Cerca nel blog

venerdì 29 maggio 2015

WD rinnova la sua linea di hard disk My Passport


La famiglia di hard drive portatili più venduta al mondo si arricchisce con nuove capacità, un software di backup ancora più semplice e cover personalizzabili.

Milano, 29 maggio 2015 – WD®, azienda di Western Digital (NASDAQ: WDC) e leader globale nelle soluzioni storage, ha presentato oggi nuovi dischi portatili My Passport® Ultra e My Passport For Mac, caratterizzati da un design profondamente rinnovato. Giunti alla loro settima generazione, gli hard disk portatili My Passport Ultra e My Passport for Mac sono disponibili in quattro colori[1] - Classic Black, Brilliant White, Wild Berry e Noble Blue - con capacità fino a 3 TB[2]. WD ha presentato inoltre un’ulteriore opzione di personalizzazione offerta da un nuovo accessorio - i WD Grip Pack, che consentono agli utenti di esprimere il proprio stile con cinque colori aggiuntivi, a proteggere il loro My Passport.

“Ogni giorno vengono scattate sempre più foto, e per questo è più importante che mai avere a disposizione una soluzione storage esterna ed affidabile, da poter portare sempre con sé”, afferma Tony Tate, general manager e vice president della divisione Content Storage Solutions di WD. “Questa più recente generazione di dischi My Passport offre una soluzione automatica di backup, crittografia hardware per la massima sicurezza e capacità ancor superiori rispetto al passato. Gli utenti possono portare con sé tutti i loro contenuti ed esprimere appieno la loro personalità, grazie ai nuovi colori ed ai WD Grip Pack.”

I dispositivi portatili My Passport Ultra sono disponibili in capacità storage da 3TB, 2TB, 1TB e 500GB e sono dotati di crittografia hardware 256-bit AES – offrendo livello elevato di sicurezza senza influire sulla velocità di scrittura né aumentare l’attività della CPU. Se il My Passport Ultra dovesse finire nelle mani sbagliate, la crittografia[3] hardware 256-bit AES protegge file, cartelle, foto, video e musica grazie a una password impostata dall’utente. La compatibilità USB 3.0 fornisce velocità di trasferimento dati fino a 5 gigabit al secondo, rimanendo retrocompatibile con USB 2.0. Gli hard disk portatili My Passport for Mac sono disponibili in capacità da 3TB, 2TB, 1TB e anch’essi caratterizzati da crittografia hardware 256-bit AES e connettività USB 3.0.

Venduti separatamente, gli accessori WD Grip Pack per My Passport Ultra sono disponibili in cinque colori (rosa, viola, blu, grigio e nero) e, abbinati ai quattro colori dei dischi My Passport Ultra, portano un ulteriore elemento di personalizzazione generando fino a 20 possibili combinazioni di colore. WD Grip Pack è abbinato a un cavo piatto USB 3.0 da 45cm dello stesso colore, creando una soluzione elegante e completa.

Il software integrato WD Backup è un’applicazione di semplice utilizzo, progettata appositamente per ridurre al minimo la frustrazione che deriva dal dover definire un piano di backup per preservare i dati. Poiché il 31% dei dispositivi viene prima o poi colpito da malware, effettuare il backup dei propri dati su un dispositivo secondario come un hard disk My Passport può essere critico per proteggere i dati preziosi.



Prezzo e disponibilità

I dispositivi portatili My Passport Ultra e My Passport for Mac sono disponibili nel WD Store wdstore.com e presso rivenditori selezionati, inclusi Amazon e i distributori. My Passport Ultra e My Passport for Mac hanno un prezzo di vendita raccomandato che va dai 79,99 ai 299,99 Euro a seconda della capacità (la versione da 3TB sarà disponibile da giugno). Sia i modelli My Passport Ultra che i My Passport for Mac offrono una garanzia limitata di tre anni. I termini e le condizioni della garanzia limitata WD sono disponibili al sito support.wdc.com/warranty.  

WD
WD, azienda di Western Digital, è da sempre all’avanguardia e leader del mercato dell’archiviazione. Punto di riferimento nel mondo storage, l’azienda produce hard disk e dischi allo stato solido a elevate prestazioni. Questi dischi vengono utilizzati da OEM e integratori di computer desktop e mobili, sistemi informativi enterprise, sistemi integrati e applicazioni di elettronica di consumo, così come dall’azienda stessa, che fornisce i suoi prodotti storage. I dispositivi e i sistemi storage leader di WD, i prodotti di rete, i lettori multimediali e le soluzioni software consentono agli utenti in tutto il mondo di salvare, archiviare, proteggere e condividere in maniera semplice i loro contenuti su molteplici dispositivi. WD è stata fondata nel 1970 con quartier generale a Irvine, California. Per ulteriori informazioni, visitate il sito dell’azienda www.wd.com.
Western Digital Corp. (NASDAQ: WDC), Irvine, Calif., è un fornitore globale di prodotti e servizi che consentono alle persone e alle organizzazioni di raccogliere, gestire, fruire e preservare i contenuti digitali. Le sue aziende progettano e producono dispositivi storage, sistemi di rete e prodotti di home entertainment sotto i marchi WD, HGST e G-Technology. Visitate la sezione dedicata agli investitori sul sito dell’azienda (www.westerndigital.com) per accedere a una serie di informazioni finanziarie dedicate.



[1] Le differenti opzioni di colore sono disponibili solo per il My Passport Ultra
[2] La capacità da 3TB sarà disponibile da giugno
[3] È necessario impostare una password per poter usare la crittografia

Osservatorio AUSED BI: “Big Data e Web Intelligence”


logo_aused
L’evento Nord-Est di AUSED si focalizzerà sulla Business Intelligence e fungerà anche da Kick-off del Gups Italian Tour 2015

Il prossimo 18 giugno, dalle ore 15,00, presso la Tenuta Preella di Cavaion Veronese (VR) – Strada Preella Poggi 12, l’AUSED presenterà a tutte le aziende interessate l’evento “Big Data & Web Intelligence”.

Per conoscere tutti i dettagli di questa iniziativa, vi invitiamo fin d’ora a iscrivervi gratuitamente tramite il sito dell’AUSED al link: http://bit.ly/1Fc8RzC (cliccare poi su “Registrati” e compilare l’apposito form). L’adesione deve avvenire entro il 10 giugno 2015.

Il tema dei Big Data è già stato affrontato nell’evento AUSED Nord-Est del 2013: è ora possibile un interessante confronto tra le previsioni di allora e le realizzazioni e prospettive odierne. Le Aziende hanno la possibilità di accedere a quantità sempre maggiori di dati e la differenza la farà chi sarà in grado di estrarre valore per il business. Ciò vale sia in relazione al mondo esterno all’azienda (social, open data, rilevazioni di varia natura) sia per quello interno (rilevazione dei processi, Internet of Things). I dati sono in massima parte destrutturati e si impone un passaggio delicato di classificazione e decodifica.


Ulteriori scenari applicativi si aprono con la possibilità di catturare ed elaborare il dato anche in real-time agendo sul flusso dati. Ancor di più, i tempi di raccolta ed elaborazione rendono possibili analisi predittive. La modalità di presentazione e fruizione dei risultati finali deve essere infine ripensata e realizzata in modo da sfruttare al meglio quanto descritto. Da un punto di vista delle soluzioni, le architetture e le soluzioni sono sempre più disponibili e configurabili in modalità Cloud, e costituiscono ormai un offering ampio e maturo. Gli ampi spazio di disponibilità e configurabilità delle soluzioni, rendono anche possibili metodologie progettuali innovative, come quelle agile. I Big Data, in sintesi, stanno inducendo un nuovo ecosistema per il business aziendale ed alcuni si spingono oltre, teorizzando il superamento della visione per processi a favore della centralità del dato.

Durante l’incontro vi sarà anche il Kick-Off del GUPS Italia Tour, organizzato dal Gruppo di Lavoro SAP di AUSED, che prevede l’introduzione di circoli regionali e commissioni tematiche.

L’invito è esteso, a titolo gratuito, ai CIO della zona anche non associati.

Aused è lieta di offrire ai presenti (dalle ore 19,00) la cena conviviale che si terrà al termine dei lavori. Si prega di specificare nel form di adesione sul sito AUSED, nelle note, l’eventuale gradita intenzione di partecipare alla cena. L’evento Nord-Est è stato organizzato con la collaborazione di HORSA S.p.A.

giovedì 28 maggio 2015

Commvault porta le best practice del data management nel mercato delle soluzioni file sync e share




Milano, 28 maggio 2015— Indirizzando le crescenti preoccupazioni circa la sicurezza di documenti, presentazioni, email e fogli di calcolo che circolano all’interno e all’esterno delle aziende che si avvalgono di soluzioni file sync and share, Commvault (NASDAQ: CVLT) annuncia nuove funzionalità volte ad aiutare gli utenti ad archiviare, accedere e condividere i file in modo sicuro virtualmente ovunque. Grazie all’ampliamento delle funzionalità integrate nell’Endpoint Data Protection Solution Set, Commvault offre una soluzione enterprise file sync and share (EFSS) che rappresenta un ottimo complemento, o un’alternativa, a quelle esistenti, aderendo alle best practice di data management aziendali di modo che i dati sensibili restino al sicuro in conformità con i requisiti di business.

Nonostante l’uso sempre più frequente di servizi di condivisione file come OneDrive e Dropbox favorisca nuovi livelli di collaborazione, questo comporta alcuni costi aggiuntivi: i file e i dati in essi presenti non vengono sottoposti a backup e non sono soggetti alle stesse discipline di gestione considerate di routine negli ambienti aziendali. Ne risulta che CIO, compliance e risk officer sono sempre più preoccupati circa il rispetto dei requisiti legali e di conformità. Con il lancio di Commvault File Sharing le aziende oggi dispongono di una soluzione sicura che porta i dati sotto il pieno controllo dell’IT per i casi d’uso più delicati, senza compromettere l’usabilità, in una soluzione olistica end-to-end che assicura le stesse funzionalità e facilità d’uso di altre sul mercato. Archiviando i dati dell’utente in un repository sicuro accessibile tramite qualunque web browser o dispositivo mobile, le imprese che utilizzano Commvault File Sharing sono in grado di rispettare stringenti requisiti di conformità e data governance.

Commvault presenta inoltre Edge Drive™, una nuova funzionalità all’interno di Commvault File Sharing che offre una cartella virtuale che agisce da ‘personal cloud’ per la condivisione in tempo reale tra dispositivi mobili e tramite una web console, assicurando un accesso universale per la condivisione di file e la collaborazione. Edge Drive cattura i dati da svariate fonti, comprese altre soluzioni EFSS, garantendo massime protezione e governance, senza sacrificare usabilità, funzionalità o flessibilità.

“Non è un segreto che l’IT sta perdendo il controllo sui dati aziendali a causa di scarsa data governance e a un crescente affidamento a soluzioni di file sharing poco sicure”, afferma Rama Kolappan, senior director and head of Commvault Information and Mobility Management Business Unit. “Grazie a Commvault File Sharing e a Edge Drive gli utenti hanno la possibilità di condividere, collaborare ed essere produttivi ovunque nel mondo, senza compromessi in termini di sicurezza e conformità. Come leader nel settore del backup e dell’information management siamo orgogliosi di poter offrire alle imprese il meglio dei due mondi”.

Riconoscendo l’ampia adozione di soluzioni di file sync e share, Commvault Endpoint Data Protection Solution Set può essere utilizzata come complemento o per ridurre i rischi di servizi cloud esistenti garantendo che i dati condivisi tramite OneDrive, Drobox o altri siano visibili all’IT, sicuri e duplicati, e adatti per attività di ricerca e eDiscovery.

“Commvault File Sharing e la sua funzionalità Edge Drive rispecchiano la domanda del mercato di disporre di piattaforme di collaborazione sicure e scalabili che abilitano gli utenti a condividere facilmente i contenuti tra dipendenti e non, soddisfacendo i requisiti di protezione, ripristino e compliance imposti dall’IT”, commenta Liz Conner, Research Manager IDC. “Commvault consente quindi di riportare il controllo in azienda con funzionalità di condivisione e collaborazione sicure che aggiungono valore strategico alla soluzione di data protection”.

Sfruttando un’architettura differenziata a piattaforma unica, le aziende traggono vantaggio da una gamma di funzionalità tra cui:
·         Una soluzione integrata per backup, ripristino, accesso, sicurezza, file sharing e data loss prevention degli endpoint
·         Flessibilità di implementazione on premise, ibrida o nel cloud (e tramite partner in modalità managed o hosted)
·         Benefici in termini di sicurezza e compliance con search e discovery di dati nel data center e sugli endpoint
·         Approfondimenti su tipologia di file, dimensioni e data di creazione per prendere decisioni maggiormente informate per la gestione di dati e informazioni
·         Maggiori sicurezza e usabilità dei dispositivi mobili, tra cui funzionalità quali la ricerca di dati protetti da parte degli utenti che migliorano la produttività mobile
·         La possibilità di sincronizzare i contenuti tra i diversi device dell’utente
·         Un modo facile di navigare, scaricare, gestire e ripristinare file dalla cartella Edge Drive al dispositivo locale
·         Condivisione di file e cartelle dal folder Edge Drive con altri utenti tramite web o app mobile
·         Sicurezza enterprise-grade di modo che i dati siano cifrati alla fonte, in transito e a riposo
·         Controllo amministrativo per gestire policy e permessi per tutti gli utenti

A differenza di molte soluzioni di condivisione file che richiedono costi e sforzi di integrazione aggiuntivi con strumenti di terze parti per rendere i dati ricercabili in silos diversificati a scopi di litigation o audit, la funzionalità file sync e share di Commvault abilita ricerche enterprise-wide. Ospitati sul ContentStore, il repository unico e integrato di Commvault, è possibile accedere ai file da parte di utenti interni ed esterni per favorire la produttività e la collaborazione senza rinunciare alla proprietà dei dati o introdurre nuove soluzioni. Questo approccio centralizzato al data management è particolarmente importante nelle aziende altamente regolamentate quali quelle dei servizi finanziari e la sanità in cui conformità, eDiscovery e sicurezza sono critiche.

Commvault File Sharing con la funzionalità Edge Drive è già disponibile con licenza per utente.

Commvault Endpoint Data Protection Solution Set
Commvault Endpoint Data Protection Solution Set è un’offerta completa per il backup, ripristino, accesso, sicurezza, data loss prevention, analytics, eDiscovery & compliance e file sync and share dei dati sugli endpoint. Proteggendo questi dati e fornendo visibilità su quelli che risiedono nelle soluzioni file sync and share, Commvault consente all’IT un controllo olistico sui dati aziendali. Funzionalità di sicurezza quali cifratura a livello di file, remote wipe, geolocazione, single sign-on e autenticazione a due fattori aiutano le imprese a ridurre i rischi di perdita di dati o breach. Una volta che i dati sono stati raccolti in un repository virtuale centralizzato, possono essere utilizzati per analisi e ricerche enterprise-wide al fine di soddisfare esigenze di eDiscovery e compliance. Oltre a ridurre costi e rischi, la soluzione Commvault potenzia la produttività degli utenti tramite un file sync and share sicuro.

Commvault
Una vision unica - la convinzione che ci sia un modo migliore per soddisfare le attuali e future esigenze di gestione dei dati - guida Commvault nello sviluppo di soluzioni di Singular Information Management® per raggiungere il livello più elevato di protezione, disponibilità universale e gestione semplificata dei dati, anche in ambienti storage complessi. La piattaforma unica di Commvault offre alle aziende un controllo senza precedenti sulla crescita, sui costi e sui rischi connessi alla gestione dei dati. I moduli software di Commvault Simpana® sono stati progettati per assicurare massima interoperabilità attraverso la condivisione di un unico codice e di un comune set di funzionalità, per garantire i massimi livelli di protezione dati, archiviazione, replicazione, ricerca e gestione delle risorse. Sono sempre più numerose le aziende che si rendono conto dell’efficienza, delle prestazioni, dell’affidabilità e del controllo senza eguali che solo CommVault è in grado di offrire. Ulteriori informazioni su Commvault sono disponibili all’indirizzo www.commvault.it. La sede Commvault è a Oceanport nel New Jersey.

TIM: CON LA BOLLETTA TELEFONICA ARRIVA L’ASSICURAZIONE GRATUITA PER LA CASA IN COLLABORAZIONE CON BNP PARIBAS CARDIF


Dal 1° luglio tutti i clienti che hanno scelto Telecom Italia da più di 10 anni avranno gratuitamente “TIM protezione casa”, il nuovo pacchetto assicurativo realizzato grazie alla partnership con BNP Paribas Cardif per la tutela del patrimonio domestico

Telecom Italia premia i suoi clienti più fedeli facendoli sentire ancora più sicuri. Dal 1° luglio tutti coloro che hanno scelto Telecom Italia da più di 10 anni avranno gratuitamente “TIM protezione casa”, il nuovo pacchetto assicurativo sviluppato in collaborazione con BNP Paribas Cardif per la tutela del patrimonio domestico.

La soluzione “TIM protezione casa”, che rappresenta la prima modalità di accordo fra i due top player del mercato assicurativo e della telefonia, sarà effettiva per circa 6 milioni di clienti Telecom Italia che per un anno potranno affrontare senza preoccupazioni i danni causati da incendio, acqua e fenomeno elettrico. Il pacchetto prevede infatti la copertura assicurativa del contenuto della propria abitazione (mobili, libri, abiti, oggetti personali, apparecchi elettronici, etc), oltre ai danni arrecati a beni di terzi.

I clienti Telecom Italia che hanno un contratto di linea telefonica fissa antecedente al 1° gennaio 2006 riceveranno in fattura tutte le informazioni relative alla polizza che si attiverà automaticamente senza la necessità di un contratto da firmare, né di disdetta al termine del periodo di copertura. In caso di sinistro è disponibile il numero verde 800 90 40 50 di BNP Paribas Cardif.

Con questa iniziativa Telecom Italia vuole essere ancora più vicina ai clienti che hanno confermato la propria fiducia nel marchio aziendale, offrendo loro non soltanto servizi di fonia, Internet e contenuti multimediali di intrattenimento, ma anche soluzioni di valore volte a migliorare la qualità della vita domestica e ad affrontare con maggiore serenità gli eventuali imprevisti.

L’accordo segna l’ingresso di BNP Paribas Cardif – primaria compagnia assicurativa in Italia e nel mondo – nel settore delle telecomunicazioni, un ambito dove può esprimere al meglio la sua strategia di innovazione nell’assicurazione coniugando nuove tecnologie con nuove customer experience.

Elatos cresce nel 2014 e si rafforza nei gestionali ERP on-demand

Il primo ERP italiano on-line Elatos Web consolida la posizione nell'ambito dei gestionali Erp on-demand archiviando positivamente il Bilancio 2014.

Desenzano del Garda (BS), 26.05.2015. Elatos rafforza la market share nei gestionali ERP on-demand ottenendo nel 2014 una crescita del fatturato superiore al 20% rispetto all'anno precedente. L'espansione all'estero, avviata nel 2013 con l'apertura dell'ufficio londinese, sta dando buoni risultati grazie all'inserimento di nuovi commerciali e tecnici nella Elatos Web Ltd.

ll numero dei collaboratori nella sede di Desenzano del Garda e nella filiale di Londra ha raggiunto le dodici unità mentre i consulenti esterni in Italia e all'estero sono 30.

E' cresciuto anche il numero di utenti del gestionale Elatos Web che a fine 2014 ha raggiunto quota 5 mila. A livello di sviluppi, oltre alla classica attenzione al sistema ERP e alla soluzione per le vendite on-line Elatos E-commerce, nel 2014 sono state sviluppate nuove App Android e iOS per la gestione della tentata vendita e dell'acquisizione ordini via web.

"Pur in periodi di crisi - ha sottolineato Alfio Marchetti, Presidente  e socio fondatore di Elatos - il mercato del cloud é in espansione. In particolare ai nostri 5.000 utenti piace l'integrazione totale con l'E-Commerce Elatos, la gestione agenti completamente in real time e gli sviluppi di APP per iOS e Android. Grazie alla stabilità, velocità, sicurezza ed economicità della soluzione molti clienti stanno lasciando i  maggiori ERP internazionali per passare alla nostra soluzione cloud".

Merito dei positivi risultati di Elatos - che ha in programma l'apertura di una filiale a Milano - è il modello pay x use adottato fin dall'inizio che ha permesso alla società di acquisire un gran numero di micro e piccole imprese. Il gestionale Elatos Web, fruibile dalla rete con un canone mensile e senza investimenti in licenze e hardware, è accessibile da qualunque luogo e con ogni dispositivo.

Elatos Web consente la pianificazione delle risorse e delle attività aziendali, condividendo tutti i dati, dagli acquisti, alle vendite, dalla contabilità generale e analitica, alla gestione del magazzino, dall'e-commerce integrato agli strumenti di business intelligence.

mercoledì 27 maggio 2015

Webinar : Nuovi sistemi di archiviazione per una nuova Enterprise Architecture - 9 giugno

ICT4Executive emc
webinar 9 giugno
Cos'è un webinar
Pensate a un datacenter costruito solo in silicio. Senza parti meccaniche, con minimi consumi energetici, spazi fisici ridotti all'essenziale. Una trasformazione che passa per una tecnologia di archiviazione nota: quella Flash.
La tecnologia Flash sta oramai diventando il punto di riferimento per chi deve gestire architetture di storage all'interno della propria azienda. Le economie di scala sono quelle dei microchip, con costi che si dimezzano e prestazioni che raddoppiano nel giro di qualche anno. La configurazione è molto più semplice e concetti come RAID o bilanciamento dei carichi per certi aspetti sono solo un ricordo.
Ma che cos'è concretamente un array totalmente Flash?
Perché parlarne ora?
E' proprio vero che migliorano tempi di risposta e scalabilità?
Come cambia l'Enterprise Architecture?
ICT4Executive e EMC ti invitano al Webinar "Nuovi sistemi di archiviazione per una nuova Enterprise Architecture".
L'evento sarà moderato da Vincenzo Zaglio, Direttore Media Online di ICT4Executive e vedrà la partecipazione di Fabrizio Amarilli, Project Manager della Fondazione Politecnico di Milano e Fabio Chiodini, vSpecialist EMEA di EMC.
Il Webinar si terrà il 9 giugno dalle ore 12.00 alle ore 13.00
La partecipazione è gratuita, previa registrazione
Registrati
Per ulteriori informazioni contattare la segreteria organizzativa - email: webinar@ict4executive.it

martedì 26 maggio 2015

Colt Technology Services utilizza Infinera per la rete European Supercore

Milano, 26 maggio 2015 - Infinera, fornitore di reti di trasporto intelligenti, annuncia che Colt Technology Services, fornitore di servizi di connettività, voce, data center e cloud, ha utilizzato la piattaforma di rete per il trasporto dei pacchetti ottici Infinera DTN-X per l'upgrade della rete su lunga distanza (LDN) nota come European Supercore. 

Grazie alla piattaforma Infinera DTN-X Colt può supportare la richiesta di servizi ad alte prestazioni in Europa in modo più efficace. La funzione Infinera Instant Bandwidth permette a Colt di fornire rapidamente servizi affidabili e scalabili a 40G e 100G a carrier e aziende.

La rete European Supercore di Colt, basata su Infinera DTN-X, rafforza la posizione dell'attuale rete Colt su lunga distanza, che supporta i servizi a livello nazionale e internazionale tra le città europee di Londra, Parigi, Amsterdam, Bruxelles, Francoforte, Dusseldorf, Amburgo, Berlino, Monaco, Stoccarda, Zurigo, Vienna e Dublino. La soluzione offre una capacità fino a 8 terabit al secondo (Tb/s) e permette di ottenere continuità dei servizi e del fatturato nel mercato dei servizi a banda larga.

"I carrier, i fornitori di servizi cloud e le aziende si affidano a Colt e alla sua infrastruttura per offrire e gestire servizi affidabili, e questo aggiornamento è l'ultimo di una serie di investimenti che consentiranno a Colt di fornire servizi a banda larga a tutti i clienti in Europa", afferma Zhongmin Guo, VP Strategy e Business Development di Colt Technology Services. "La piattaforma Infinera ci consente di scalare facilmente i servizi per rispondere all'aumento delle richieste degli utenti, e ci offre una maggiore flessibilità."


La piattaforma Infinera DTN-X offre una capacità di trasmissione di 100 Gb/s grazie ai super channel da 500 Gb/s, supportati dai circuiti integrati fotonici da 500 Gb/s progettati e prodotti da Infinera, con la previsione di supportare i super channel terabit in futuro. I PIC sono progettati per consentire alla piattaforma DTN-X di integrare i super channel dense wavelength division multiplexing con 12 Tb/s di trasporto ottico commutato non bloccante, offrendo la scalabilità necessaria per la futura crescita del traffico.

Infinera
Infinera (NASDAQ: INFN) fornisce Intelligent Transport Network per gli operatori di rete, alla base di reti ottiche affidabili e facili da gestire. Infinera sfrutta i propri circuiti integrati fotonici per offrire delle soluzioni innovative per le reti ottiche, per le applicazioni di rete avanzate. Le Intelligent Transport Network consentono a carrier, operatori di infrastrutture Cloud, governe e aziende di automatizzare e far convergere i data center e le reti metro, a lunga distanza e sottomarine. Per maggiori informazioni: http://www.infinera.com , Twitter @Infinera e il blog http://blog.infinera.com  

La metodologia "Agile" inizia a diffondersi anche in Italia



CEGEKA - BRAIN FORCE
Partono veloci i progetti di "Agile in the Core"
in Italia nel 1° semestre

Cologno Monzese, 26 maggio 2015 -  BRAIN FORCE Italia, società di consulenza ICT focalizzata sull'ottimizzazione dei processi del Sistema Informativo e dell'Infrastruttura, parte del gruppo CEGEKA, comunica di aver in corso alcuni importanti progetti di sviluppo software secondo la metodologia "Agile", un approccio che consente ad applicazioni software di valore di rilasciare funzioni, in tempi rapidi, in modo continuativo e incrementale, assicurando flessibilità e controllo dei costi.

"Essere "LEAN" cioè snelli, perseguendo solo quello che è utile e posticipando, se ci saranno i fondi, quello che è definibile in gergo 'nice to have' è un imperativo per le imprese che oggi operano in un mercato sempre piu' competitivo" ha dichiarato Stefania Donnabella, Amministratore Delegato di BRAIN FORCE. "Per consegnare a queste aziende il valore delle nostre competenze con i conseguenti benefici nel più breve tempo possibile, non c'è altro modo che essere 'AGILI'. Essere AGILI è uno stile, oltre che una metodologia con cui realizzare software e soluzioni. Essere AGILI significa stretta collaborazione tra il business e chi realizza le soluzioni, con l'obiettivo di tempi più brevi, concretezza del risultato e benefici immediatamente fruibili. BRAIN FORCE porta in Italia 'Agile in the Core' il brand di CEGEKA, società leader in Europa su Agile con più di 10 anni di esperienza. 'Agile in the Core' muove agilmente la competenza e lo skill dove servono. In Italia sono disponibili percorsi formativi all'interno della nostra offerta Education, servizi di consulenza da parte dei nostri coach e siamo naturalmente a disposizione per lo sviluppo di progetti custom" ha concluso Donnabella.

L'ampliamento dell'offerta e delle competenze da parte di BRAIN FORCE in quest'area specifica è sostenuto da un piano di investimenti per il potenziamento di know-how e professionalità e avviene in sinergia con CEGEKA, attraverso la sua software factory dove attualmente operano più di 500 specialisti tra coach, analisti e sviluppatori, si posiziona tra le aziende leader a livello Europeo ed è uno dei pionieri della metodologia di sviluppo Agile, operando da oltre un decennio nella realizzazione di progetti di successo per grandi imprese.

Forte di questa esperienza, CEGEKA ha costituito un brand e una organizzazione specifica "Agile in the core" (www.agileinthecore.com) che eroga consulenza tecnica, organizzativa e formazione ai clienti, avvalendosi della stretta collaborazione di un team di esperti internazionali guidati da Arie van Bennekum, unico Europeo tra i diciassette autori del Manifesto Agile del 2001.

"Passare alla mentalità e ai concetti di sviluppo Agile per rispondere alle richieste del mercato - ha commentato Arie van Bennekum - è ormai una necessità universale. Come ben sappiamo, però, le resistenze ai cambiamenti da parte di molte persone all'interno di strutture e processi consolidati spesso sono una costante. In occasione di una presentazione che ho recentemente effettuato a Milano, invece, ho avuto l'occasione di incontrare molte aziende e persone aperte ai cambiamenti e alle novità e interessate a comprendere come funziona."

Che cos'è lo Sviluppo Agile del software
La metodologia Agile è un insieme di metodi di sviluppo del software che fu introdotto dal Manifesto Agile, www.agilemanifesto.org/iso/it/, un documento sottoscritto nel febbraio 2001 da diciassette progettisti e sviluppatori di software i quali, riuniti nell'Agile Alliance www.agilealliance.org/, hanno individuato alcuni principi e valori comuni che ispirano un approccio meno strutturato e focalizzato per la produzione di applicativi software, con l'obiettivo di ridurre i tempi per la realizzazione, assicurare la massima flessibilità e contenere i costi di sviluppo.

Questi principi, in sintesi, prevedono di mettere al centro il team di progetto, tutti gli stakeholder e soprattutto di semplificare, rendendole dirette, le relazioni tra loro: questo approccio garantisce l'evidenza delle scelte da fare di volta in volta nel progetto e ne indica le priorità, allineando l'IT con il Business. Rispetto ai metodi tradizionali (modelli waterfall o a cascata) anche la collaborazione e la comunicazione con i clienti permette di rispondere in modo rapido e flessibile ai cambiamenti: questi sono punti fondamentali dell'Agile e di questo approccio innovativo e dinamico.


Informazioni su BRAIN FORCE
BRAIN FORCE S.P.A. opera in Italia dal 1986 come società di consulenza IT focalizzata sull'Ottimizzazione dei Processi del Sistema Informativo e dell'Infrastruttura. Completa l'offerta la struttura Education certificata per fornire la Formazione IT sulle principali soluzioni e tecnologie di riferimento del mercato. Ha chiuso a settembre l'anno fiscale 2014 con un fatturato di 28 Milioni di euro ed uno staff di circa 250 persone. Ha sede legale e operativa a Milano (Cologno Monzese) ed è presente sul territorio con filiali a Roma e Padova (Sarmeola di Rubano). Annovera tra i propri Clienti le principali aziende italiane.
BRAIN FORCE S.P.A. fa parte del gruppo Cegeka un service provider ICT privato fondato nel 1992 che ha sede in Belgio con filiali in Austria, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia, Romania e Slovacchia. L'azienda fornisce servizi a clienti in tutta Europa: servizi cloud enterprise, sviluppo agile di applicazioni, coaching agile e outsourcing ICT. Cegeka impiega 3200 persone e prevede di realizzare un fatturato complessivo di 350 milioni di euro nel 2015. www.brainforce.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI