Cerca nel blog

lunedì 24 ottobre 2016

Swisscom guida i clienti nell’Era Digitale con Red Hat OpenStack Platform e Red Hat Virtualization

Il nuovo ambiente permette al principale provider svizzero 
di offrire servizi cloud veloci, affidabili e innovativi alla sua clientela, aziendale e non



Milano, 24 ottobre 2016 – Red Hat, Inc. (NYSE: RHT), leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, annuncia di essere stata scelta da Swisscom come partner tecnologico per la realizzazione di una piattaforma cloud moderna, agile ed altamente scalabile. Implementando Red Hat OpenStack Platform e Red Hat Virtualization come base della sua nuova infrastruttura cloud, Swisscom è stata in grado di sviluppare ed erogare nuovi prodotti digitali in modo più veloce ed efficiente.

Swisscom, primario provider di servizi di telecomunicazioni in Svizzera e tra le principali aziende IT del Paese, ha sede a Ittigen, vicino alla capitale Berna. Aziende quali Swiss Re e Dorma Kaba fanno uso dei servizi cloud di Swisscom per sviluppare e realizzare il loro software.

Per mantenere la sua posizione di leadership, nonché supportare al meglio una base clienti in crescita, intenzionata a beneficiare di servizi digitali nuovi ed emergenti, Swisscom ha deciso di espandere la propria offerta cloud. Per fare ciò, richiedeva una piattaforma tecnologica in grado di fornire la flessibilità necessaria per supportare innovazione e sviluppo continui – sia per la propria organizzazione che per i clienti.

Riconoscendo che Red Hat OpenStack Platform offre una soluzione Infrastucture-as-a-Service (IaaS) estremamente scalabile, aperta e production-ready, l'azienda ha scelto Red Hat come partner tecnologico di riferimento. Ingegnerizzato insieme a Red Hat Enterprise Linux e forte del supporto enterprise di Red Hat, Red Hat OpenStack Platform rappresenta oggi la base infrastrutturale necessaria per l'offerta Platform-as-a-Service (PaaS) di Swisscom. Con un'ampiezza di banda flessibile, in base ai workload, Swisscom aiuta a semplificare la prototipazione rapida e lo sviluppo agile, offrendo ai clienti un ambiente self-service in cui possono sviluppare le proprie applicazioni.

Se disporre di un ambiente open source era fondamentale nella scelta di Swisscom, la competenza dell'ecosistema di Red Hat ha avuto la stessa importanza. Swisscom ha riconosciuto i contributi portati da Red Hat alla comunità OpenStack, ed ha lavorato insieme a Red Hat Consulting per accedere a competenze upstream e downstream, affidandosi anche alla consolidata esperienza di Red Hat nell'offrire una piattaforma OpenStack di produzione a centinaia di organizzazioni al mondo.

Oltre a scegliere Red Hat OpenStack Platform per realizzare la propria piattaforma cloud, Swisscom utilizza anche RedHat Virtualization. Questa soluzione si basa sulla stessa tecnologia di virtualizzazione KVM presente in Red Hat OpenStack Platform, in modo che lo stesso team possa gestire entrambi gli ambienti, con vantaggi in termini di coerenza ed omogeneità. Potendo contare sia su Red Hat OpenStack Platform che su Red Hat Virtualization, Swisscom ha ora la possibilità di scalare più facilmente i propri cluster in entrambe le direzioni on-demand, e di automatizzare completamente le installazioni, il tutto riducendo il downtime in caso di modifiche alla produzione. Può anche incrementare la densità complessiva, ospitando workload di clienti differenti sullo stesso cluster e sulla stessa piattaforma.

Come risultato dalla capacità di offerta cloud estesa e flessibile resa possibile da Red Hat OpenStack Platform, Swisscom ha creato nuove offerte. Un esempio è MyCloud, una nuova applicazione cloud pensata per offrire storage illimitato a clienti privati. Sviluppo, hosting e gestione dell'applicazione avvengono su Red Hat OpenStack Platform.

"Mission aziendale di Swisscom è quella di offrire ad ogni cittadino svizzero una porzione di cloud, e siamo tra i primi service provider in Europa a lanciare un'offerta cloud commerciale pubblica di queste dimensioni", spiega Marco Hochstrasser, head of Cloud Platform Development di Swisscom. "Red Hat OpenStack Platform ci consente di portare la nostra strategia cloud ancor più, permettendoci flessibilità sotto diversi aspetti. Possiamo far scalare i nostri cluster in entrambe le direzioni, possiamo automatizzare completamente le nostre implementazioni, e abbiamo ridotto il downtime ogni volta che dobbiamo apportare modifiche alla produzione. A seguito di ciò, possiamo dire con orgoglio che ora anche organizzazioni fuori dalla Svizzera fanno uso della nostra soluzione."

"Swisscom intende guidare i suoi clienti verso l'era digitale", aggiunge Stephan Massalt, vice president of Cloud di Swisscom. "Essere nostro partner significa essere coinvolto nel modo in cui costruiamo le nostre soluzioni, le offriamo ai clienti e ne gestiamo lo sviluppo in ottica futura. In questo senso, Red Hat è per noi un partner fondamentale."

"Come utente di servizi IT e di telecomunicazioni, mi aspetto di poter accedere ad applicazioni innovative, e come esperto di tecnologia, comprendo le problematiche di scalabilità che gli operatori come Swisscom si trovano ad affrontare quando portano al pubblico questi nuovi servizi", commenta Radhesh Balakishnan, general manager OpenStack di Red Hat. "Per questi motivi, è particolarmente gratificante per noi vedere come vengono sfruttate la flessibilità e la scalabilità di Red Hat OpenStack Platform e Red Hat Virtualization per portare al mercato servizi dalla forte carica innovativa."



Red Hat, Inc. 
Red Hat è il principale fornitore al mondo di soluzioni open source che si avvale di un approccio community-based per offrire tecnologie cloud, Linux, middleware, storage e di virtualizzazione affidabili e performanti. L'azienda offre anche servizi di supporto, formazione e consulenza ai suoi clienti in tutto il mondo. Come hub di connessione in una rete di aziende, partner e comunità open source, Red Hat aiuta a realizzare tecnologie innovative che liberano risorse per la crescita e preparano i clienti per il futuro dell'IT. 


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI