Cerca nel blog

giovedì 30 giugno 2016

Consigli utili per acquistare schede SD


Per aumentare la memoria del proprio smartphone, del computer, del tablet o di qualsiasi altro dispositivo è necessario scegliere la migliore scheda SD in base ovviamente alle proprie necessità. Il primo parametro da valutare è il formato di una scheda SD. Le schede SD si suddividono in: SD (grandi 32 x 24 x 2.1 mm e con una capacità massima di 512 GB), mini SD (grandi 21.5 x 20 x 1.4 mm e con una capacità massima di 128 GB) e le micro SD (grandi 15 x 11 x 1 mm, la cui capacità può andare da un minimo di 2 MB ad un massimo di 512 GB).

mercoledì 29 giugno 2016

A MILANO IL JOB DAY ICT CON MONSTER E TALENT GARDEN

Oltre 20 aziende alla ricerca dei professionisti del futuro

Per partecipare alla selezione inviare la candidatura su www.monster.it


Milano, giugno 2016  Monster.it, in collaborazione con Talent Garden, la più grande piattaforma europea per i talenti del digitale, organizza per la prima volta a Milano un Job Day interamente dedicato alle professioni ICT e digitali.

Oltre 20 aziende provenienti da tutta Italia incontreranno i candidati per selezionare oltre 100 diversi profili professionali, tra diplomati e laureati.

La ricerca si rivolge a diplomati di istituti tecnici, laureati in ingegneria, informatica, programmatori, sviluppatori, professionisti del mondo digital, siano e-commerce manager o on line marketing specialist.

Per accedere alla giornata di selezione è necessario inviare la propria candidatura entro il 30 giugno connettendosi al sito  www.monster.ite inserendo nel motore di ricerca le parole chiave "job day ICT".

La giornata costituirà per i partecipanti anche un momento di orientamento e confronto sulle tematiche delle professioni digitali e ICT grazie ad attività curate da TAG Innovation School, la scuola d'innovazione e del digital di Talent Garden che forma i professionisti del futuro. 

Si parlerà del mercato del lavoro e dei profili professionali più cercati dalle aziende con un approfondimento relativo ai cambiamenti che inevitabilmente il digital porta nella vita di tutti noi, soprattutto negli aspetti professionali.

Ai candidati sarà inoltre offerta la possibilità di partecipare a unworkshop in cui verrà presentato il business model Canvasuno strumento strategico utile alle aziende che hanno bisogno di ridefinire il proprio business e alle startup che vogliono disegnare quello che sarà il loro business futuro. 

"Abbiamo scelto Talent Garden come partner - ha dichiarato Nicola Rossi, Country Manager di Monster Italia - perché condividiamo gli stessi valori: innovazione, attenzione alle nuove tecnologie, centralità del talento. Questo evento è senza dubbio un'ottimaoccasione di inserimento lavorativo per giovani neolaureati e non solo in un settore particolarmente vivo in questo momento. La nostra banca dati - ha affermato Nicola Rossi - contiene più di 550.000 CVappartenenti ai settori ICT, engineering e digital e siamo certi che l'incontro milanese sarà un successo per numero e qualità delle candidature."

Alessandro Rimassa, direttore di TAG Innovation School afferma"Il nostro obiettivo, quello per cui ogni giorno lavoriamo con passione, è offrire percorsi formativi che non formino futuri disoccupati, ma professionisti in grado ti trovare spazio nel mercato del lavoro. Per questo siamo ben lieti di essere partner di Monster Italia per la realizzazione del primo Job Day interamente dedicato alle professioni digitali e ICT

L'attenzione che Monster.it, leader mondiale nel favorire l'incontro tra persone e opportunità di lavoro, dimostra di avere nei confronti delle nuove professioni digitali è per noi ulteriore conferma della validità del nostro lavoro".



Monster Worldwide è leader mondiale nel favorire l'incontro tra persone e opportunità di lavoro, ovunque esse siano. 
Da più di 20 anni, Monster aiuta le persone a valorizzare i loro percorsi con migliori opportunità professionali e le Aziende a trovare i migliori talenti. 
Oggi Monster opera in più di 40 Paesi, fornendo gli strumenti più completi, dalla ricerca di lavoro più sofisticata, alla gestione della carriera, dalla selezione al talent management. Monster prosegue la sua missione pionieristica di trasformare il settore del recruiting attraverso una tecnologia avanzata, utilizzando soluzioni intelligenti, digitali, social e mobile, inclusi il sito monster.com® e un'ampia gamma di prodotti e servizi. Per maggiori informazioni visita il sito www.monster.it.



--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 28 giugno 2016

Dell nominata ‘rising star’ da Global Technology Distribution Council

Il settore della distribuzione premia Dell per gli ottimi risultati di vendita in EMEA


Milano 28 giugno 2016 Dell ha annunciato di aver ricevuto il riconoscimento GOLD EMEA Rising Star da Global Technology Distribution Council (GTDC). I Rising Star Award premiano le aziende di tecnologia che registrano eccezionali aumenti nelle vendite presso i distributori europei nel corso dell’ultimo anno. Gli award di quest’anno sono stati assegnati nel corso della cena 2016 GTDC Summit EMEA conference presso il Grand Hotel Huis ter Duin.

Dell era tra i 15 vincitori selezionati tra centinaia di produttori che si affidano alla distribuzione per soddisfare i requisiti di prodotto e servizio dei solution provider in EMEA. I vincitori dei premi Rising Star Gold, Silver e Bronze sono stati scelti tra quattro livelli di fatturato e nella categoria business software, rispettivamente, sulla base della crescita di fatturato rispetto allo scorso anno, secondo i dati del CONTEXT SalesWatch Distribution Panel.

“Siamo entusiasti di essere stati selezionati per l’award Rising Star per il secondo anno consecutivo”, dichiara Michael Collins, vice president, Strategy and Channel, Dell EMEA. “La distribuzione svolge un ruolo chiave nella nostra strategia di business. Non solo ci offre un accesso più capillare al mercato tramite i molti rivenditori, è stata anche la quota a maggior tasso di crescita negli ultimi 12 mesi. Questo riconoscimento ci posiziona come il vendor più forte in termini di crescita, nella categoria di fatturato più ampia ed evidenzia il nostro impegno costante verso distributori e partner. Con il programma di fidelizzazione T2 per i reseller miriamo a facilitare e a rendere più appagante la collaborazione con Dell, ma anche ad accelerare ulteriormente questa crescita, oggi e in futuro”.

Metodologia Rising Star Award
Al fine di essere eleggibili per un award Rising Star, i vendor devono aver venduto prodotti corrispondenti tramite membri GTDC per almeno un anno. Le selezioni dei vincitori Gold, Silver e Bronze in ogni categoria di fatturato si basano su dati CONTEXT SalesWatch da aprile 2015 a marzo 2016.

“I vincitori di quest’anno spaziano diverse categorie di prodotto – la più varia finora – in rappresentanza dei segmenti di mercato più progressivi e innovativi”, commenta Tim Curran, GTDC CEO. “E’ incredibile vedere così tanti vincitori focalizzati sui trend più caldi, da cloud, mobilità e Big Data a sicurezza, virtualizzazione e infrastrutture iperconvergenti, per esempio. La crescita di queste aziende mostra il valore e l’impatto degli accordi di distribuzione in EMEA”.

CONTEXT
Con sede a Londra e oltre 200 dipendenti in 15 paesi, CONTEXT si specializza nel seguire vendite e prezzi della tecnologia nel mondo. Supportata dal più ampio Distribution Channel Sales Database, CONTEXT tiene traccia delle vendite di canale nella maggior parte dei paesi europei dove sono data partner ufficiali dei membri del Global Technology Distribution Council (GTDC). I report e i servizi di CONTEXT consentono di valutare il business sulla base dei dati di vendita, e prendere decisioni informate. Seguiteci su Twitter: @contextworld.com o visitate il sito www.contextworld.com.



Global Technology Distribution Council
Il Global Technology Distribution Council è il consorzio che rappresenta i principali distributori tech del mondo. I membri GTDC registrano oltre $130 miliardi di fatturato annuale di prodotti, servizi e soluzioni attraverso diversi canali. Le conferenze GTDC supportano lo sviluppo e l’espansione di partnership di supply-chain strategiche che indirizzano le mutanti esigenze di vendor, clienti finali e distributori. I membri GTDC includono AB S.A (WSE: ABPL), ABC Data, Arrow Electronics (NYSE: ARW), Avnet (NYSE: AVT), Computer Gross Italia (SES:MI), D&H Distributing, Ingram Micro (NYSE: IM), Intcomex, Logicom (CSE:LOG), SiS Technologies (HKSE: 0529), ScanSource (NASDAQ:

Nasce a Perugia K-DIGITALE, Start Up Innovativa, destinata a diventare il più grande Polo Digitale del Centro Italia


(Perugia, 28 giugno 2016) È stata costituita K-DIGITALE, startup innovativa composta da manager digitali, professionisti della finanza d’impresa, ed eccellenze IT locali e nazionali, per fornire soluzioni complete per l’Azienda Digitale, la Fabbrica 4.0 e la SmartCity.

La Trasformazione Digitale in atto presenta molte opportunità ma richiede un nuovo modo di pensare, di lavorare e condividere – sostiene l’Amministratore Delegato, Massimiliano Sterpinetti -. K-DIGITALE è riuscita, dopo un anno di incontri e di progettualità condivisa, a mettere insieme l’expertise necessaria per realizzare Piattaforme Digitali in grado di supportare e gestire i nuovi modelli di business del futuro”.

Nata come laboratorio di ricerca coordinato dal Gruppo Partners Associates, che imprime da subito una dimensione e una progettualità internazionale alla nuova start-up, K-DIGITALE vede al suo interno la presenza di 6 realtà umbre d’eccellenza in ambito IT e Digitale: Innovactive Engineering, TeamDev e le società del Gruppo PA quali In.I.T, Ecobyte, KB Solutions, E-Spring.

Importanti anche le partnership operative con leader di mercato: Exop, Inasset, Trackset e WarrantGroup

Il team è composto da 100 professionisti (manager, advisor, ingegneri, designer e tecnici altamente specializzati) che insieme costruiscono un’offerta unica e distintiva, frutto dell’integrazione di competenze consolidate, che porrà l’Umbria all’avanguardia su temi sempre più strategici.

K-DIGITALE fornisce strumenti per guidare un cambiamento organizzativo e di processo attraverso l'uso delle tecnologie digitali”, afferma Andrea Cruciani (Amministratore Delegato di TeamDev). “Importanti Player Internazionali del calibro di Cisco e Microsoft, che abbiamo già avuto modo di incontrare, hanno subito colto la portata innovativa del nostro progetto” commenta Lorenzo Maiorfi (Amministratore Delegato di Innovactive Engineering).

K-DIGITALE – conclude il Presidente Ennio Baracetti - si candida a diventare il Polo Digitale più autorevole dell’Umbria e del Centro Italia: vogliamo condividere con Istituzioni e Imprese la sfida dell’innovazione, fondamentale nella riscrittura di tutti i processi di business delle aziende e decisiva per essere protagonisti in un mercato sempre più competitivo”.

Ericsson: l’ICT può contribuire a ridurre le emissioni di gas serra del 15% entro il 2030

Ericsson ha pubblicato il suo 23esimo Sustainability and Corporate Responsibility Report che, oltre a descrivere i risultati raggiunti dall’azienda nel corso del 2015 in tre aree di CSR - business responsabile; energia, ambiente e cambiamento climatico; communication for all – evidenzia come l’ICT possa avere un ruolo strategico nel supportare l’implementazione di tutti e 17 gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, accelerandone il raggiungimento.


In particolare, per quanto riguarda gli aspetti legati ad energia, ambiente e cambiamento climatico, gli studi di Ericsson mostrano che le soluzioni ICT possono contribuire a ridurre fino al 15% le emissioni di gas serra entro il 2030, pari a circa 10 miliardi di tonnellate di CO2, un valore superiore alle attuali emissioni di anidride carbonica di Unione Europea e Stati Uniti messi insieme. (v. infografica)

In quest’ottica, la strategia di Ericsson si concentra sul miglioramento costante del rendimento energetico e ambientale delle proprie attività, prodotti e soluzioni e della promozione dell’ICT come soluzione per ridurre al minimo gli effetti di urbanizzazione e il cambiamento climatico, anche nell’ottica di supportare i propri clienti nel raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità.

In linea con gli studi fatti, nel 2015 Ericsson ha raggiunto l'obiettivo di tagliare il doppio delle proprie emissioni di CO2 rispetto all’anno precedente grazie a soluzioni come le smart grid e il trasporto intelligente, ed ha superato inoltre l’obiettivo del 30% di riduzione delle emissioni di anidride carbonica per ogni dipendente, con due anni di anticipo rispetto alle previsioni.

Entro il 2021 il traffico smartphone sulle reti mobili aumenterà di undici volte e circa il 70 % del traffico dati mobile sarà da video. Circa il 75 % della popolazione mondiale sarà coperto da 4G / LTE , secondo l’Ericsson Mobility Report. Con l’aumento esponenziale del traffico e della domanda di banda larga è essenziale trovare soluzioni che non impattino negativamente sulle prestazioni energetiche.

Da un lato, è importante utilizzare piattaforme sostenibili, a basso consumo energetico: le nuove piattaforme hardware come la Ericsson Radio System rappresentano un cambiamento generazionale nelle reti mobili, aprendo la strada al 5G con una tecnologia multi-standard, multi-band e multi-layer

I nuovi software e le soluzioni per la copertura nelle aree rurali sono tutti progettati per aiutare i clienti a ottimizzare le prestazioni energetiche e consentono un miglioramento del 50 % in efficienza energetica rispetto alle precedenti generazioni.

Dall’altro, è fondamentale utilizzare energie rinnovabili: Ericsson e gli operatori TIM e 3 Italia, stanno portando avanti un progetto sperimentale basato sull’utilizzo di un mix di fonti di energia alternative. 

Nell’ambito del progetto paneuropeo “FCpoweredRBS”, hanno esplorato la possibilità di produrre idrogeno e celle a combustibile per alimentare le stazioni radio base, in particolare nelle zone rurali e nei Paesi emergenti, con l’obiettivo di ridurre l'impatto ambientale e allo stesso tempo abbattendo i costi di gestione per gli operatori.

Le fonti di energia rinnovabile includono pannelli e batterie solari, elettrolizzatori per produrre localmente idrogeno e celle a combustibile. 

I risultati mostrano un tempo di ammortamento di tre anni per la sostituzione dei generatori a gasolio, per la sostenibilità delle celle a combustibile per i siti non connessi  e come back-up per i siti più grandi.
 

Verso una nuova user experience: privacy in mobilità garantita - 12 luglio



Con la partecipazione di: Paolo Catti, ASSOCIATE PARTNER P4I, Partners4Innovation
ZeroUno
Mobile Iron
fotina
icon 12 Luglio
icon 11.50 - 13.10
Mobility: garantire user experience e sicurezza
Tag: Mobility, User Experience, Security
Con la partecipazione di: Paolo Catti, ASSOCIATE PARTNER P4I, Partners4Innovation
ISCRIVITI AL WEBINAR
Non c'è evoluzione in chiave mobility che possa prescindere da un'attenta riflessione al tema della user experience: le aziende sono ormai consapevoli di come fattori quali l'agilità di utilizzo, l'immediatezza e la flessibilità degli strumenti influenzino in modo determinante il tasso di utilizzo delle applicazioni e dunque la riuscita di tutti quei progetti volti a consolidare il modello della mobile enterprise.
Governare questa complessità e dare garanzie sul piano della sicurezza e della privacy, rende tuttavia questo percorso complesso. Scopo del Webinar, organizzato da ZeroUno in collaborazione con MobileIron, è capire come trovare il corretto equilibrio tra queste criticità e la necessità di offrire una user experience di qualità. Verranno, tra gli altri, approfonditi i seguenti aspetti:
 
Usabilità degli strumenti - Secondo recenti ricerche Vanson Bourne, solo un utente finale su cinque dichiara di essere soddisfatto della user esperience complessiva delle mobile app aziendali. Che scelte deve fare l'It, sul piano tecnologico e strategico, per rimediare a questa insoddisfazione? Che errori è importante evitare e perchè strategie di livello enterprise, supportate da soluzioni di Enterprise mobility management, possono fare la differenza?
Governance e Security - I device e le applicazioni utilizzati dagli utenti sono sempre più eterogenei e la mancanza di confini precisi tra mondo privato e lavorativo si riflette nella diffusione del Byod, cioè compresenza, sugli stessi device, di applicazioni sia enterprise sia consumer. Come governare uno scenario così complesso e garantire la sicurezza, considerando oltretutto la crescita negli ultimi anni degli attacchi rivolti ai dispositivi mobili?
Privacy - Dal punto di vista degli utenti, il timore è che l'azienda possa accedere a dati di carattere personale che sempre più transitano sugli stessi device usati anche per fini lavorativi. Come evitare che il tema privacy diventi un freno al percorso verso la mobile enterpise? Quali sono i limiti che le tecnologie e l'istituzione di policy adeguate possono e devono tracciare?
Il webinar prevede l'intervento di scenario da parte di Paolo Catti, ASSOCIATE PARTNER P4I, Partners4Innovation, l'intervento di Riccardo Canetta, Regional Sales Director Italy, Turkey and Greece di MobileIron e la moderazione di Valentina Bucci, giornalista di ZeroUno. Durante la trasmissione i partecipanti avranno la possibilità di porre domande ai relatori in diretta.
NetworkDigital4

--
www.CorrieredelWeb.it

lunedì 27 giugno 2016

Webinar "MobileIron Cloud: la piattaforma EMM per gestire in sicurezza i dispositivi mobili con la massima scalabilità"

Organizzato da CleverMobile Solutions, value added distributor di MobileIron,
il webinar si terrà il prossimo 1° luglio alle ore 14.30

Milano, 27 giugno 2016 - Le organizzazioni hanno sempre più bisogno di far convergere l’agilità offerta dal cloud con i vantaggi forniti dalla tecnologia mobile, per lavorare in modo rapido, efficiente e intelligente. 

Per rispondere a queste esigenze, CleverMobile Solutions ha organizzato per il prossimo 1° luglio, ore 14.30, un webinar dedicato a MobileIron Cloud, soluzione di enterprise mobility management sviluppata per aiutare le aziende a diventare Mobile First, mantenendo tutte le applicazioni mobili e i dati aziendali protetti.

MobileIron Cloud mette a disposizione la protezione multilivello della piattaforma MobileIron attraverso il cloud, ed è costituita da un'infrastruttura altamente scalabile in grado di rispondere alla crescente diffusione di dispositivi, app e dati.

Il webinar sarà un momento di confronto per comprendere come:

·         distribuire facilmente le policy relative a e-mail, Wi-Fi, VPN, password utenti e sicurezza per i dispositivi mobili;
  • fornire un accesso sicuro a file e presentazioni;
  • cancellare da remoto tutti i dati aziendali da un dispositivo smarrito, rubato o dismesso;
  • rendere gli utenti mobili e subito operativi in pochi minuti;
  • permettere agli amministratori IT di impostare facilmente policy e agire in base allo stato e conformità del dispositivo;
  • ottenere una visibilità dettagliata sui trend di utilizzo dei dispositivi mobili.

Per consultare il calendario dei webinar gratuiti in programma e per registrarsi  
http://clevermobile.it/clever-events/.

A proposito di Clever Consulting
Nata nel 2000 come società di consulenza indipendente nel settore ICT, Clever Consulting è oggi punto di riferimento del mercato per qualità, competenza e professionalità. 

Nel corso degli anni l’azienda ha generato importanti e numerosi casi di successo nell’ambito dell’enterprise mobility, che oggi mette al servizio dei propri partner attraverso CleverMobile Solutions, business unit dedicata alla distribuzione di soluzioni e servizi per lo sviluppo di progetti sulla mobility. 

Dal 2013 è l’unico Value Added Distributor di MobileIron in Italia. 

Accordi con i principali vendor del mercato hanno permesso a CleverMobile Solutions di costruire un’offerta di soluzioni completa in grado di soddisfare tutte le esigenze di mobility aziendale: Mobile Enterprise Management, Mobile Collaboration, Data Classification, Mobile Data Security and Management, Secure Mobile File Sharing.   


Per maggiori informazioni www.clevermobile.it.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI