Cerca nel blog

lunedì 30 novembre 2015

Hybrid IT - integrare, ottimizzare e orchestrare tecnologie in cloud e on-premise - 3 dicembre



Digital4Executive
Fujitsu
fotina
icon 3 dicembre
icon 12.00 - 13.00
Hybrid IT
integrare, ottimizzare e orchestrare tecnologie in cloud e on-premise
Tag: hybrid, cloud
Con la partecipazione di: Fabrizio Amarilli, Project Manager, Fondazione Politecnico di Milano
REGISTRATI AL WEBINAR
Nuove esigenze di business e scenari IT sempre più ibridi fanno si che le aziende siano alla costante ricerca di nuovi equilibri
Come ripensare un ambiente IT in cui l'esigenza di modernità si integri con gli investimenti tecnologici già effettuati?
Come attivare nuove soluzioni mixando soluzioni on-premise e cloud?
Come mantenere la corretta governance anche per i servizi in cloud?
Il webinar illustrerà metodologie che tendono all'Hybrid IT, risposta concreta all'esigenza del business di poter fruire delle potenti innovazioni offerte dal Cloud, con la rapidità, la scalabilità e la flessibilità di cui ha bisogno. Allo stesso tempo, gli IT manager possono assicurare gli elementi fondamentali della sicurezza, della gestione operativa, del controllo dei costi e della governance.

L'appuntamento online si terrà il 3 dicembre dalle ore 12.00 alle ore 13.00.

Con la partecipazione di Fabrizio Amarilli, Project Manager, Fondazione Politecnico di Milano, di Federico Riboldi, Business Program Manager, Fujitsu e la moderazione di Alessandra Zamarra, Giornalista, Digital4Executive.



--
www.CorrieredelWeb.it

domenica 29 novembre 2015

L’edizione 2015 del Citizenship Report di Xerox conferma l’impegno dell’azienda nell’aiutare il mondo a lavorare meglio

MILANO, 29 novembre 2015 – L'epidemia di Ebola scoppiata in Africa Occidentale e segnalata per la prima volta nel marzo 2014 si è presto trasformata nel peggiore episodio mai registrato dalla scoperta della malattia, avvenuta nel 1976. Lo scorso anno,  Xerox Foundation, che investe ogni anno 13,5 milioni di dollari nel settore no-profit ha donato 100.000$ all'Ebola Relief Fund, fondato dall'organizzazione Save the Children.

Tecnologie come la soluzione Maven, realizzata dall'azienda Consilience Software, una compagnia di Xerox hanno inoltre contribuito a semplificare il processo di monitoraggio e contenimento della diffusione di patologie come l'Ebola in zone come la città di New York, così da ridurne le possibilità di contagio.

 

La duplice risposta di Xerox, azienda basata sui servizi e guidata dalla tecnologia, a una simile condizione umanitaria critica  è solo una tra le tante iniziative approfondite all'interno dell'edizione 2015 del Global Citizenship Report di Xerox, recentemente pubblicato online.


In occasione del decimo anno di pubblicazione, il report illustra gli sforzi compiuti dall'azienda, che da sempre dimostra un impegno costante nell'ambito della responsabilità sociale, per aiutare il mondo a lavorare meglio, in maniera più responsabile e intraprendente; inoltre, fornisce insight su come Xerox continui a supportare il mondo delle aziende in molteplici ambiti, tra cui la diversità, l'etica e la sostenibilità ambientale.

 

"Fin dalla nostra fondazione, avvenuta più di un secolo fa, abbiamo sentito la necessità di contribuire concretamente e positivamente non solo nelle comunità in cui operiamo, ma anche nel mondo", ha affermato Ursula Burns, Presidente e Amministratore Delegato di Xerox. "Lo stimolo ad agire in questo senso deriva dai valori e dagli ideali di integrità morale, innovazione ed eccellenza che da sempre guidano questa azienda".

 

Tra gli aspetti evidenziati all'interno del Global Citizenship Report di quest'anno, si segnalano in particolare:

       Dal 2010, le emissioni dirette e indirette di gas serra sono diminuite del 32%; tali riduzioni sono il risultato di una maggior efficienza energetica, migliori pratiche per la gestione dell'energia e l'impiego di nuove tecnologie. Questa settimana, Xerox ha consolidato il suo impegno a lungo termine nell'ambito della sostenibilità ambientale con la firma di un impegno ufficiale, ratificato dalla Casa Bianca, nell'utilizzare ulteriori misure per ridurre i gas serra e investire in energia pulita.

       Xerox si è posizionata al quarto posto nella classifica "100 Best Corporate Citizens", realizzata dal Corporate Responsibility Magazine, sulla base delle sue performance a favore dell'ambiente, delle relazioni tra dipendenti, della finanza, della governance, dei diritti umani e della filantropia. 

       Nel 2014, più di 2.500 organizzazioni no-profit, college e università hanno ricevuto finanziamenti diretti da parte di Xerox Foundation tramite borse di studio, fondi e attività di coinvolgimento delle comunità.

       Xerox continua a fare ampio ricorso all'esperienza e alla creatività garantita da una forza lavoro equilibrata e varia. Negli Stati Uniti, il 55% dei dipendenti sono donne, così come sono donne il 27% dei manager esecutivi e senior.

       Nel 2014, Xerox ha migliorato fino al 93% la sua gestione dei rifiuti solidi non pericolosi, registrando così di un punto percentuale in più rispetto al 2013. L'azienda ha quindi fissato un nuovo obiettivo: raggiungere il 100% di rifiuti riutilizzati/riciclati entro il 2020 negli stabilimenti, prendendo come anno di riferimento il 2009.

       Avendo raggiunto l'obiettivo aziendale di riduzione del 21% del consumo di acqua tra il 2009 e il 2014, Xerox si è data un ulteriore scopo: ridurre tale consumo del 35% entro il 2020. Nel 2014, inoltre, il consumo dell'acqua è già diminuito del 28% rispetto agli obiettivi posti per il 2020.

 

Questi sono solo alcuni esempi di quel che Xerox sta facendo per promuovere un programma civico olistico che apporti benefici alle persone, alle comunità e al pianeta, e che inoltre crei valore per i propri dipendenti nonché per i suoi clienti e azionisti. Per consultare il report e ottenere maggiori informazioni sulle attività implementate da Xerox a favore della cittadinanza, è possibile visitare il sito http://www.xerox.com/citizenship-2015

 


Xerox

Xerox sta contribuendo a cambiare il modo in cui il mondo lavora. Attraverso l'expertise nei settori dell'imaging, dei processi aziendali, dell'analytics, dell'automazione e grazie agli insight incentrati sugli utenti, riprogettiamo il flusso di lavoro per garantire maggiori livelli di produttività, efficienza e personalizzazione. Operiamo in 180 paesi e abbiamo più di 130.000 dipendenti in grado di creare innovazioni significative e fornire servizi per i processi di business, prodotti per la stampa, software e soluzioni in grado di fare davvero la differenza per i nostri clienti e per i loro clienti finali. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.xerox.it

 

Mitel annuncia il suo nuovo Partner Program

 

Per sviluppare il canale, Mitel annuncia il nuovo Partner Program

 

Un programma concepito per supportare i Partner nell'attività quotidiana fornendo competenze qualificate, risorse appropriate e supporto di qualità elevata.

Milano - 29 novembre 2015 - Per rafforzare ulteriormente la propria posizione sul mercato, Mitel®, azienda di primo piano a livello mondiale nelle Business Communication in real-time, cloud e mobile, annuncia il suo nuovo Partner Program, con l'obiettivo di garantire un canale selezionato e contraddistinto dal massimo livello di qualità nell'area tecnica, di vendita e nei servizi.

"Con questo programma - ha dichiarato Fabio Pettinari, Country Marketing Director di Mitel Italia - offriamo ad aziende qualificate la possibilità di conseguire la certificazione di Partner Mitel relativa alle nostre soluzioni e versioni più recenti, così da offrire ai clienti un supporto di qualità e soluzioni capaci di fare la differenza a vantaggio delle aziende."

Un programma che garantisce qualità e vantaggi a partner e clienti

Il nuovo Partner Program è concepito per fornire competenze qualificate, risorse appropriate e supporto di qualità elevata, creando partner forti, con un solido fatturato, a cui i clienti possano affidarsi.

Per questo ai partner viene chiesto di soddisfare alcuni requisiti, conseguendo un livello di certificazioni tecniche e di vendita appropriato. Sono quattro le certificazioni disponibili: Authorized, Silver, Gold e Platinum dove l'ultima e' la piu' completa.

Mitel, da parte sua, si impegna a favorire il successo dei partner mettendo a disposizione una vasta gamma di programmi di formazione volti a creare competenze che consentano di diventare consulenti di fiducia per i clienti. Da qui la possibilità di scegliere diversi percorsi, pensati per sviluppare competenze in specifiche aree tecnologiche: Voice Communications, Contact Center, Mobility, UC & Collaboration, Cloud e Open Solutions.

Con i più recenti sviluppi della tecnologia in aree come Contact Center, Cloud, comunicazione Hosted e Comunicazione Unificata, è fondamentale avere la garanzia che tutti i partner a cui i clienti si rivolgono dispongano di esperienza, competenza e soprattutto certificazioni adeguate e, grazie a questo programma, Mitel offre questa garanzia. Un lavoro di squadra, che l'azienda desidera trasformare in un'esperienza di successo per tutti. Il Partner Program di Mitel offre numerose risorse e ampio supporto per qualsiasi area, dal marketing alle vendite fino allo sviluppo tecnico completo. Infatti, i partner di canale possono progredire nei livelli del programma e combinare formazione tecnica e di vendita, soddisfazione del cliente e coinvolgimento aziendale, aggiungendo facilmente nuove tecnologie alla propria offerta con l'evolvere del mercato e della propria attività.


Informazioni su Mitel
Leader mondiale nel settore Enterprise e Mobile Communication che alimenta più di 2 miliardi di connessioni business e oltre 2 miliardi di abbonati di telefonia mobile ogni giorno, Mitel (Nasdaq: MITL) (TSX: MNW) supporta la collaborazione tra le aziende e gli operatori di telefonia mobile per fornire servizi innovativi ai propri clienti. I nostri esperti di comunicazione e innovazione e servono più di 60 milioni di aziende in più di 100 paesi e130 fornitori di servizi mobile di cui 15 dei migliori 20 operatori di telefonia mobile del mondo. Questa è la nostra forza, che rende Mitel l'unica azienda in grado di fare da ponte tra impresa e clienti di telefonia mobile. Per ulteriori informazioni, visita
www.mitel.com e seguici su Twitter @Mitel.

Mitel è un marchio registrato di Mitel Networks Corporation.
Tutti gli altri marchi sono di proprietà dei rispettivi proprietari.

Nasce Innotech Connected Solutions il nuovo incubatore per il "mobile first"


Continua a pieni giri il percorso di una start-up italiana di successo: Digital Tech srl.

 

Che insieme alla società MR & D crea Innotech Connected Solutions, un nuovo traguardo che diventa immediatamente nuovo punto di partenza. L'obiettivo di questo  progetto è infatti quello di fornire moderne e avanzate soluzioni tecnologiche integrate che utilizzano hardware e software di ultima generazione e creare e distribuire a livello globale nuovi know-how nello spazio digitale in grado di integrare in una unica customer experience, fortemente innovativa, nuovi prodotti e servizi.

 

In un mondo in cui la pervasività dell'internet of Things ha portato ad avere 15 miliardi di dispositivi connessi – più di uno a persona – Innotech Connected Solution si pone come partner in grado di offrire ai player tradizionali l'accesso ad un ecosistema connesso su wearable, box telematics, device, servizi di terzi interconnessi e tutti integrati tramite un'interfaccia unica.

 

Un ulteriore passo in avanti per Digital Tech, dopo l'ingresso di un nuovo socio operativo, Luciano Pezzotta e l'apertura delle due sedi a Kuala Lampur e a Singapore.

 

Digital tech diventa così centro strategico per lo sviluppo di soluzioni innovative per il mondo assicurativo e della salute. Un'iniziativa imprenditoriale che si pone l'obiettivo di incrementare prospettive di business interfacciandosi con un mercato globale in costante espansione e aggiornamento. Per questo la società – dopo aver affiancato il modello B2B2C all'attività B2C del primo anno di attività – ora allarga il suo perimetro di azione volgendo lo sguardo ad altri servizi di mobile health, al mondo dei wearable e alla connected house.

 

Digital Tech diventa in tal modo Deus ex Machina per la strutturazione di progetti tecnologici che hanno come pilastro fondamentale il "mobile first", un incubatore per sviluppare e avviluppare soluzioni di nuovi prodotti e servizi.

 

Cinque sono attualmente i progetti da cui per ciascuno partono nuove idee di competenze specializzate:

 

·   Il portale Insur Tech News

·   La piattaforma Health Front

·   La piattaforma House Front

·   L'app Consiglio dal Medico

·   L'app Consiglio dal Veterinario

 

Proprio il core business di Digital Tech che con i suoi cinque progetti contribuisce ad accelerare i processi di sviluppo di nuovi servizi per attrarre nuovi target di clientela e migliorare la propria esperienza.

 

http://www.digitaltech-international.com/


Avnet, Inc. porta a termine l'acquisizione di Orchestra Service ed espande il suo portafoglio di soluzioni storage

Cinisello Balsamo, 29 novembre 2015 - Avnet, Inc. (NYSE: AVT) annuncia di aver portato a termine l'acquisizione di Orchestra Service Gmbh (Orchestra), distributore IT tedesco di soluzioni e servizi innovativi di storage per prodotti EMC. Con sede a Monaco, in Germania, Orchestra offre forti competenze sullo storage per aiutare i propri clienti a crescere e ad approfittare delle molteplici opportunità presenti oggi nei settori del cloud computing, dei big data e dell'information management.

Fondata nel 1998, Orchestra è un distributore a valore aggiunto di primaria importanza, specializzato nel backup, ripristino dati, archiviazione, high availability di replica e storage.

"L'acquisizione di Orchestra fa parte del nostro piano strategico a lungo termine finalizzato all'espansione del portafoglio di soluzioni di Avnet in Emea e, nello stesso tempo al rafforzamento della nostra partnership con EMC in Germania," ha dichiarato Patrick Zammit, Global President di Avnet Technology Solutions. "Le competenze di Orchestra sono un'eccellente integrazione alla nostra offerta di soluzioni di infrastruttura convergente e potenziano le nostre capacita di accelerare la crescita dei nostri partner nella regione Emea."

Nell'anno solare 2014 Orchestra ha generato un fatturato di 95 milioni di dollari. Si prevede che l'acquisizione abbia un ritorno positivo immediato sui profitti di Avnet e la aiuti a raggiungere come obiettivo un rendimento sul capitale pari al 12,5%.


**********
Tutti i marchi e i nomi commerciali sono registrati e di proprietà delle rispettive aziende. Avnet rinuncia a qualsiasi interesse proprietario in marchi non di sua proprietà.

Avnet, Inc.
Dai componenti al cloud e dalla progettazione allo smaltimento dati, Avnet, Inc. (NYSE:AVT) accelera il successo dei suoi clienti che costruiscono, vendono e utilizzano la tecnologia a livello globale, fornendo loro una gamma completa di prodotti, servizi e soluzioni innovativi. Avnet è tra le prime 500 società di Fortune con un fatturato di 27,9 miliardi di dollari per l'anno fiscale 2015.

venerdì 27 novembre 2015

MEF annuncia i vincitori degli Excellence Awards 2015

Telecom Italia Sparkle premiata per l'applicazione Broadcasters Solution e per il servizio di connettività Cloud Players Connect

Milano, 27 novembre 2015 - Il MEF annuncia i vincitori degli Excellence Awards 2015, che rappresentano il meglio dell'industria nell'area delle tecnologie e dei servizi Carrier Ethernet, e sono i primi a mettere in evidenza le eccellenze nei servizi "Third Network", basati su CE 2.0, Lifecycle Service Orchestration (LSO), NFV, e SDN.

Telecom Italia Sparkle è stata premiata per l'uso innovativo dei servizi Carrier Ethernet per le applicazioni media con l'applicazione Broadcasters Solutions - sviluppata in collaborazione con Persidera - che risponde alle esigenze dei canali TV e dei broadcaster per l'erogazione di segnali video che assicurino sia una copertura globale sia le prestazioni più avanzate, e per l'innovativo servizio di connettività Cloud Players Connect - basato sul concetto di Third Network - che permette la connessione a tutti i principali fornitori di connettività cloud in Europa, Stati Uniti e Asia.

I vincitori dei 31 premi sono stati annunciati durante una cerimonia nel corso della conferenza GEN15 (www.gen15.com ), che si è tenuta a Dallas dal 16 al 19 novembre. La giuria era composta da analisti senior di Current Analysis, Frost & Sullivan, IDC, IHS Infonetics, Metanoia, Ovum, SDxCentral, Vertical Systems, e da giudici indipendenti. Tra i vincitori, oltre a Telecom Italia, ci sono aziende di rilevanza internazionale come AT&T, Colt, Level 3, Telstra e Time Warner Cable Business Class.
 


About Metro Ethernet Forum (MEF)Il MEF è l'organizzazione alle spalle del mercato dei servizi e delle tecnologie Carrier Ethernet, che vale oltre 70 miliardi di dollari, e l'ente per la definizione degli standard LSO (Lifecycle Service Orchestration) che caratterizzano i servizi emergenti Third Network con CE 2.0, SDN (Software Defined Networks), e NFV (Network Functions Virtualization). Il MEF è un consorzio di oltre 220 aziende di 43 Paesi, che funziona grazie alla collaborazione di service provider, fornitori di soluzioni di rete e altri stakeholder per raggiungere i propri obiettivi di sviluppo di CE 2.0 e LSO. L'attività più rappresentativa del MEF è CE 2.0, che comprende le specifiche, il framework operativo, e i programmi di certificazione per i servizi, gli apparati, e i professionisti. Per maggiori informazioni: www.mef.net
 

Dopo quattrordici anni di lavoro con Carrier Ethernet, il MEF è focalizzato sullo sviluppo di LSO per consentire l'erogazione di servizi agili, sicuri e orchestrati per reti più efficienti e automatizzate. La visione del MEF per la trasformazione dei servizi di connettività e della rete usata per erogarli si chiama "Third Network" e unisce l'agilità on-demand e l'ubiquità di Internet con le prestazioni e la sicurezza di CE 2.0. Per maggiori informazioni sulla visione della Third Network, basata sul principio della Network as a Service, è disponibile il white paper "Third Network Vision & Strategy".

Mobile, Cloud, Security... non c'è Big dato che tenga!


HP Revolution ServiceHewlett Packard Enterprise Revolution Service


Una serie di quattro webinar che vi permetterà di approfondire le novità tecnologiche di Hewlett Packard Enterprise in ambito Mobile, Big Data, Cloud e Security.
ISCRIVITI
Icon 30 novembre Icon 12.00-13.00
Mobile Lifecycle Management: mai più senza
Cortocircuitare le applicazioni con una produttività individuale sempre più mobile, grazie a uno sviluppo di qualità, agile e sempre aggiornato è l'unico modo che consente oggi alle aziende di correre al passo del business.
Approfondisci i contenuti
Icon 10 dicembre Icon 15.00-16.00
Non chiamateli big data: sono solo informazioni, ma più smart
Crescono i flussi informativi da gestire e da capire: che siano oggetti o macchine, applicazioni o sistemi, business unit o intere aree industriali, case, fabbriche o intere città. Il problema non è mai la quantità ma la qualità: ci vogliono adeguati strumenti di analisi capaci di portare maggiore intelligenza nel business, facendo la differenza.
Approfondisci i contenuti
Icon 20 gennaio Icon 12.00-13.00
Hybrid IT: scegliere solo il meglio
Può essere proprietario o in outsourcing, fisico o logico, on premise oppure on demand l'importante è sapere come scegliere la configurazione ideale secondo un IT as a Service capace di prendere il meglio del cloud, della virtualizzazione e della mobility.
Approfondisci i contenuti
Icon 3 febbraio Icon 12.00-13.00
L'altra faccia del business? È la security!
Come e perché proteggere i dati, i sistemi e le applicazioni, garantendo il business e la produttività individuale. È possibile, partendo dal presupposto che non esiste la sicurezza perfetta ma una sicurezza a misura di azienda.
Approfondisci i contenuti



--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 26 novembre 2015

Il software per la spending review del parco stampanti


Prink propone ai propri clienti che usufruiscono del servizio di noleggio stampanti Prink Monitor, un monitoraggio efficiente e rapido di quanto consumano e di come lavorano le stampanti all’interno degli uffici. 

È possibile controllare i costi del parco stampanti e ottimizzare le scorte di toner e cartucce. 

Oggi, questo importante strumento è in fase sperimentale anche per i tutti i clienti business non legati a Prink da un contratto di noleggio macchine.

Riduzione dei costi e ottimizzazione della gestione del proprio parco stampanti. Sono questi gli obiettivi del nuovo servizio offerto da Prink, leader europeo nella distribuzione di cartucce e toner per stampanti. Prink Monitor è il software sviluppato per le aziende finalizzato al monitoraggio giornaliero dei consumi delle stampanti presenti all’interno degli uffici.

Con Prink Monitor si potranno controllare tutti i processi di stampa del proprio ufficio direttamente da una singola postazione; ma anche il consumo di toner e inchiostro, il numero di stampe a colori o in bianco e nero di tutte le stampanti connesse ad una rete locale. In questo modo, il cliente visualizza in pochi secondi gli utilizzi del proprio parco macchine e lo specialista Prink può all’occorrenza tarare al meglio la qualità dei propri servizi.

Con questo servizio – dichiara Tommaso Previdi, responsabile commerciale e progetti speciali dell’azienda – Prink intende offrire ai propri clienti professionali un valido strumento per l’ottimizzazione, la gestione delle scorte, la riduzione degli stock e degli sprechi, il cattivo utilizzo dell’inchiostro, l’acquisizione dati storici sui volumi di stampa giornalieri o periodici e, infine, la rilevazione costante dello stato dei materiali di consumo.

Al momento il servizio è offerto, oltre che ai clienti del servizio “Tutto Incluso”, anche in sperimentazione a tutti i clienti di dieci punti vendita.

martedì 24 novembre 2015

Lumata e Waze allo IAB Forum

Geolocalizzazione e social navigation sono l'accoppiata vincente per il mobile marketing di oggi e di domani:

Lumata e Waze fanno il punto della situazione con uno workshop allo IAB Forum di milano.

Waze e Lumata invitano i professionisti dell' advertising al workshop che si terrà in occasione dello IAB Forum a Milano, Martedi 1 Dicembre - Ore 14.15 presso la Sala Brown 1, Mico Fiera Milano Congressi.

Milano, 24 novembre 2015 - L'app di social navigation Waze rappresenta oggi l'offerta più innovativa sul mercato del mobile advertising. Waze unisce la comodità della navigazione GPS alle modalità di interazione tipiche del social e offre agli advertiser la possibilità di raggiungere i consumatori nel luogo giusto al momento più opportuno, dando vita ad una straordinaria piattaforma di comunicazione rivolta, in generale, a chiunque si muova in automobile.

Ormai da anni Waze ha trovato in Lumata, concessionaria ufficiale per l'advertising in Italia, il punto di riferimento ideale per tutti i clienti che scelgono l'applicazione come principale strumento di comunicazione attraverso il mobile.

Lumata e Waze invitano tutti gli operatori del settore e la aziende a scoprire e approfondire il mondo del mobile advertising, allargando gli orizzonti verso formati innovativi e verso un mondo che offre la possibilità di entrare in perfetta empatia con i consumatori, che sono raggiunti dal messaggio nel luogo e nel momento più favorevoli per rispondere positivamente alla "call to action" proposta.

L'appuntamento è per il 1 Dicembre alle 14.15 presso la sala Brown 1 di MiCo, Fiera Milano Congressi, Ala sud.

About Lumata
Lumata è una azienda leader nel settore dei servizi software e marketing, totalmente focalizzata sul mondo del mobile marketing. Il nostro obbiettivo è fornire a operatori, brand e advertiser gli strumenti con cui gestire efficacemente l'interazione tra brand e consumatori attraverso device mobili, ovvero ciò che definiamo Mobile Relationship Management. I nostri 10 anni di esperienza e di successi sono fondati sulla solida base di una tecnologia vincente, una profonda conoscenza del settore e il focus su trasparenza e misurazione. Lumata è nata nel Novembre del 2011 grazie a uno spin-off ed è sostenuta da Francisco Partners, un fondo di investimento privato leader nel settore delle tecnologie, che gestisce oggi partecipazioni per oltre 7 miliardi di dollari. 


--
www.CorrieredelWeb.it

A IBM il Premio Wolfler 2015 assegnato dall’AUSED


Il Premio Wolfler 2015 è stato conferito ai migliori fornitori ICT dell’anno: prima assoluta IBM.

Nel corso del CIO DAY 2015, evento AUSED organizzato lo scorso 19 novembre presso la LIUC Università Carlo Cattaneo di Castellanza (VA), è avvenuta la premiazione della prima edizione del Premio Wolfler. Si tratta di un riconoscimento assegnato ai migliori Fornitori ICT scelti dai Soci Aused Utenti. Il premio porta il nome del fondatore dell’associazione AUSED, Franco Wolfler, che nel 1976 diede vita a questa organizzazione che riunisce i CIO delle principali aziende italiane da circa 40 anni.

premiazione-di-IBM-Businaro-Provini- 
Vincitrice assoluta della prima edizione del Premio Wolfler e stata IBM. A ritirare il premio per la multinazionale, consegnato da Andrea Provini, Presidente AUSED e Global CIO di Bracco Imaging Spa, è stato Fabio Businaro.

“Sono state diverse – ha illustrato Provini – le motivazioni raccolte dai soci AUSED che hanno spinto a questo risultato, come la competenza a 360° di IBM, la professionalità evoluta fin dal manifestarsi delle prime esigenze del cliente, senza lesinare sulle risorse ingaggiate, la completezza dell’offerta e la capacità di mantenere aggiornata la proposta tecnologica alle continue evoluzioni del mercato IT. IBM ha dimostrato di avere personale attento alle esigenze, capace di offrire proposte alternative, saper gestire la complessità con grande capacità di attivazione in fase progettuale rispetto alle necessità del cliente. I clienti non sono mai lasciati da soli, indipendentemente dai perimetri contrattuali, offrendo una continuità e una vasta gamma di servizi”.

Parallelamente, AUSED ha anche assegnato premi specifici nelle categorie Servizi Prevendita, Esecuzione Servizi e Servizi Postvendita alle seguenti società:

Il Premio Servizi Prevendita è stato conferito a TECHEDGE, risultata dai commenti dei soci AUSED molto professionale e preparata, in grado di ben comprendere le esigenze del cliente, rimanendo tempestiva e flessibile.

Il Premio Esecuzione Servizi è stato consegnato ad ACCENTURE per il suo forte orientamento al raggiungimento del risultato senza trascurare la qualità dei deliverables, soprattutto per quanto riguarda i progetti internazionali complessi.

Il Premio Servizi Postvendita è stato attribuito ad ATLANTIC in quanto sempre molto presente e reattiva anche in situazioni di incertezza e complessità funzionale dei progetti. Il Fornitore è risultato anche molto affidabile, con grande competenza su Oracle, capacità di approfondimento del business e conoscenza dei processi e degli strumenti di pianificazione, analisi e gestione strategica aziendale.

targhe-Premio-Wolfler-2015-low
Sono state infine consegnate anche due targhe di “Menzione speciale Aused” a Microsoft Italia per il DUGIT, e a SAP Italia per il GUPS, entrambi Gruppi di Lavoro tematici all’interno dell’associazione.

________


PROFILO DI FRANCO WOLFLER

L’Istituzione della prima edizione del premio Aused intitolato alla memoria dell’indimenticato Ing. Franco Wolfler, premio ai Fornitori ICT più meritevoli riconosciuti dai Soci Aused Aziende Utenti, ci offre l’occasione per offrire un breve profilo del nostro Fondatore e della storia dell’idea “Aused”.
Wolfler (1933-2010) percorre il decennio degli anni sessanta, in quella che inizialmente Divisione Elettronica Olivetti si trasforma in Olivetti-General Electric, poi General Electric e successivamente HISI: Honeywell Information System Italia. Nel 1970 viene assunto nel calzaturificio Malerba come Dirigente responsabile dell’Organizzazione e del Sistema Informativo, azienda presso cui lavorava negli anni in cui nacque l’embrione dell’Idea “Aused”, si decise la sua realizzazione ed iniziò il primo passo.

Possiamo dire che Wolfler fu il precursore di un rapporto con i Fornitori franco, sia di critica che di consenso, che ruppe negli anni settanta lo strapotere economico e culturale della fornitura ICT del tempo. Ricevuto il consenso della Proprietà, in particolare del Dr. Giorgio Malerba e del Rag. Santini, ad avere libertà di movimento in sintonia con il ruolo aziendale, e dopo gli approcci iniziali con colleghi della zona di altre realtà (Poretti, Helvetia, Mazzucchelli, Lanificio Somma, Saem…), si arrivò all’Assemblea costituente presso l’associazione degli industriali di Varese. Parteciparono 30 aziende e alla fine, con il totale consenso di 16 di esse, si decise per la fondazione.

Con Wolfler e con Giancarlo Curti di SAEM, Mariano Carrara di ISOLA, Antonio Fonovich di EMI, Luciano Marconi di WINE FOOD, Silvano Beretta e Giuseppe Solbiati, dal Notaio Dr.ssa Carla Stipia il giorno 15 marzo1976 fu ufficialmente costituita l’Associazione AUSED che allora era l’acronimo di Associazione Utenti Sistemi Elaborazione Dati. Franco Wolfler ne divenne Presidente con i Consiglieri Antonio Fonovich EMI, Mariano Carrara ISOLA, Natale Colombo e Giuseppe Solbiati, Antonio Fonovich Segretario. La prima Sede fu a Caronno Pertusella a metà strada tra Milano e Varese.

Wolfler fu Presidente Aused fino al 1986. Entusiasta interprete del valore degli scambi di esperienze tra Aziende associate e della divulgazione della cultura aziendale e ICT in un corretto e proficuo rapporto con tutti gli attori, in particolare i Fornitori.

lunedì 23 novembre 2015

Mobile, Cloud, Security... non c'è Big dato che tenga!


Digital4Executive
Hpe
HP Revolution Service
Hewlett Packard Enterprise Revolution Service
Una serie di quattro webinar che vi permetterà di approfondire le novità tecnologiche di Hewlett Packard Enterprise in ambito Mobile, Big Data, Cloud e Security.
ISCRIVITI
Icon 30 novembre Icon 12.00-13.00
Mobile Lifecycle Management: mai più senza
Cortocircuitare le applicazioni con una produttività individuale sempre più mobile, grazie a uno sviluppo di qualità, agile e sempre aggiornato è l'unico modo che consente oggi alle aziende di correre al passo del business.
Approfondisci i contenuti
Icon 10 dicembre Icon 15.00-16.00
Non chiamateli big data: sono solo informazioni, ma più smart
Crescono i flussi informativi da gestire e da capire: che siano oggetti o macchine, applicazioni o sistemi, business unit o intere aree industriali, case, fabbriche o intere città. Il problema non è mai la quantità ma la qualità: ci vogliono adeguati strumenti di analisi capaci di portare maggiore intelligenza nel business, facendo la differenza.
Approfondisci i contenuti
Icon 20 gennaio Icon 12.00-13.00
Hybrid IT: scegliere solo il meglio
Può essere proprietario o in outsourcing, fisico o logico, on premise oppure on demand l'importante è sapere come scegliere la configurazione ideale secondo un IT as a Service capace di prendere il meglio del cloud, della virtualizzazione e della mobility.
Approfondisci i contenuti
Icon 3 febbraio Icon 12.00-13.00
L'altra faccia del business? È la security!
Come e perché proteggere i dati, i sistemi e le applicazioni, garantendo il business e la produttività individuale. È possibile, partendo dal presupposto che non esiste la sicurezza perfetta ma una sicurezza a misura di azienda.
Approfondisci i contenuti

Per ulteriori informazioni contattare la segreteria organizzativa
email: webinar@digital4.biz

facebook twitter linkedin youtube



Sicurezza ICT 2016: a Milano (3 febbraio), Roma (10 maggio) e Padova (8 giugno)!

SoielEventi

Utenti e Fornitori a confronto per una ICT Security dinamica, efficace 
e a misura di utente

MILANO
3 febbraio 2016

ROMA
10 maggio 2016

PADOVA
8 giugno 2016

 

Con oltre 950 visitatori registrati e 570 presenti nelle edizioni di Milano e Roma 2015 (con una crescita del 10% rispetto al 2014) l'evento Sicurezza ICT si conferma un appuntamento di rilievo per gli addetti ai lavori e per le aziende che vogliono informarsi, documentarsi e aggiornarsi, sulle principali novità in ambito ICT Security e Sicurezza Digitale.

Un convegno dal ritmo serrato e dinamico, in cui si alternano contributi a cura degli esperti dell'offerta, a testimonianze dell'utenza aziendale e testimonianze del mondo universitario e della ricerca per dibattere alcuni temi quali:

La sicurezza informatica nei tempi dei social network e del mobile

Big Data: sicurezza, reputazione, privacy

Sicurezza e Cloud

Backup, Disaster Recovery e Business Continuity

IoT & Security

 





ALCUNI DATI DELLE EDIZIONI 2015



 




 

 


Segreteria organizzativa
Soiel International - Via Martiri Oscuri, 3 - 20125 Milano - T. 02 26148855 - F 02 87181390 - www.soiel.it

 



Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI