Cerca nel blog

lunedì 28 novembre 2016

Npo Sistemi a supporto del Gruppo Rulmeca


rulliLa multinazionale italiana, leader nella fornitura di rulli mototamburi, esternalizza sul Cloud un servizio importante ma non strategico per il core business aziendale.
Cernusco sul Naviglio  – Nell’ambito della propria offerta di Managed Services, Npo Sistemi ha contribuito con la propria struttura alla proposizione della soluzione di Collaboration & Social Enterprise per il Gruppo Rulmeca.
“Rulli Rulmeca – ha illustrato Stefano LombardiDirettore Marketing di Npo Sistemi – è un’azienda italiana cresciuta fino ad acquisire una dimensione multinazionale. È il più grande fornitore di rulli e mototamburi per nastri trasportatori per carico pesante. 1270 dipendenti in più di venti società di produzione e di vendita in tutto il mondo servono i clienti in oltre 85 paesi. Le loro principali esigenze erano quelle di razionalizzare i sistemi di messaggistica e collaborazione, semplificare le attività di manutenzione e gestione e, non ultimo, arricchire l’esperienza utente aumentando la produttività”.
Partendo da queste necessità, Npo Sistemi è intervenuta presso Rulmeca offrendo i propri servizi di consulenza, la migrazione necessaria e la nuova implementazione verso Microsoft Office 365. “La soluzione identificata – ha spiegato Lombardi – ha riguardato la migrazione alla soluzione Microsoft Office 365 per la messaggistica, l’adozione di Microsoft Skype for Business per le comunicazioni unificate e l’adozione di SharePointe Yammer per la collaborazione”.
“Il nostro è un team di sei persone – ha sottolineato Andrea Brignoli, Corporate IT Manager del Gruppo Rulmeca – che deve gestire i servizi IT per tutto il gruppo. Non volevamo assumerci l’onere di installare, configurare e mantenere un server on premise, e la possibilità di esternalizzare sul Cloud un servizio importante ma non strategico per il core business aziendale ci è sembrata una valida soluzione”.
Per un’azienda come Rulli Rulmeca, che ha un dipartimento IT piccolo e agile, l’adozione del Cloud ha rappresentato un elemento di notevole semplificazione. “Il fatto di trasferire nel Cloud un servizio come la posta elettronica o la videoconferenza – ha evidenziato Brignoli – ci offre la certezza di avere qualcuno che fa funzionare questo servizio, che lo aggiorna, che effettua la manutenzione; tutte attività di cui ci siamo liberati”.
I servizi Cloud, erogati nel quadro di un contratto che garantisce determinati livelli di logoservizio, rappresentano un elemento di affidabilità e disponibilità 24 ore su 24 e sette giorni su sette.
“Se avessimo scelto una soluzione on-premise, nel momento in cui si fosse verificato un malfunzionamento, non avremmo mai potuto intervenire 24×7 per ripristinare il sistema”, ha rammentato Brignoli.
Il progetto è stato avviato con il supporto di risorse interne e dei consulenti di Npo Sistemi. “Grazie alla professionalità interna e dei consulenti di Npo Sistemi – ha sottolineato Brignoli – in un paio di mesi siamo riusciti a migrare 500 utenze, al ritmo di una country ogni fine settimana. Npo Sistemi ha supportato il progetto anche con un significativo lavoro di consulenza volto ad evidenziare, oltre ai vantaggi tecnologici e operativi, anche l’impatto economico del progetto”.
Grazie a questo progetto, come ha spiegato in conclusione Lombardi, Rulmeca ha ottenuto notevoli vantaggi: “Il nostro cliente può oggi contare sulla massima affidabilità e una disponibilità 24×7, oltre che a un aggiornamento costante dei servizi. Altro beneficio ottenuto riguarda la semplificazione delle attività di configurazione, manutenzione e gestione a carico del loro team IT. Per non scordare la ricchezza delle applicazioni, ora disponibili per attività di videoconferenza, gestione documentale, workflow e social enterprise. In fine Rulmeca ha ottenuto anche un risparmio economico, rispetto alla configurazione precedente”.
__________________________________________________________________________
Npo Sistemi (www.nposistemi.it)Idee, Tecnologie e Competenze ICT al servizio delle imprese. Ci occupiamo di Software Solutions, Managed IT Services e Technology & Integration. Da più trent’anni garantiamo il pieno supporto dei processi di business con costi di gestione ottimizzati per permettere alle aziende di anticipare i cambiamenti del mercato. Supportiamo il Cliente nella gestione di un’infrastruttura tecnologica sicura, affidabile e performante.
Per informazioni specifiche sull’area dei Managed Services di Npo Sistemi: www.nposistemi.it/it/managed-services/
__________________________________________________________________________

giovedì 24 novembre 2016

Storage e Backup nel Cloud. Webinar Aruba Cloud

Aruba Cloud
 
Come mettere in sicurezza i tuoi documenti: Cloud Backup e Object Storage. Vantaggi e differenze.
 

Memorizzare e archiviare dati in sicurezza nel Cloud

La messa in sicurezza dei propri documenti è un'esigenza particolarmente sensibile, soprattutto a livello aziendale. Gli strumenti che il cloud mette a disposizione di privati e imprese per raggiungere tale scopo sono di varie tipologie.

Giovedì 1 dicembre alle ore 12:00 potrai partecipare al corso online gratuito organizzato da Aruba:

Come mettere in sicurezza i tuoi documenti:
Cloud Backup e Object Storage. Vantaggi e differenze.






ISCRIVITI GRATIS


(*) Prima di partecipare al webinar si consiglia di verificare i propri requisiti di sistema

4 taglie di Server VPS con Aruba Cloud


Con le soluzioni Cloud VPS di Aruba, avrai a disposizione tutta la potenza di un Cloud Server con la semplicità e il prezzo di un VPS.

Scegliendo un Server VPS potrai sfruttare la tecnologia VMware, azienda leader del settore nella fornitura di software di virtualizzazione, e affidare i tuoi dati a storage SSD di ultima generazione. Inoltre avrai la garanzia di una connettività di qualità sia per le connessioni italiane che straniere e tutta la sicurezza e affidabilità dei data center Aruba.

A partire da soli 4,99€, i server Cloud VPS di Aruba sono disponibili in 4 taglie preconfigurate (Small, Medium, Large ed Extra-Large) con caratteristiche tecniche crescenti in termini di potenza, spazio disco e traffico.
SCOPRI CLOUD VPS




--
www.CorrieredelWeb.it

Datalogic presenta il Matrix 120

Bologna, 24 Novembre 2016  Datalogic, leader mondiale nei settori dell'acquisizione automatica dei dati e dell'automazione industriale e produttore di lettori di codici a barre, mobile computer, sensori per la rilevazione, misura e sicurezza, sistemi di visione e marcatura laser, ha presentato in anteprima all'SPS IPC Drives di Norimberga, la fiera mondiale dell'automazione industriale, il nuovo Matrix 120, il più piccolo scanner industriale disponibile sul mercato

L'unico ultra compatto con tecnologia 2D imager, facilmente integrabile in ogni tipo di ambito produttivo

Matrix 120 è la nuova soluzione entry level di scanner 2D imager high performance per ambienti industriali. 

La sua facilità d'uso e il suo elevato grado di protezione, il più alto tra la serie di prodotti della sua categoria, lo rendono il prodotto ideale per una vasta gamma di applicazioni di raccolta dati nei settori OEM e Manufacturing.

Alcuni dei punti chiave che fanno del Matrix 120 un prodotto unico nella sua categoria:

• Forma ultra-compatta. In particolare il modello Ethernet èil più piccolo imager del mercato con connettività integrata, che permette una facile integrazione in ogni tipo di applicazione
• E' l'unico scanner imager dotato di sistema intelligente di focalizzazione con trimmer esterno, per un facile setup
• Gamma completa di prodotti per applicazioni Manufacturing e OEM
• Grado di protezione IP65 e ESD-safe per applicazioni elettroniche
• Diverse opzioni di connettivitàseriale (RS-232 e RS-422), USB Ethernet VDC 5-30 disponibili allo stesso tempo, 2 input e 2 output

Le tipiche applicazioni industriali in cui Matrix 120 eccelle sono in particolare per il settore elettronico per la produzione di PCB board, il Packaging, Food & Beverage, Label Print & Apply, il settore chimico e delle analisi biomedicali e l'applicazione Chioschi e Totem. 
***
Il Gruppo Datalogic, leader mondiale nei settori dell'acquisizione automatica dei dati e dell'automazione industriale, è uno dei principali produttori di lettori di codici a barre, mobile computer, sensori per la rilevazione, misura e sicurezza, sistemi di visione e marcatura laser. 
Datalogic offre soluzioni innovative per una vasta gamma di applicazioni rivolte ai settori retail, trasporti e logistica, all'industria manifatturiera e alla sanità. 
Con prodotti utilizzati in oltre un terzo dei supermercati e dei punti vendita, degli aeroporti, dei servizi postali e di spedizione di tutto il mondo, Datalogic è una realtà unica in grado di offrire soluzioni che semplificano e migliorano la vita quotidiana. 
Datalogic S.p.A. è quotata nel segmento STAR della Borsa italiana dal 2001 con il simbolo DAL.MI e ha sede a Lippo di Calderara di Reno (Bologna). 
Il Gruppo Datalogic, che ha circa 2.500 dipendenti distribuiti in 30 paesi del mondo, nel 2015 ha registrato vendite per 535,1 milioni di euro e ha investito oltre 48 milioni di euro nel settore Ricerca e Sviluppo, con un patrimonio di oltre 1.200 brevetti in tutto il mondo. Maggiori informazioni su Datalogic sul sito www.datalogic.com.
Datalogic e il logo Datalogic sono marchi registrati di Datalogic S.p.A. in molti paesi, tra cui Stati Uniti e Unione Europea.


--

Security and Mobile: scopri come con IBM


IBM - Cloud ibrido con efficienza e                          rapidità

L'adozione del Mobile è oggi una realtà per molte aziende ma ancora oggi vi sono troppo problematiche non risolte legate ai temi della sicurezza e all'uso crescente di app pubbliche.

Una soluzione di security per il Mobile deve essere in grado di:
fornire un sistema sicuro contro malwareinfiltrazioniesportazioni illecite di dati
offrire agli utenti un ambiente di lavoro intuitivo e di semplice utilizzo nel quale poter archiviarecondividere e sincronizzare i contenuti aziendali su dispositivi fissi e mobili, tenendo separate le informazioni aziendali da quelle personali
disporre di un sistema di controllo centralizzato che consenta all'IT di avere più visibilità e controllo dei documenti disponibili e delle regole di accesso agli stessi
integrarsi facilmente con i sistemi di autenticazione già esistenti in azienda
offrire un accesso semplice e sicuro alle informazioni residenti su altre infrastrutture aziendali gestendo in maniera veloce ed efficiente le sincronizzazioni

Scopri con IBM come è possibile oggi favorire l'adozione del Mobile in Azienda in totale sicurezza e con la massima semplicità di gestione, consulta i video e scarica i white paper.

GUARDA I VIDEO



The productivity transformation
Secure content collaboration
on the go




Mobile is the new playground for thieves
How to protect against mobile malware



Soiel International - Via Martiri Oscuri 3, 20125 Milano -
Tel. +39 0226148855 - Fax +39 0287181390 - E-mail: info@soiel.it - www.soiel.it



--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 23 novembre 2016

QINTESI, azienda certificata ISO 9001:2015

La Qualità innanzitutto: QINTESI ottiene la Certificazione ISO 9001:2015 per “Progettazione, sviluppo e messa in opera di soluzioni informatiche in ambito gestionale, amministrativo e finanziario”.
QINTESI S.p.A. (www.qintesi.com), realtà italiana specializzata nella consulenza direzionale ed IT, in data 12 ottobre ha conseguito la Certificazione ISO 9001:2015 dall’ente di certificazione internazionale DNV GL per il campo applicativo “Progettazione, sviluppo e messa in opera di soluzioni informatiche in ambito gestionale, amministrativo e finanziario”.
Nell’attuale mercato ICT, l’intensificarsi della concorrenza necessita di aziende sempre più qualificate in cui il Sistema di Gestione per la Qualità svolga un ruolo fondamentale, migliorando sia la soddisfazione sia la fidelizzazione della propria clientela.
Il Sistema di Gestione per la Qualità di QINTESI è stato ideato e realizzato cercando di img-20160828-wa0000migliorare e ottimizzare le prassi già in uso, sfruttando il processo di certificazione come opportunità di miglioramentodella propria organizzazione.
“Concretamente – ha esordito Cristina Bortolotti, responsabile “Compliance & Group Controlling” all’interno di Qintesi – la nostra azienda si pone ora come una delle prime realtà del proprio settore di riferimento ad aver ottenuto la certificazione relativa all’innovativa norma ISO 9001:2015”.
“La nuova ISO– ha continuato Cristina Bortolotti – prevede innanzitutto che il Sistema di Gestione per la Qualità abbia come riferimento il contesto sempre più dinamico e competitivo in cui opera l’azienda. In particolare combina l’approccio del Risk Management con l’Approccio per processi, e focalizza l’attenzione sulla mappatura delle conoscenze e delle competenze”.
Nel Sistema di Gestione per la Qualità di QINTESI i concetti inerenti l’effetto dell’incertezza di un determinato risultato ed il Risk-Based Thinking sono considerati impliciti ed incorporati nei requisiti per stabilire, implementare, mantenere e migliorare continuamente tale Sistema.
“QINTESI – ha illustrato Cristina Bortolotti – utilizza una particolare metodologia per l’adozione dell’approccio Risk-Based Thinking basata sulle norme legate alla Business Continuity che ne fornisce le linee guida.
La nostra azienda ha stabilito per ogni processo i livelli di rischio in termini di abilità dell’organizzazione nel raggiungere gli obiettivi prefissati e le relative conseguenze sui processi e servizi di delivery. Per noi Risk-Based Thinking significa considerare il rischio qualitativamente e dipendente dal contesto dell’organizzazione in cui operiamo. In quest’ottica nel Sistema di Gestione per la Qualitàabbiamo anche definito il rigore ed il grado di formalità necessari per pianificare e controllare processi ed attività aziendali”.
In Italia, le società che interpellano fornitori certificati ISO 9001 per ridurre al minimo i qintesi1rischi di acquisire soluzioni o servizi non conformi, risultano in crescita. Un’azienda certificata ISO 9001 è in grado di raggiungere significativi miglioramenti in termini di efficienza organizzativa e di qualità del prodotto, minimizzando gli sprechi e le anomalie ed aumentando i livelli di produttività.
“Nella progettazione del Sistema di Gestione per la Qualità di QINTESI – ha evidenziato Cristina Bortolotti – è stata considerata anche la possibile compatibilità ed integrazione con altri sistemi di gestione aziendale per facilitare l’inserimento nel tempo di uno o più di questi ultimi. Attualmente il nostro Sistema rispetta già molti requisiti previsti dalle normative, ad esempio in ambito di sicurezza del lavoro e prevenzione ambientale”.
“Riteniamo – ha proseguito Cristina Bortolotti – che i risultati previsti siano molto sfidanti e comunque raggiungibili efficacemente ed efficientemente attraverso una gestione per processi. Il nostro approccio per processi è basato sulla metodologia PDCA, PLAN, DO, CHECK, ACT con particolare attenzione al Pensiero Basato sul Rischio quale mezzo di prevenzione”.
In conclusione, possiamo affermare che la certificazione ISO 9001:2015 rappresenta per QINTESI un prestigioso riconoscimento per i servizi prestati e per la modalità di approccio al mercato. Inoltre, come ha concluso Cristina Bortolotti nel suo intervento, “questa importante certificazione va considerata solo come una tappa di un percorso di miglioramento continuo per rispondere sempre meglio alle esigenze della clientela”.
“Qualità è soddisfare le necessità del cliente e superare le sue stesse aspettative continuando a migliorarsi”
Deming William Edwards (guru della qualità)
______________________________________________________________
QINTESI S.p.A. – con un organico di circa 160 dipendenti – è un gruppo di professionisti in costante collegamento col mondo accademico che vanta una pluriennale esperienza a supporto delle Aziende nel miglioramento dei processi e dei sistemi nelle aree del CFO, COO e del CIO. Qintesi S.p.A. controlla anche Qintesi Technology & Services Srl che opera sul mercato ICT garantendo l’approvvigionamento di servizi e tecnologie funzionali allo svolgimento dei progetti Qintesi e le partnership con vendor specializzati. Qintesi mette a servizio dei propri Clienti la corretta integrazione tra le competenze funzionali e la conoscenza delle tecnologie informatiche. Qintesi è Service Partner SAP e vanta un elevato numero di certificazioni. L’azienda, opera su tutto il territorio nazionale ed internazionale con sedi a Milano, Bergamo e Marcon.
Per ulteriori informazioni: www.qintesi.com

martedì 22 novembre 2016

Nuovi domini e IT!

Stai al passo con i tempi, scegli i nuovi domini legati all'ambito tecnologico ed informatico! Domini .blog, .online, .web, .email e tantissimi altri: scopriamoli insieme!


venerdì 18 novembre 2016

ANSYS, HLRS E CRAY STABILISCONO UN NUOVO RECORD DI SUPERCOMPUTING

Superato il record precedente di quasi 5 volte, risultato che sprona le aziende a sviluppare prodotti ancora più sicuri ed efficienti più velocemente

Milano 18 novembre 2016  ANSYS (NASDAQ: ANSS), l'High Performance Computing Center (HLRS) dell'Università di Stoccarda e Cray Inc. hanno stabilito un nuovo record mondiale scalando ANSYS® Fluent® a più di 172.000 core sul supercomputer Hazel Hen di HLRS, un sistema Cray® XC40, consentendo alle aziende di creare innovativi e sofisticati prototipi virtuali completi dei loro prodotti, in modo più veloce ed efficiente che mai.

ANSYS, HLRS e Cray hanno infranto i confini del supercomputing con il raggiungimento di un nuovo record, ottenuto scalando il software ANSYS a172.032 core sul supercomputer Cray® XC40 - ospitato da HLRS -  all'82% della sua efficienza, un aumento di quasi 5 volte rispetto al record stabilito due anni fa quando Fluent è stato scalato a 36.000 core.

Sfruttando il calcolo ad alte prestazioni (HPC), le aziende possono iterare rapidamente i loro prodotti. Anche se la maggior parte delle organizzazioni non haancora accesso a un tale numero di core, gli utenti ditutte le piattaforme di elaborazionedai cluster HPC alcloud, fino ai desktop di ingegneria possono usufruire delle innovazioni che accelerano il calcolo a tutti i livelli.

"La partnership tecnologicHPC con HRLS ci consente di offrire funzionalità di simulazione all'avanguardia", ha dichiarato Wim Slagter, directorHPC e cloud marketing presso ANSYS. 

"Grazie alle risorse state-of-the-art e al supporto di Cray così come all'accesso a Pubblica Amministrazione, industria e mondo accademico, possiamo utilizzare HPC per affrontare e risolvere sfide ancora più complesse e impegnative in qualsiasi settore".

Da quando è stata annunciata la partnership nel 2015, ANSYS ha collaborato con HLRS e Cray per profilare e testare il software di simulazione ANSYS in termini di scalabilità e funzionalità HPC. La partnership non solo garantisce che il software di simulazione ANSYS sia in grado di gestire carichi considerevoli, ma amplia l'ambito di simulazione, consentendo l'applicabilità di una serie molto più ampia di criticità e prodotti del mondo reale.

"Consideriamo vitale il ruolo di HLRS per l'innovazione industriale", ha commentato Michael M. Resch, director di HLRS. "Non solo offriamo le piattaforme HPC ad aziende e organizzazioni scientifiche, ma le supportiamo anche nello sviluppo di soluzioni per leloro ricerche e attività, basate su funzionalità HPC estreme. Questa partnership rappresenta una prima concreta dimostrazione che il supercomputing può essere sfruttato per alcune delle sfide tecniche attualipiù urgenti".

Il nuovo record risulta importante dal momento che la richiesta di HPC per risolvere le sfide di simulazione su larga scala è in crescita in tutti i settori e in particolare in quello aerospaziale e automobilistico,dove i modelli di simulazione stanno diventando sempre più importanti e complessi. Possiamo ora raggiungere il livello necessario per la simulazione di sistemi più articolati e ampi, con l'obiettivo di sviluppare i prodotti più intelligenti e green di domani.

"Il nuovo record di scalabilità stabilito dal software ANSYS sul supercomputer Cray XC40 - ospitato daHLRS dimostra che una stretta collaborazione traclienti e partner è in grado di produrre risultati eccezionali per l'esecuzione di simulazioni complesse", ha concluso Fred Kohout, vice president senior e chief marketing officer di Cray. "L'architettura altamente integrata di Cray XC40 e il relativo Ariesinterconnect sono progettati per applicazioni suqualsiasi scala e permettono a scienziati e ingegneri di provare a superare i confini delle simulazioni più avanzate".


ANSYS, Inc.
ANSYS è leader globale nella simulazione. Offre chiarezza e comprensione in merito alle sfide progettuali più complesse dei propri clienti, grazie ad un'ampia gamma di strumenti di simulazione, veloci, precisi e affidabili. 

La tecnologia di ANSYS consente alle aziende di tutti i settori di immaginare progetti di prodotti innovativi e sostenibili di alta qualità, con un time-to-market accelerato. 

Fondata nel 1970, ANSYS impiega quasi 3000 professionisti, più di 700 dei quali con dottorati di ricerca in settori quali l'analisi agli elementi finiti, fluidodinamica, elettronica ed elettromagnetica, embedded software, simulazione di sistemi e ottimizzazione di progetto.

Con sede a sud di Pittsburgh, U.S.A., ANSYS possiede oltre 75 uffici strategici e di sviluppo in tutto il mondo con una rete di partner di canale in più di 40 paesi. 

Per maggiori informazioni visita www.ansys.com.


ANSYS vanta inoltre una forte presenza sui principali canali social. Per partecipare al dibattito sulla simulazione, visitare il sito: www.ansys.com/Social@ANSYS

ANSYS e qualsiasi marchio, prodotto o servizio caratterizzato dal brand ANSYS, tra cui loghi e slogan, sono marchi registrati o marchi di fabbrica di ANSYS, Inc. o delle sue affiliate negli Stati Uniti o in altri paesi. 
Tutti gli altri marchi, prodotti, servizi o nomi appartengono ai rispettivi proprietari.


HLRS
L'High Performance Computing Center (HLRS) dell'Università di Stoccarda è una delle tre istituzioni di supercomputer tedesche che costituiscono il national Gauss Centre for Supercomputing

HLRS supporta ricercatori tedeschi e paneuropei così come gli utenti industriali dotati di tecnologia di supercalcolo all'avanguardia. 

Il supercomputer Hazel Hen di HLRS occupa attualmente la posizione n. 9 nella top 500, classifica che annovera i più potenti sistemi HPC di tutto il mondo. 

Il benchmark HPGMG ha identificato Hazel Hen qualeil secondo miglior sistema al mondo per quanto riguarda le prestazioni in condizioni applicative reali. 

Il sistema Cray XC40 ha una capacità di più di 7 petaflop/o settemila trilioni di calcoli al secondo - di potenza di calcolo. 

Possiede inoltre 185.088 core di elaborazione allocati in 7.712 nodi dual-socket con processori Intel Xeon E5-2680 v3.


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI