immagini di eventi e sfilate di moda, legate ai marchi rappresentati e proposti.

Per restare sempre aggiornato e per eventuali informazioni supplementari, visita il profilo Facebook Andrea Morando

venerdì 17 maggio 2013

Il blog di Revidox+ con Stilvid® by Difa Cooper


Le capsule di Revidox + sono all’avanguardia per contrastare la perdita di tono della pelle, per la disidratazione, per la stanchezza e il rallentamento mnemonico


LA COMPONENTE ESCLUSIVA DEL REVIDOX +: IL RESVERATROLO

Revidox +Il professor Juan Carlos Espin, ricercatore del CSIC (Centro di Ricerca e Investigazione Spagnolo), è la mente dietro all'ideazione dello Stilvid®, un brevetto esclusivo che permette di ottenere un resveratrolo puro.
È infatti questa la componente esclusiva di Revidox +, l'integratore che, una volta assunto e introdotto nell'organismo, genera una reazione di stimolo endogeno della risposta immunitaria e attiva il sistema naturale di protezione cellulare.
Una capsula al giorno di Revidox +, da assumere preferibilmente al mattino a stomaco vuoto o prima dei pasti, garantisce risultati sin dai primi mesi e giunge alla massima efficacia con un uso continuativo per almeno tre mesi.
Revidox + è il primo integratore alimentare selezionato con un approccio rigoroso, con anni di esperimenti, 150 persone coinvolte e 400mila euro di finanziamenti.

STRESS OSSIDATIVO? REVIDOX + AIUTA A COMBATTERLO

Lo stress ossidativo è provocato dall'attacco dei radicali liberi, molecole chimicamente instabili che in condizioni normali svolgono compiti importanti per il nostro corpo come la difesa dei batteri, il controllo della pressione arteriosa e la trasmissione dei segnali biochimici fra le cellule.
Il nostro organismo riesce a prevenire i danni causati dai radicali liberi grazie agli antiossidanti.
Revidox +, con il resveratrolo puro, la Vitamina C, la Vitamina B2 e lo Zinco è il prodotto ideale per prevenire lo stress ossidativo: contiene infatti agenti che contribuiscono alla formazione del collagene, alla riduzione della stanchezza e dell'affaticamento, al normale mantenimento della pelle e alla sintesi del DNA.

Troverete ulteriori dettagli e informazioni sul blog di Revidox+.

mercoledì 15 maggio 2013

Cosa è e a cosa serve Revidox +

La ricerca scientifica di Difa Cooper, con i suoi oltre 50 anni di esperienza, presenta Revidox +, integratore dalle benefiche proprietà antiossidanti.

Revidox +

REVIDOX + IL RESVERATROLO

Un prodotto innovativo, efficace, naturale e antiossidante: Revidox + consiste in un integratore alimentare antiossidante, che permette di contrastare i radicali liberi; un valido alleato per la cura della pelle sana o anche con diverse patologie. Permette di contrastare l'invecchiamento, la stanchezza e lo stress quotidiano.
Ciò che rende Revidox + diverso dagli altri prodotti è il contenuto di resveratrolo puro, che non contiene cioè sostanze non utili all'organismo. Il resveratrolo è presente nell'estratto di Vitis vinifera denominato STILVID®. Grazie all'aggiunta di zinco, inoltre, Revidox + contribuisce alla normale sintesi del DNA.
Non si tratta semplicemente di un antiossidante: è integratore che agisce dall'interno del nostro organismo, stimolandone reazioni e risposte immunitarie, che attivano il naturale sistema protettivo.

REVIDOX + PREZIOSI PRINCIPI

La formulazione di Revidox + è stata recentemente rinnovata, per renderla ancora più efficace: arricchita di Vitamina C, Vitamina B2 e Zinco, aggiunti al prezioso resveratrolo.
Nel sito internet di Revidox + troverete tutti i dettagli sul prodotto, nella pagina dedicata. Inoltre, informazioni e consigli per una dieta antiossidante, utile da associare alle capsule prodotte da Difa Cooper e un video dedicato alla presentazione del prodotto.
Infine, una pagina del sito ufficiale contiene i contatti e i riferimenti ad alcune ulteriori risorse web dedicate a Revidox +.

Venite a conoscere l'innovativo integratore antiossidante Revidox +, nel sito internet ufficiale.

lunedì 13 maggio 2013

SOFORT Banking diventa partner di METRO GROUP



Il fornitore di servizi di pagamento e l’impresa commerciale consolidano la loro collaborazione nel settore dell’e-payment / procedimento di bonifico diretto, già disponibile da diverso tempo nei negozi online di Media Markt, Saturn, Redcoon, nonché Real e Galeria Kaufhof
Gauting, 13 maggio 2013. SOFORT AG e METRO GROUP, una delle maggiori imprese commerciali a livello internazionale, sono ora partner nel settore dell’e-payment. Grazie a questa collaborazione i consumatori possono fare acquisti online nei canali di distribuzione di METRO GROUP in modo veloce e sicuro con SOFORT Banking. Già da diverso tempo gli acquirenti possono pagare con SOFORT Banking nei negozi online di Media Markt, Saturn, Redcoon, nonché Real e Galeria Kaufhof.
„Siamo molto fieri di operare per uno dei leader europei nel settore commerciale. La flessibilità nei pagamenti e la diversità nell’offerta dei metodi di pagamento online assumono un’importanza sempre maggiore.  Con SOFORT Banking i canali di distribuzione della METRO GROUP potenziano i propri negozi online con un metodo di pagamento popolare e affermato“, spiega il Dott. Gerrit Seidel, CEO di SOFORT AG.
Il procedimento di bonifico diretto di SOFORT AG è adatto proprio a imprese commerciali orientate verso il mercato internazionale. “Nell’e-commerce sono importanti soprattutto tre fattori: velocità, sicurezza e internazionalità. SOFORT Banking risponde a questi criteri. Per i nostri clienti rappresenta un’alternativa alle carte di credito e alle soluzioni e-wallet, nonché il completamento perfetto del portafoglio dei metodi di pagamento da noi offerto. Questa è la nostra esperienza con i negozi online di Real, Media Markt, Saturn, Galeria Kaufhof e Redcoon“, afferma Robert Herzig, Head of Customer Payments & Finance di METRO AG.
I clienti traggono profitto dall’esecuzione veloce e sicura del pagamento
Particolarmente comodo per gli acquirenti online risulta il fatto che con SOFORT Banking non occorre alcuna registrazione o conto virtuale: al termine dell’acquisto online il cliente seleziona SOFORT Banking come modalità di pagamento, sceglie la sua banca, accede al suo home banking tramite il software di SOFORT Banking, e infine autorizza il bonifico con la sua password dispositiva. Il trasferimento dell’importo avviene direttamente dal conto dell’acquirente a quello del gestore e-commerce; e ciò è possibile anche per pagamenti oltre confine e in valuta estera. Attualmente, ad esempio, clienti in Germania, Austria, Belgio, Paesi Bassi, Francia, Italia e Polonia possono fare acquisti nel negozio online di Redcoon e usufruire del pagamento sicuro e veloce di SOFORT Banking. L’ente di certificazione tedesco TÜV Saarland ha verificato SOFORT Banking e certificato l’azienda con i sigilli “Protezione dei dati verificata” e “Sistema di pagamento verificato”.
Gli utenti possono effettuare pagamenti con SOFORT Banking in complessivamente dieci paesi: Germania, Austria, Svizzera, Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito, Italia, Spagna e Polonia – con tendenza in aumento. “L’e-commerce rafforzerà la crescita comune dell’Europa. Per questo commercianti e acquirenti hanno bisogno di un’infrastruttura di pagamenti internazionale, come ad esempio SOFORT Banking”, afferma Seidel.

Riguardo METRO GROUP
METRO GROUP si annovera fra le maggiori aziende commerciali a livello internazionale. Nel 2012 ha realizzato un fatturato di 67 Mrd. di Euro. L’azienda opera in 32 paesi con circa 2.200 punti vendita e impiega oltre 280.000 dipendenti. L’efficienza della METRO GROUP si basa sulla forza delle sue marche di distribuzione che operano sul mercato in modo indipendente: METRO/Makro Cash & Carry – in testa a livello internazionale nel self-service all’ingrosso, grandi magazzini self-service Real, Media Markt e Saturn – leader europeo dei negozi specializzati in elettronica ed elettrodomestici, nonché i grandi magazzini Galeria Kaufhof. www.metrogroup.de

Riguardo SOFORT AG e SOFORT Bank
Con i sistemi di pagamento SOFORT Banking, Rechnung by SOFORT e il sistema di verifica online SOFORT Ident, SOFORT AG offre prodotti innovativi per acquisti sicuri via Internet di merce e beni digitali. L’azienda di Gauting presso Monaco è leader di mercato fra i procedimenti di bonifico diretto in Germania. Oltre 25.000 gestori e-commerce realizzano più di due milioni di transazioni al mese con SOFORT Banking. In aggiunta alla Germania, si può usufruire del servizio anche in Austria, Svizzera, Belgio, Paesi Bassi, Regno Unito, Italia, Spagna e Polonia. Dal 2010 SOFORT AG coopera con la Deutsche Kontor Privatbank AG. Quest’ultima, insieme a SOFORT AG, offre sotto il marchio SOFORT Bank una banca e-commerce specializzata in imprese. I prodotti e servizi di SOFORT Bank aiutano a ottimizzare i processi operativi dei commercianti online.

Addetto stampa SOFORT AG:
Thomas Doriath

Tel.: +49 (0)89 / 89 35 63 – 40
Fax: +49 (0)89 / 89 39 84 – 29


Ufficio vendite Italia: sales.italia@sofort.com


Qintesi: un centro di competenza per la Business Intelligence

BI e Information Management proposte attraverso elevate competenze, riconosciute dai propri clienti
Giovanni-Caglioni-marcomm25
QINTESI S.p.A. (www.qintesi.it), realtà italiana specializzata nel miglioramento dei processi e dei sistemi aziendali nelle aree del CFO e del CIO, ha ulteriormente rafforzato la propria presenza nel mercato della Business Intelligence.

“Il nostro obiettivo primario è quello di guidare i nostri clienti illustra Giovanni Caglioni, Partner di Qintesi S.p.A. – offrendo un’ampia gamma di strumenti ed applicazioni che facilitano l’accesso e l’analisi delle informazioni, in modo da supportare le decisioni ed agevolare l’ottimizzazione delle performance aziendali”

Nello scenario attuale, Qintesi propone soluzioni SAP BW e SAP Business Objects per la realizzazione di strumenti di reporting e datawarehousing, per la creazione di cruscotti per il monitoraggio di indicatori a supporto dei processi decisionali, oltre che l’assessment di sistemi di Business Intelligence. In questo ultimo caso rientrano, a buon grado, le attività di System Check-up, Flow Inspection, Model Engineering e Landscape Morphing, per garantire il funzionamento del sistema di BI con il massimo livello di efficacia ed efficienza.

“Se prendiamo ad esempio il datawarehousing, – continua Caglioni – siamo in grado di progettare e realizzare sistemi che, grazie a processi di extraction, transformation e loading, permettono l’interrogazione dei dati aziendali attraverso l’utilizzo di strumenti di reporting  mediante soluzioni SAP e Microsoft Analysis Services.”

Inoltre Qintesi è in grado di offrire ai propri clienti, soluzioni basate su tecnologia “HANA” (High Performance Analytic Appliance), il memory database di SAP, in modo da sfruttarlo appieno come piattaforma fondativa, ottenendo notevoli vantaggi anche in ottica Business Intelligence. Nella Business Suite “powered by Hana” le applicazioni possono infatti girare in modalità in-memory sul database SAP HANA. In questo contesto, il Competence Center di Qintesi sulla BI si pone come obiettivo quello di permettere alle aziende di effettuare l’analisi in tempo reale di tutte le attività transazionali con incredibili performance: un potente acceleratore della BI, come mai si è visto prima.

Qintesi sta lavorando con molteplici realtà aziendali, supportandole nella realizzazione di progetti dedicati di Business Intelligence che fanno leva sugli skill garantiti dal proprio Competence Center, un nucleo di risorse che presidia e sviluppa le competenze dell’area. Tra i principali mercati che hanno scelto di avvalersi dei servizi di Qintesi in ambito BI si segnalano quelli dell’Insurance e del comparto Engineering & Costruction.

“La Business Intelligence – conclude Caglioni – è una delle aree nelle quali, fin dallo scorso anno, Qintesi sta proponendosi con sempre maggior successo. Abbiamo ottenuto notevoli risultati, acquisendo nuovi clienti e dimostrando di saper intervenire con soluzioni specifiche, ritagliate su misura per le diverse esigenze d’impresa”.

venerdì 10 maggio 2013

Governo e controllo dei rischi nell’era della digitalizzazione

Interlem Management Consulting e Software AG insieme in un seminario sui temi della “Digital Enterprise”.

Interlem_Management_Consulting-luiINTERLEM S.p.A. (www.interlem.it), realtà nazionale leader nell’innovazione tecnologica e nella consulenza direzionale, segnala il seminario organizzato dalla Business Unit Interlem Management Consulting assieme al proprio partner Software AG dal titolo “Governo e controllo dei rischi nell’era della digitalizzazione”.

L’incontro si svolgerà il prossimo 23 maggio a Milano presso il Boscolo Hotel di corso Matteotti 4/6, a partire dalle ore 15.00, e prevede un’agenda che fa perno su quattro interventi. Il primo, a cura di Interlem Management Consulting si focalizzerà sulla gestione integrata di processi, sui rischi e il controllo. Farà seguito l’intervento di Franco Nardulli – Responsabile Linea Risorse Organizzative della Banca Popolare di Bari – sull’approccio alla loro gestione integrata dei processi e dei controlli. Si proseguirà con lo speech di Paolo Melis, Responsabile Ufficio Organizzazione – Reale Mutua Assicurazioni, che parlerà di Processi e Risk Assessment nel Gruppo Reale Mutua. A chiusura dell’evento l’intervento di Software AG su CCM e Compliance nell’ambito della visione di Azienda Digitale.

“Si tratta – ha illustrato Vincenzo Carolla, Managing Partner e socio fondatore di Interlem Management Consulting – di una valida occasione per scoprire come, in un’ottica odierna in cui le imprese sono chiamate ad essere Digital Enterprise, una gestione integrata di processi, rischi e controlli possa generare valore per il sistema azienda e migliorare le performance. Il tutto attraverso interessanti testimonianze e case study”.

Per maggiori dettagli sull’evento e per partecipare si prega di contattare entro il 13 maggio uno dei seguenti indirizzi: marketing@interlem.it  o marketing-i@softwareag.com

giovedì 9 maggio 2013

Aused: dall’Ideazione di Prodotto all’Analisi delle Informazioni

Un evento AUSED a cura del GUPS (Gruppo Utenti e Prospect SAP) e SAP Italia

197516_001Il prossimo 23 maggio, dalle ore 14.00, presso l’Hotel Real Fini Baia del Re di Modena, Strada Vignolese, 1684, l’AUSED propone l’evento gratuito sul tema dal titolo: “Strumenti di gestione dello sviluppo prodotto (PLM, PDM ecc.) e strumenti per misurare e controllare la Corporate Performance”.

Si tratta di un evento per tornare nel “vivo” delle Aziende, portando l’attenzione su due temi che sono determinanti per il loro successo: gli strumenti di gestione dello sviluppo prodotto (PLM, PDM ecc.) e i modelli e le soluzioni per misurare e controllare la Corporate Performance.

Un confronto aperto tra le migliori soluzioni offerte dal mercato per rispondere alle esigenze di Aziende che hanno implementato SAP ERP o altro.

L’intervento di SAP Italia sull’Analisi Predittiva, per migliorare il processo decisionale attraverso la previsione dei risultati futuri, chiuderà l’incontro.

Per gli associati Aused/GUPS un’occasione da non perdere, in particolare per i Responsabili ICT.

Per maggiori informazioni e adesioni: Segreteria Aused, tel. 02-5464747 – e-mail: aused@aused.org.

Oppure tramite link: www.aused.org/index.php?option=com_chronocontact&chronoformname=reg_evento_aused

giovedì 2 maggio 2013

Originario di Ischia Ciro Rizzotto, avvocato esperto del settore immobiliare, è titolare di uno studio a Milano

Laureato in giurisprudenza con il massimo dei voti, presso l'Università Federico II di Napoli, Ciro Rizzotto è avvocato e titolare di uno studio legale nel capoluogo lombardo.Nei suoi blog potrete trovare informazioni sulle esperienze professionali e gli ambiti di attività.

CIRO RIZZOTTO ISCHIA

Nel 1992 Ciro Rizzotto consegue il diploma di maturità classica presso il Liceo G. Scotti di Ischia.
Decide poi di iscriversi alla facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Napoli Federico II, per perseguire il suo desiderio di diventare avvocato. Nel 1998 consegue così la laurea in giurisprudenza e quattro anni più tardi, dopo aver svolto la pratica presso uno studio legale della provincia napoletana, supera l'esame di stato e ottiene il titolo di Avvocato.
Nello stesso anno Ciro Rizzotto viene inoltre nominato G.O.T., Giudice Onorario di Tribunale e viene eletto Presidente del consiglio di amministrazione del C.I.S.I. (Consorzio tra i sei comuni dell'isola d'Ischia finalizzato alla gestione del servizio idrico integrato e di altri servizi).

I BLOG DI CIRO RIZZOTTO

Ciro Rizzotto è originario di Ischia, in provincia di Napoli. E' a Milano però che egli opera, dal 2011, in qualità di titolare dell'omonimo studio legale, lo studio Rizzotto.
Nei suoi tre blog ufficiali potrete trovare informazioni e dettagli sulla carriera dell'avvocato e sui settori di maggiore esperienza del suo studio legale.
Inoltre potrete trovare numerosi collegamenti ad ulteriori risorse web a lui dedicate, come canali social e profili professionali.
Ciro Rizzotto di Ischia, avvocato specializzato nella consulenza immobiliare.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI