Cerca nel blog

giovedì 27 ottobre 2016

Chorally presenta a SMAU il supporto nativo per i chatBot di Facebook Messenger


Chorally supporta le piattaforme di BOT (Messenger, Telegram, Slack), integrando le funzionalità in maniera trasparente nei processi di customer service digitale.

L'introduzione di questa tecnologia all'interno di Chorally permette di creare direttamente, con un unico strumento, un customer center ibrido umani / BOT che opera in maniera trasparente nei confronti del cliente finale.

Il valore aggiunto nella scelta di Chorally consiste nel fatto che l’integrazione di messaging, Machine Learning, CRM con BOT di terze parti, o addirittura con BOT “home made”, è un flusso senza sbavature, senza frizioni sul lato cliente.

“Il problema che risolviamo non è quello della creazione di un BOT, esistono già molte piattaforme che permettono questo lavoro, ma quello di creare un ecosistema che consenta ai BOT di operare insieme ad umani, in un unico ambiente.”
- Fabio Castronuovo, CEO Chorally.

Una piattaforma data driven come Chorally, infatti, è capace di comprendere quando l'ingaggio di un BOT è preferibile e quando, invece, un umano può gestire un caso offlimit per un BOT, per tematica o per necessità di relazione, che rimane il centro della customer experience.

Il chatBOT come primo touchpoint nell’interazione con l’utente in settori come eCommerce, Retail e Fashion o Banking ha le potenzialità per:
  • Migliorare il customer service;
  • Semplificare e ampliare le possibilità di vendita;
  • Potenziare la Customer Experience e rispondere ai clienti in tempo reale;
  • Integrarsi in modo organico nella Brand Experience;
  • Migliorare i programmi di Loyalty.
I Bot rendono possibile il dialogo con l’utente senza che egli abbia percezione del passaggio da un interlocutore Bot ad uno umano. 

Inoltre aggregano e gestiscono informazioni in modo trasversale alle varie piattaforme, ampliando le potenzialità di un approccio omnicanale.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI