Cerca nel blog

venerdì 29 luglio 2016

Cambium Networks cnPilot garantisce la connettività WiFi a Wikimania, il raduno annuale di Wikipedia.

Il raduno mondiale di Wikipedia, che si è tenuto a Esino Lario, ha potuto contare su connettività WiFi ad alta velocità grazie alla tecnologia dell'azienda leader nel wireless broadband. 



Milano, 29 Luglio 2016 - Cambium Networks, leader mondiale nella fornitura di soluzioni wireless a banda larga, ha assicurato ai partecipanti di Wikimania 2016, il raduno mondiale di Wikipedia che si è tenuto a Esino Lario, connettività broadband grazie alla sua soluzione cnPilot. 


L'implementazione della rete wireless è stata realizzata da Eolo Spa, il principale WISP (Wireless Internet Service Provider) italiano.

La natura altamente interattiva di un evento di questo genere, in cui oltre 1.000 persone provenienti da tutto il mondo si incontrano, discutono e collaborano durante i tre giorni della conferenza, richiedeva la disponibilità di una copertura broadband efficace e sempre disponibile. 


Inoltre le particolari caratteristiche della location, un piccolo paese situato in una valle, ha reso Wikimania una formidabile opportunità per mostrare sul campo le prestazioni offerte da una installazione wireless broadband avanzata.

Nel corso dell'evento più di 800 partecipanti si sono trovati collegati simultaneamente alla rete WiFi e cnPilot è stato in grado di regolare l'ampiezza della banda e le velocità di uplink e downlink per gli utenti, assicurando così la miglior user experience possibile rispettando perfettamente i livelli di servizio concordati.

"Wikmania è il nostro evento annuale dedicato a Wikipedia e alla conoscenza libera " dichiara Iolanda Pensa, responsabile di Wikimania 2016 a Esino Lario." La presenza di partecipanti da tutto il mondo che lavorano su progetti online nel corso dell'intera conferenza, esigeva una connettività sempre disponibile. La copertura garantita da Eolo e Cambium Networks, sia indoor che outdoor, ha sempre assicurato ottime performance e la nostra comunità, molto esigente a riguardo, l'ha molto apprezzata ed elogiata."

L'infrastruttura WiFi di Cambium Networks implementata da Eolo comprendeva:

- cnPilot E400 enterprise indoor 802.11ac WiFi – 40 access point sono stati installati nelle sale conferenza e nelle aree meeting.
- cnPilot E500 outdoor 802.11ac WiFi AP – 10 access point hanno assicurato la copertura outdoor.
- ePMP™ 1000 hotspots – 5 nodi hotspot hanno garantito copertura WiFi outdoor nelle aree più esterne.

Tutta la rete WiFi è stata gestita con cnMaestro™ la soluzione di cloud-based management di Cambium Networks.

"Eolo ha sviluppato una significativa esperienza con le infrastrutture wireless broadband di Cambium Networks e ne siamo sempre rimasti soddisfatti." dichiara Luca Spada, CEO di Eolo. "Sia in riferimento alla rete attraverso cui serviamo centinaia di migliaia di clienti business e privati, sia in occasione di eventi e conferenze cui assicuriamo connettività, grazie alle infrastrutture di Cambium Netwworks abbiamo potuto costruire una solida reputazione di service provider affidabile"

"La soluzione WiFi cnPilot gestita attraverso il nostro sistema cloud-based cnMaestro assicura una connettività costante e affidabile, anche in presenza di un elevato numero di utenti connessi." sottolinea Alessio Murroni, Sr. Sales Director Western Europe di Cambium Networks. "cnMaestro rende l'implementazione semplice e garantisce una ottima visibilità sulla rete, che può essere quindi costantemente ottimizzata dagli operatori."


Cambium Networks
Cambium Networks è un leader globale nella fornitura di soluzioni wireless a banda larga. Grazie al suo ampio portafoglio di piattaforme WiFi affidabili, scalabili e sicure, e wireless a banda larga Punto-PUnto (PTP) e PuntoMultiPunto(PMP) gestiti da software cloud-based, Cambium Networks permette a tutti i service provider, aziende, enti governativi e militari, compagnie petrolifere, gas e utility, internet service provider e ai corpi di pubblica sicurezza di costruire reti di comunicazioni ad alte prestazioni potenti e sostenibili. 


Cambium Networks attualmente ha installato oltre cinque milioni di radio per l'accesso e il backhaul in migliaia di reti in più di 150 paesi. Con sede a Chicago e con centri di ricerca e sviluppo negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in India, Cambium Networks vende attraverso una serie di distributori globali di fiducia. 

Per ulteriori informazioni, visitare:
www.cambiumnetworks.com  e www.connectingtheunconnected.org 


--
www.CorrieredelWeb.it

Meliconi ha sempre il telecomando giusto per ogni esigenza!

Quando si ha bisogno di sostituire un telecomando di casa perché si è rotto, oppure si necessita di funzioni particolari che solo i telecomandi originali possiedono, o ancora si desidera un unico "controller" che possa comandare tutti i dispositivi a/v collegati al TV...  

Meliconi, lo specialista dell'accessorio audio video, ha sempre la soluzione più adeguata!

Necessità di un unico telecomando per TV digitale terrestre e piattaforma SKY?

La risposta di Meliconi è il Pratico Digital for SKY!
Si tratta di un telecomando universale pre-programmato per TV e decoder SKY 4 in 1. 

Ideale per sostituire uno qualsiasi dei telecomandi originali SKY (SKY, mySKY, SKYHD, MySKYHD). 

Ha tutte le funzioni dei telecomandi originali e permette di controllare tutte le funzioni della TV, anche le meno utilizzate! 

Comanda anche i Decoder Digitali terrestri e i Box multimediali di qualsiasi marca

Facile da programmare grazie alla guida online, e anche tramite SMS! Il pack include un guscio salva telecomando per proteggerlo da urti e cadute.   

Prezzo indicativo al pubblico: 20,98 euro!

Necessità di sostituire un telecomando originale di marca?

La risposta di Meliconi è la gamma Gumbody Personal!

I telecomandi Meliconi Gumbody Personal permettono di sostituire e replicare il telecomando originale dei TV Samsung (versione Personal 1), LG (versione Personal 2), Sony (versione Personal 3) o Philips (versione Personal 4)! 

Dal design elegante, i telecomandi Gumbody Personal hanno una forma ergonomica e sono rifiniti in morbida gomma, per favorire la presa e proteggere il telecomando da urti e cadute

Non necessitano di alcuna programmazione, è sufficiente inserire le pile e sono pronti all'uso, con tutte le funzioni dei telecomandi originali che sostituiscono

Prezzo indicativo al pubblico (per ciascun modello): 20,98 euro.

Necessità di comandare tutti gli apparecchi multimediali collegati al TV?

La risposta di Meliconi è Fully 8 RC!

Fully 8 RC è un vero telecomando multitasking in grado di comandare fino a 8 dispositivi Audio/Video inclusi TV, decoder digitale terrestre zapper e mhp, SKY ed altri decoder satellitari, DVD, Blu Ray, videoregistratori, PVR, PlayStation o Xbox

Ha tutte le funzioni principali dei telecomandi originali ed è compatibile con la quasi totalità delle marche e dei modelli grazie a una delle più ampie banche dati sul mercato. 

Guida online e possibilità di ricevere i codici di programmazione via SMS!  

Prezzo indicativo al pubblico: 14,99 euro

Queste sono soltanto alcune fra le numerose soluzioni disponibili. 

Meliconi, infatti, ha ideato una linea di telecomandi ampia e diversificata davvero per ogni tipo di necessità!

I telecomandi Meliconi sono acquistabili sul Sito Meliconi, presso la GDO, i negozi specializzati di elettronica, i negozi di ricambi e componenti elettronici, ed i migliori siti di e-commerce 


--

giovedì 28 luglio 2016

QNAP rilascia l'aggiornamento di Qsirch 2.2, per ricerche di file sul NAS più precise ed efficaci



QNAP Qsirch 2.2

QNAP® Systems, Inc. ha rilasciato oggi l'upgrade di Qsirch 2.2 che aggiunge le seguenti funzionalità: filtri personalizzati per una migliore precisione nella ricerca, ricerca e-mail ottimizzata per gestire in modo più efficace le e-mail archiviate, e anteprima di visualizzazione per una migliore esperienza di consultazione.

Qsirch è un motore di ricerca esclusivo sviluppato da QNAP. Supporta oltre 6000 tipi di file per assistere gli utenti nella ricerca di specifici file archiviati nel QNAP NAS in pochi secondi. “Per completare QNAP NAS come grande centro dati, la ricercabilità è una delle aree chiave per aumentare il valore dei dati archiviati e Qsirch è lo strumento migliore per realizzare ricerche ottimizzate in ampi archivi di dati e per l'archiviazione”, ha affermato Cherry Chen, Product Manager di QNAP.

I filtri personalizzati in Qsirch 2.2 consentono di individuare i file con maggiore precisione. Gli utenti possono scegliere dei criteri di ricerca per tipi di file differenti con la massima flessibilità. Ad esempio, le foto possono essere filtrate in base al modello di fotocamera, alla risoluzione o all’ottica utilizzata; i file audio per nome artista o album, i documenti per autore e molto altro.

Qsirch 2.2 assicura anche una potente ricerca delle e-mail. Gli utenti possono personalizzare criteri di ricerca (come data, copia, mittente e destinatario) per ricercare in modo efficiente tramite file .eml e per individuare specifiche e-mail archiviate nel NAS. L'uso di Qsirch con le app e-mail QNAP consente di ricercare e gestire quantità elevate di e-mail in modo molto più semplice.

Oltre alla ricerca multimediale e per e-mail, Qsirch 2.2 rafforza la visualizzazione in anteprima dei dati integrati per rivedere i documenti. Google Docs™ e Office Online® sono adesso disponibili per rivedere direttamente i file necessari e per fornire una migliore esperienza utente.

Disponibilità e compatibilità
Qsirch 2.2 è adesso disponibile nel QTS App Center. L'estensione Qsirch Helper Chrome è disponibile su Chrome Web Store.
Requisiti di sistema: I modelli NAS basati su x86 richiedono almento 2GB RAM; i modelli NAS basati su ARM richiedono almeno 4GB RAM.
Requisiti firmware: QTS 4.2.0 (o più recente).
Per maggiori informazioni su Qsirch, visitare 
https://www.qnap.com/solution/qsirch/it/.

I clienti confermano una protezione superiore con SonicWALL Capture, ora disponibile con la release SonicOS 6.2.6


• SonicWALL Capture Advance Threat Protection Service, il primo sandbox multi-engine del mercato abilitato a bloccare i file sospetti fino al verdetto, passa da anteprima tecnica a versione commerciale

• Il nuovo firmware SonicOS 6.2.6 offre inoltre il servizio Content Filtering 4.0 è arricchito di maggiori controlli amministrativi per migliori prestazioni e facilità d'uso 



Milano, 28 luglio 2016 – I clienti SonicWALL hanno osservato notevoli incrementi nella sicurezza di rete grazie al servizio SonicWALL Capture Advanced Threat Protection in anteprima tecnica. 

Con l'annuncio della disponibilità generale del firmware SonicOS 6.2.6, SonicWALL Capture è oggi l'unico sandbox multi-engine che permette ai clienti di bloccare file sospetti fino alla verifica. In aggiunta, SonicOS 6.26.6 offre un avanzato servizio di Content Filtering che assicura alle aziende la possibilità di applicare facilmente policy di protezione e produttività al controllo accessi di contenuti web impropri o improduttivi.

Disponibile per i firewall delle serie SonicWALL TZ, NSA SuperMassive 9000 SonicOS 6.2.6con SonicWALL Capture salvaguarda i clienti dalle minacce odierne più evolute, compresi gli attacchi zero-day.

Gli autori di codici malevoli hanno sviluppato delle tecniche che consentono al malware di identificare la presenza di sandbox e utilizzare questa informazione per evitare di essere individuati. 

Per contrastare queste tecniche, SonicWALL Capture si avvale di tre engine di sandboxing basate su cloud per l'analisi delle minacce, rendendo l'evasione praticamente impossibile. Capture ha inoltre la capacità di accettare una quantità molto elevata di tipologie e dimensioni di file e può essere configurato per impedire a file sospetti di accedere al sistema fino a che non è stato emesso un verdetto.

Il servizio SonicWALL Content Filtering 4.0 offre più facilità e prestazioni migliori
Il nuovo servizio SonicWALL Content Filtering 4.0 disponibile con SonicOS6.2.6abilita l'IT ad applicare policy di produttività e protezione e bloccare contenuti web illegali, inadeguati e improduttivi. 

Le caratteristiche chiave della nuova versione comprendono:

• Block-page override, gestione della banda e azioni confirmatorie – oltre all'attuale metodo 'contenti e blocca', CFS 4.0 offre anche il block-page override (passphrase), la gestione della banda e la conferma dell'azione, assicurando agli amministratori controlli aggiuntivi per specifiche categorie di domini. Questi cinque metodi sono configurabili a livello di policy (piuttosto che come setting generali) permettendo ad istituti di formazione, per esempio, di personalizzare l'esperienza di apprendimento per alcune scuole, classi o gruppi di utenti dietro al firewall, abilitando gli insegnanti e l'amministrazione IT a facilitare e potenziare la formazione.

• Modalità YouTube Restricted – Come per il parental control, la modalità YouTube Restrictedconsente di inibire ricerche o accessi a video inadeguati in base alla tecnologia proprietaria di YouTube.


"Le testimonianze de nostri clienti confermano che la soluzione di sandboxing Capture rappresenta il modo migliore per proteggersi in modo efficace dalle minacce più recenti, compresi gli attacchi zero-day", afferma Patrick Sweeney, vice president, product management e marketing, prodotti SonicWALL: "Le loro affermazioni sul valore realizzato riflettono il nostro intento per questa soluzione, e cioè fornire una tecnologia di analisi delle minacce che i codici malevoli non possano identificare o evitare. I malviventi sviluppano oltre 60 milioni di malware unici ogni anno, e il servizio SonicWALL Capture ATP è l'unica offerta cloud-based che comprende tecnologie di sandboxing multi-layer che si avvalgono di emulazione di sistema, virtualizzazione, analisi della memoria, e altre tecniche per identificare ed evitare che queste minacce entrino in rete. Includendo il supporto per Capture all'interno del firmware SonicWALL OS 6.2.6, forniamo ai clienti tempi di risposta veloci, elevata sicurezza e un costo totale di possesso ridotto".


Disponibilità
SonicWALL SonicOS 6.2.6 sarà disponibile a partire dal 1 agosto. SonicWALL Capture ATP sarà disponibile per la serie di SonicWALL SuperMassive 9000, i firewall NSA e alcuni modelli TZ sempre il 1 agosto.


--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 27 luglio 2016

Avnet potenzia i Solution Specialist in tutto il mondo

Avnet potenzia a livello mondiale il supporto ai partner di canale attraverso i Solution Specialist 

Più di 450 specialisti per accelerare la crescita del canale nel cloud, nel cognitive computing, data analytics, Internet of things (IOT), mobilità, security e networking

Milano, 27 luglio 2016 - Avnet, Inc. (NYSE: AVT ), distributore leader di tecnologia a livello globale, annuncia oggi un approccio solution specialist, su scala mondiale, per la vendita di soluzioni innovative, volto ad accelerare la crescita in ambito software-driven technology. Avnet mette in campo più di 450 specialisti esperti in soluzioni, per supportare e facilitare il canale a investire nel cloud, nel cognitive computing, data analytics, Internet delle cose (IOT), mobilità, sicurezza e networking aziendale.

Grazie alla comprovata esperienza in ambito data center, Avnet è convinta che la specializzazione sia l'elemento che differenzia i partner dai competitor e che assicura loro una crescita profittevole. Attraverso la creazione di nuove business unit specializzate, Avnet si sviluppa ulteriormente partendo dai successi già conseguiti nel mondo come l'approccio verticale di mercato nelle Americhe, i risultati conseguiti nell'area Security e Networking in EMEA e le soluzioni cloud in tutto il mondo.

"Avnet sta investendo energia e risorse nelle tecnologie che definiamo il 'futuro' con un approccio specializzato" ha affermato Patrick Zammit, global president di Avnet Technology Solutions. "E' proprio in questa direzione che ci stiamo muovendo insieme ai nostri fornitori e partner, per soddisfare le necessità dei nostri clienti in un mercato in rapida evoluzione. Ciò permetterà di trarre profitto dalle tecnologie di nuova generazione perfezionando nel contempo il nostro impegno e sostegno alle tecnologie data center, sia legacy, sia nuove."

Le Specialist Business Unit sono:

Data Center Solutions
Cloud Solutions
Security and Enterprise Networking Solutions
Data Analytics, Cognitive Computing e IOT Solutions
Mobility Solutions

In EMEA e nelle Americhe vi è inoltre una sesta specialist business unit, Education Services, focalizzata sull'offerta di training dei vendor a portfolio.

Le singole business unit hanno una struttura simile in tutto il mondo ma sono gestite per macro aree per accelerare l'esecuzione e tener conto delle esigenze dei partner locali. Con il nuovo approccio specializzato Avnet potrà fornire supporto dedicato al partner sia per una singola tecnologia, sia per soluzioni che richiedono tecnologie multiple. Queste ultime, nell'ecosistema di canale di Avnet, potranno coinvolgere diversi strumenti, servizi e tool proprietari connessi con le tecnologie di nuova generazione, quali Avnet Cloud Marketplace e le soluzioni innovative IOT.

"I clienti oggi si aspettano che i propri partner possano indirizzarli verso le principali opportunità di business e che abbiano consapevolezza del software, dei servizi e dell'hardware necessari per conseguire determinati risultati", continua Zammit. "Il nostro approccio specializzato si basa sulla nostra capacità di creare preferenza per il brand, accelerare la quota di mercato e favorire l'adozione di nuove tecnologie. Potenziamo le capacità dei nostri partner proponendo risorse dedicate a supporto, sia commerciali sia tecniche, per integrare la loro attività, garantendone il successo a lungo termine per loro stessi e i loro clienti. Inoltre, la nostra nuova vision fornisce ai nostri partner e vendor il meglio di entrambi gli approcci: una strategia mirata alle nuove soluzioni aziendali integrate abbinata a una competenza tecnica approfondita in ambito data center e nelle tecnologie di nuova generazione."  

Al fine di incrementare la propria capacità di offrire soluzioni complete che risolvano le sfide commerciali, Avnet espanderà inoltre in modo strategico il proprio ecosistema di canale così da includere nuovi clienti e nuovi vendor. 






Avnet, Inc . Dai componenti al cloud e dalla progettazione allo smaltimento dei dati, Avnet, Inc. (NYSE: AVT) accelera il successo dei suoi clienti che costruiscono, vendono e utilizzano la tecnologia a livello globale, fornendo loro una gamma completa di prodotti, soluzioni e servizi innovativi. Avnet è inclusa nell'elenco delle aziende Fortune 500 con un fatturato di 27,9 miliardi di dollari per l'anno fiscale 2015. 


--
www.CorrieredelWeb.it

Partecipa al Premio Agenda Digitale 2016



Osservatori Digital Innovation - Convegno
LANCIO DEL PREMIO AGENDA DIGITALE 2016
Osservatorio Agenda Digitale, Politecnico di Milano
Scadenza candidatura: 30 Settembre | Premiazione: durante il Convegno di metà Novembre
 

L'Osservatorio Agenda Digitale del Politecnico di Milano, ha lanciato il Premio Agenda Digitale 2016.

L'iniziativa, giunta alla seconda edizione, ha i seguenti obiettivi:

  • sostenere la cultura dell'innovazione digitale nel nostro Paese;
  • generare un meccanismo virtuoso di condivisione delle migliori esperienze di digitalizzazione;
  • premiare e dare visibilità alle aziende e alle PA italiane più innovative;
  • contribuire ai processi di ricerca dell'Osservatorio.
Per partecipare al premio è sufficiente compilare la scheda che trovate qui e inviarla a Pietro Trabacchi pietro.trabacchi@polimi.it.

È possibile candidare un caso di successo per ognuna delle seguenti categorie:
  • Attuazione dell'Agenda Digitale: casi di efficace digitalizzazione condotti su scala nazionale o internazionale.
  • Agende Digitali Regionali: casi di efficace digitalizzazione condotti a livello regionale.
  • Agende Digitali degli Enti Locali (in collaborazione con Osservatorio eGovernment): casi di efficace digitalizzazione condotti a livello di provincie e comuni.
I casi candidati dovranno essere inerenti a progetti già avviati, ma non più di 2 anni fa e descrivere soluzioni progettate per la PA o di pubblica utilità (servizi o piattaforme a libero accesso dei cittadini).

Il termine tassativo per la consegna delle schede è venerdì 30 Settembre.

L'Osservatorio sta definendo una commissione valutatrice di esperti che decreterà i 3 casi vincitori (uno per ogni categoria) sulla base dei seguenti criteri di valutazione:
  1. Diffusione della soluzione: estensione dell'area servita e numero di cittadini coinvolti;
  2. Impatto della soluzione: impatto sui processi, le professionalità, le relazioni all'interno della PA di riferimento o impatto sociale in caso di servizi e/o piattaforme di pubblica utilità realizzati da privati;
  3. Rilevanza e replicabilità della soluzione: rilevanza rispetto alle priorità dell'AD italiana e potenziale riutilizzabilità dell'esperienza in contesti diversi da quello in cui è stata realizzata;
  4. Governance del progetto: utilizzo di adeguate politiche di change management, piani di formazione, coinvolgimento, tavoli di lavoro, ecc;
  5. Innovatività tecnologica: applicazione di tecnologie allo stato dell'arte, novità tecnologica dell'applicazione;
  6. Misurazione benefici: stime sui benefici apportati dalla soluzione presentata;
  7. Modalità di realizzazione del progetto: eventuale realizzazione del progetto mediante fondi europei (es. Horizon, FESR, ecc.), partnership pubblico-private o strumenti di procurement innovativi
I casi vincitori saranno premiati in occasione del Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca dell'Osservatorio, che si terrà a metà Novembre a Roma, garantendo alta visibilità su media e a livello istituzionale.


Per maggiori informazioni, cliccare qui.

Se necessita di ulteriori informazioni La preghiamo di inviare una mail a questo indirizzo: info@digital4.biz



--
www.CorrieredelWeb.it

GO internet: siglato accordo con Enel Open Fiber per fornire connessione in fibra a banda ultralarga nelle città del progetto EOF


GO internet S.p.A., Società quotata al mercato AIM di Borsa Italiana, ha sottoscritto un accordo con Enel Open Fiber (EOF) per fornire, tra i primi operatori in Italia, connessione a banda ultralarga fino 1 Gbps in modalità Fiber to the Home (FTTH) nelle città previste dal piano strategico di EOF, in linea con l'Agenda Digitale Europea e la Strategia Italiana per la banda ultralarga. 

Il piano di EOF è già partito da Perugia dove GO internet tramite il progetto pilota ha attivato i primi clienti. Grazie alla partnership con Enel Open FiberGO internet, che ad oggi opera con tecnologia Lte e Wimax nelle Marche e in Emilia Romagna, potrà così estendere la propria attività a nuove regioni e, progressivamente, in base ai piani di sviluppo di Enel Open Fiber, incrementare ulteriormente la propria presenza sul territorio nazionale. 

"L'accordo con Enel Open Fiber rappresenta un'ottima opportunità di crescita per la nostra società: il piano di espansione previsto ci permetterà di essere presenti con la nostra connessione in nuove regioni italiane, dandoci così la possibilità di diventare un player nazionale" dichiara Giuseppe Colaiacovo, Presidente di GO internet.

"Grazie al Fiber to the Home e al servizio Lte fino a 100 megabit già attivo e offerto a prezzi particolarmente competitivi, GO internet potrà operare in fasce di mercato differenziate, offrendo  servizi dedicati sulla base del target e rafforzando al tempo stesso la presenza in segmenti fondamentali come il business e lo small business" aggiunge Alessandro Frizzoni, Amministratore Delegato di GO internet. 

GO internet ed Enel Open Fiber porteranno connessione in fibra direttamente alle abitazioni. Tramite la propria infrastruttura, Enel trasporterà dallo shelter fibra spenta che GO utilizzerà per offrire il servizio di connettività attraverso un modem wifi.  
La connessione fino a 1 Gbps permette l'utilizzo di numerose applicazioni che richiedono banda ultralarga, come smart TV 4K, piattaforme real time, piattaforme di giochi online e domotica. 



GO internet S.p.A.
GO internet S.p.A. è una società italiana attiva nel settore dell'Internet Mobile. Dal 2011 opera principalmente nel mercato delle telecomunicazioni mobile e internet in banda larga attraverso l'utilizzo della tecnologia Broadband Wireless Access (BWA) e offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE. 
Il mercato di riferimento a oggi è rappresentato da Marche ed Emilia Romagna, dove GO internet S.p.A. è titolare dei diritti d'uso delle frequenze per i sistemi Broadband Wireless Access nella banda 3,5 GHz. Codice ISIN Azioni GO internet: IT0005038002. Ticker: "GO".


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI