Cerca nel blog

martedì 7 marzo 2017

Zte al Mobile World Congress di Barcellona per presentare le tecnologie che aprono la strada al 5G


·         Tra le tecnologie innovative nel campo del 5G presentate da Zte anche il primo Gigabit smartphone al mondo
·         Dalla multinazionale investiti ogni anno oltre 138 milioni di euro nel 5G
·         Conclusa partnership con Intel per la creazione di un centro di ricerca sull'IoT
Barcellona, 7 marzo 2017 - Zte, uno dei maggiori fornitori di prodotti e servizi per le telecomunicazioni a livello globale, in Italia da oltre dieci anni, ha presentato al Mobile World Congress di Barcellona le sue maggiori innovazioni tecnologiche nel campo del 5G e dell'Internet of Things.

La multinazionale cinese, tra i partner della manifestazione, investe oltre 138 milioni di euro all'anno su tecnologie innovative, soprattutto su quelle abilitanti al 5G che aiuteranno gli operatori nella transizione ai servizi di nuova generazione, ed è stata il primo fornitore a livello globale a verificarne sul campo l'efficacia.

In particolare, Zte ha svelato per la prima volta le nuove stazioni ad onde millimetriche (mmW) e per frequenze inferiori a 6GHz, che tra le altre tecnologie utilizzano un sistema MIMO (antenne multiple sia sul lato emittente sia sul lato ricevente) e il beamtracking. A Barcellona, Zte ha presentato anche il primo Gigabit smartphone al mondo, che permette la trasmissione di dati a 1 Gigabit al secondo, migliorando significativamente l'esperienza di utilizzo.

"Innovazione tecnologica, impegno costante nella ricerca, focalizzazione su 5G e IoT e accordi strategici sul piano internazionale sono gli elementi che rendono Zte un operatore all'avanguardia a livello mondiale" ha commentato Hu Kun, presidente per l'Europa occidentale e amministratore delegato per l'Italia. "Lo spirito che abbiamo portato a Barcellona è lo stesso che guida le nostre attività in Italia, dove la graduale espansione della forza lavoro e la nascita di un nuovo centro di ricerca ci permetteranno di contribuire alla competitività e alla digitalizzazione del Paese".

Zte si distingue, inoltre, per le soluzioni pre-5G, ovvero quelle che permettono agli operatori di avere la stessa performance delle reti a 5G pur avendo infrastrutture 4G LTE. Queste tecnologie sono state già impiegate in oltre 40 network in 30 Paesi diversi. Tra le altre novità anche la soluzione Premium Video Platform, una piattaforma che grazie al sistema M-ABR (multicast-assisted adaptive bit rate) è in grado di adattarsi alle condizioni delle reti garantendo una migliore fruizione dei contenuti video.

A Barcellona Zte ha concluso inoltre una partnership strategica con Intel, la più grande azienda multinazionale produttrice di dispositivi a semiconduttore. Le due società lavoreranno insieme alla creazione di un laboratorio di ricerca per lo sviluppo delle tecnologie per l'Internet of Things, inclusa la sperimentazione e la definizione delle soluzioni più adatte al mercato. 



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI