Cerca nel blog

martedì 13 settembre 2016

Protom punta sulla Cultura: nasce una nuova area di business a supporto dei Musei e delle istituzioni culturali

Fiore all'occhiello dell'offerta, che va dall'assistenza tecnica alla pubblica amministrazione nella realizzazione dei progetti europei fino alla formazione, la realtà immersiva applicata alla cultura.


Grazie alla cultura le imprese possono crescere e creare occupazione: è quanto dimostra Protom (www.protomgroup.com), società leader a livello europeo nei servizi avanzati di ingegneria e consulenza per lo sviluppo di progetti e soluzioni ad alto grado di innovazione, che diversifica il suo business creando Wall-T (www.wall-t.it): un'offerta dedicata ai Musei ed alle istituzioni culturali.

Una realtà nata 21 anni fa, che ha chiuso il bilancio 2015 con un fatturato in crescita del 20% e che ha appena lanciato una campagna di assunzioni per 40 nuovi ingegneri per l'area IT.

Fiore all'occhiello nell'offerta dell'azienda per il settore Cultura, sono le competenze dell'area IT che, sfruttando le tecnologie legate alla realtà immersiva, permettono di ricostruire gli ambienti dell'Antica Roma o dell'Antica Atene, restituendoli al loro originario splendore.

Il visitatore viene così coinvolto in un'esperienza che si propone di essere il più possibile realistica e multisensoriale. Si tratta di applicazioni che possono essere utilizzate anche per costruire gli innovativi Musei esperienziali, dedicati alla scoperta turistica e culturale dei territori o di ambienti difficilmente accessibili all'uomo.

"Negli ultimi anni- dichiara Fabio De Felice fondatore di Protom- l'azienda ha sfruttato la sua vocazione alla multidisciplinarietà per capitalizzare il know-how sviluppato nell'ambito della System Integration e della realtà virtuale ed immersiva, lavorando con le più grandi aziende internazionali.

La coesistenza di competenze eccellenti provenienti da settori diversi ha reso possibile lo sviluppo di progetti altamente innovativi per la valorizzazione di asset in ambito Cultural Heritage."

La capacità di garantire i più alti livelli di qualità nei servizi offerti, grazie all'impiego di tecniche di total quality e di project management applicate a processi complessi, candida, infatti, Protom ad essere il partner ideale nella progettazione e nella realizzazione di interventi originali ed innovativi anche in questo ambito.

"Mai come in questo momento - afferma il responsabile della Business Unit IT Giuseppe Santoro- le tecnologie di Information Technology sono in grado di creare business legato all'innovazione. La coesistenza di innovazioni nelle tecnologie di base, nei software e nei modelli del loro utilizzo cambierà ancor più radicalmente la nostra vita, introducendo e coinvolgendo altri sensi, permeando gli oggetti e le abitudini della nostra quotidianità e, nell'ambito dei beni culturali, recuperando la dimensione fantastica e l'antico rapporto con il meraviglioso".



Protom
Realtà leader a livello europeo nel project management e nell'impiego di tecniche di total quality applicate a processi complessi. Fondata dall'imprenditore napoletano Fabio De Felice nel 1995 attualmente l'azienda opera su numerosi mercati, attraverso quattro Business Unit: IT, Advanced Engineering, PA Consulting e Training. L'integrazione delle diverse divisioni permette di progettare soluzioni altamente innovative, senza perdere mai l'approccio tailor-made per una realizzazione personalizzata e ottimale di ciascun progetto.

Training e PA Consulting hanno oggi acquisito una posizione di leadership riconosciuta a livello nazionale.

La prima si è imposta sia sul mercato corporate che su quello delle scuole, specializzandosi nella formazione legata ai settori It e Aerospace, potendo sfruttare il know-how maturato all'interno del Gruppo. La seconda si è dedicata allo sviluppo di programmi fortemente innovativi, nell'ambito della gestione dei fondi europei erogati alle pubbliche amministrazioni.

L'Advanced Engineering, potenziata nel 2013 in seguito all'acquisizione di un ramo d'azienda della Piaggio Aero Industries, opera nei settori Aerospace, Railway ed Automotive con approccio Integrated & Make it work, che punta sulla capacità di team-working di tecnici e ingegneri con know-how ed esperienze differenti e che porta l'azienda a lavorare con big player del comparto metalmeccanico nell'aeronautica, nel ferroviario e nell'automotive, come Leonardo, Fca, Superjet, Piaggio Aerospace, Atr, Hitachi e Airbus. Punto di forza riconosciuto a livello internazionale alla Business Unit è la capacità di coprire l'intero ciclo di progettazione di un aereo.

L'area It, cresciuta nel 2012 grazie all' ingresso di un gruppo di manager di Olivetti Ricerca, ha ottenuto in pochi anni riconoscimenti a livello internazionale nei mercati della PA, delle imprese e delle Tlc, connotandosi per lo sviluppo di soluzioni ad alto grado di innovazione in ambito di sistemi di realtà virtuale e immersiva, sia con ambiziosi progetti in partnership con player mondiali del settore, sia con il rilascio di innovativi prodotti elaborati internamente, che hanno portato l'azienda anche a entrare con soluzioni innovative nel mondo della cultura.

L'organico conta circa 120 unità, a cui si aggiunge un altro centinaio di collaboratori presenti nel mondo, per l'80% sotto i 40 anni, per il 90% laureati; numerosa la presenza femminile, con picchi del 70% in alcune divisioni.
Protom ha il suo quartier generale a Napoli, uffici operativi in Italia (Lombardia, Lazio, Puglia) e in Francia (Tolosa), uffici commerciali in Inghilterra (Londra) e in Brasile.

La sede direzionale a Napoli è un valore aggiunto: la città si candida a diventare una delle capitali italiane dell'Ict, grazie alla presenza di competenze di alta qualità formate dagli atenei del Mezzogiorno, che oggi attraggono anche colossi come Ibm, Microsoft, Cisco e, ultima in ordine di tempo, Apple.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI