Cerca nel blog

martedì 2 maggio 2017

MC-link: il Consiglio di Amministrazione approva il bilancio consolidato al 31 dicembre 2016


  • Valore della produzione pari a Euro 43,5 mln (Euro 38,8 mln al 31.12.2015) in crescita del 12%
  • EBITDA pari a Euro 9,1 mln, con EBITDA margin di 21% (Euro 7,9 mln al 31.12.2015) in crescita dell'11%
  • Risultato netto pari a Euro 1,7 mln (Euro 0,2 mln al 31.12.2015)
  • Posizione Finanziaria Netta pari a Euro 17,5 mln (Euro 14,8 mln al 31.12.2015)
  • In crescita sia l'infrastruttura di accesso con 236 Point of Presence nelle principali città italiane (di cui 14 realizzati nel 2016 dalla capogruppo e 95 acquisiti attraverso BiG TLC) sia l'infrastruttura ottica che si estende per 2.200 km  (di cui 170 km realizzati nel 2016 e 560 km acquisiti attraverso BiG TLC). Si aggiungono 1.000 km acquistati in IRU per lo sviluppo di MAN.

 

Il Consiglio di Amministrazione di MC-link S.p.A., società quotata sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana, tra gli operatori di riferimento nel mercato italiano delle comunicazioni elettroniche e, più specificamente, nei segmenti della trasmissione dati, telefonia, accesso ad Internet, servizi di data Center e Cloud, ha approvato in data odierna il bilancio consolidato e il progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2016, che sarà sottoposto all'approvazione dell'Assemblea degli Azionisti prevista, in prima e unica convocazione, il 29 maggio 2017.

 

"Il 2016 è stato caratterizzato da risultati estremamente positivi che confermano la bontà del nostro percorso di crescita e sviluppo", ha spiegato Cesare Veneziani, amministratore delegato di MC-link. "L'esercizio è stato in particolare caratterizzato dall'arrivo della società BiG TLC, acquisita nel luglio del 2016, che ha da subito realizzato risultati importanti sia in relazione agli indicatori economico finanziari sia a livello strategico grazie alle sinergie commerciali e all'ottimizzazione dei costi che ci ha permesso di espandere ulteriormente la nostra proposta di servizi di rete in fibra e wireless. Restiamo focalizzati sul consolidamento della nostra offerta e sull'allargamento dei nostri servizi di qualità al mercato italiano".   

 

Risultati economico-finanziari del Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2016

Al fine di rispettare il principio di comparabilità in applicazione dei nuovi principi contabili statuiti dal DLgs. 139/2015 si è proceduto a riclassificare le voci di bilancio al 31 dicembre 2015 affinché queste siano confrontabili con i risultati al 31 dicembre 2016.

Il Valore della produzione è pari a Euro 43,5 milioni (Euro 38,8 milioni al 31 dicembre 2015) di cui l'88% da servizi a canone, con un'importante crescita del 12%. La crescita del valore della produzione è stata fortemente legata all'incremento dei ricavi per servizi a canone che assicura costanza dei ricavi anno su anno e conferisce stabilità ai flussi finanziari.

L'EBITDA è pari a Euro 9,1 milioni in aumento dell'16% rispetto al 2015 (Euro 7,9 milioni al 31 dicembre 2015) milioni con EBITDA margin del 21%.


L'EBIT è pari a Euro 2,4 milioni (Euro 1,8 milioni al 31 dicembre 2015) e il Risultato Netto è pari a Euro 1,8 milioni registrando un incremento più che significativo (Euro 0,2 milioni al 31 dicembre 2015).


La Posizione Finanziaria Netta si attesta a Euro 17,5 milioni (Euro 14,8 milioni nel 2015) imputabile principalmente al finanziamento acceso dalla capogruppo per procedere all'acquisizione di BiG TLC (2,1 mil. di Euro). 


La scelta di ricorrere ad un ulteriore supporto degli istituti di credito per finanziare la crescita per linee esterne è stata dettata dalla volontà di portare a termine un'operazione dalla forte valenza industriale senza limitare la capacità di investimento del gruppo il cui piano industriale è incentrato sullo sviluppo della linea di business dei Servizi Gestiti la cui riuscita dipende dalla capacità di investire in reti in fibra ottica per ampliare la copertura e raggiungere i nuovi utenti.

 

Infrastruttura di rete del Gruppo

Continua lo sviluppo dell'infrastruttura di Gruppo caratterizzata da 236 PoP nelle principali città italiane (di cui 14 realizzati nel 2016 dalla capogruppo e 95 acquisiti attraverso BIG Tlc) e da una rete ottica che si estende per 2.200 km (di cui 170 km realizzati nel 2016 e 560 km acquisiti attraverso BIG Tlc). Si aggiungono 1.000 km acquistati in IRU per lo sviluppo di MAN.

 

Risultati economico-finanziari di MC-link S.p.A. al 31 dicembre 2016

Il Valore della produzione si attesta a Euro 37,1 milioni, in calo del 1,1% rispetto all'anno precedente (Euro 37,5 milioni); in particolare i ricavi ricorrenti derivanti da canoni sono pari a Euro 32,9 milioni (+0,9% rispetto al 2015). Il grafico riporta l'evoluzione degli ultimi 5 anni dei ricavi ricorrenti, generati dai servizi in abbonamento.

 

L'EBITDA (Margine Operativo Lordo) si attesta a Euro 7,4 milioni, sostanzialmente invariato rispetto agli Euro 7,7 milioni del 2015.


Il Risultato Ante Imposte si attesta a Euro 0,8 milioni, sostanzialmente allineato all'esercizio precedente (Euro 0,9 milioni al 31 dicembre 2015).


Il Risultato Netto registra un valore di Euro 341 mila, in crescita del 103% rispetto all'anno precedente (Euro 168 mila), grazie ad una minore incidenza delle imposte.


La Posizione Finanziaria Netta è pari a Euro 17,5 milioni, in aumento del 21,3% rispetto al valore registrato al 31 dicembre 2015 (Euro 14,4 milioni), in virtù del ricorso al finanziamento esterno per l'acquisizione di BiG TLC (Euro 2,1 milioni) e a situazioni di sofferenza sul fronte del capitale circolante che si sono parzialmente risolte ad inizio del 2017.

 

Destinazione dell'utile 2016

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di portare a nuovo gli utili realizzati.

 

Investimenti e rete infrastrutturale al 31 Dicembre 2016

Gli investimenti, che per il 2016 ammontano complessivamente a Euro 7,2 milioni, fanno riferimento per Euro 4,3 milioni a immobilizzazioni materiali e per Euro 3,6 milioni per immobilizzazioni immateriali. 


Si precisa che, per la natura del business in cui MC-link opera, le immobilizzazioni immateriali (quali ad esempio le concessioni per diritti d'uso delle condutture per la posa della fibra ottica o il costo di allestimento delle sale all'interno delle centrali in cui vengono collegati i clienti) sono composte da elementi che costituiscono asset industriali essenziali per l'erogazione di servizi di telecomunicazioni.


I costi pluriennali presenti tra le immobilizzazioni immateriali sono per la maggior parte relativi alle infrastrutture di rete e di datacenter della società che sono asset industriali di estrema rilevanza per il ciclo produttivo.


Nel corso dell'esercizio è proseguito l'ampliamento delle infrastrutture di accesso di cui è dotata l'azienda e che sono il principale fattore abilitante per l'incremento dei volumi di business e della marginalità. 


In particolare sono stati aperti 14 nuovi Point of Presence, per un totale a fine 2016 di 141 PoP in esercizio nelle principali città italiane, cui si affianca il continuo sviluppo della rete in fibra ottica proprietaria destinata al collegamento delle sedi di clienti business di altro profilo.


L'infrastruttura in fibra ottica proprietaria in termini di drop necessari per connettere le sedi dei clienti con i PoP è cresciuta di 170 km, arrivando a 660 km. A questi vanno aggiunti un totale, a fine 2016, di circa 900 km di fibra acquisiti in modalità IRU e utilizzati principalmente per lo sviluppo delle MAN o comunque per il collegamento tra PoP.

 

Principali eventi dell'esercizio 2016

In data 22 luglio 2016 è stata perfezionata l'acquisizione della società BiG TLC, operante nel settore TLC e con sede a Bergamo, a seguito dell'aggiudicazione della gara, indetta dalla controllante BiG Fibra di proprietà della Provincia di Bergamo, per la cessione del 100% del capitale della stessa. 


BiG TLC, con un forte posizionamento nel territorio bergamasco, al 31 dicembre 2015 ha registrato Ricavi per Euro 4,4 milioni con un EBITDA di Euro 0,75 milioni, Utile netto di Euro 0,26 milioni e Posizione Finanziaria netta neutra. BiG TLC ha la disponibilità in esclusiva della rete di circa 540 Km di BiG Fibra che si estende nel territorio della Provincia di Bergamo con un POP in 94 comuni della Provincia di Bergamo e oltre 100 siti HiperLAN.

 

Fatti successivi alla chiusura dell'esercizio

Non sono da segnalare fatti di rilievo intervenuti dopo la chiusura dell'esercizio

 

Azioni proprie

In data odierna, il Consiglio di Amministrazione propone inoltre all'Assemblea dei Soci di rinnovare l'autorizzazione all'acquisto e vendita di azioni proprie ai sensi e per gli effetti degli articoli 2357 e seguenti Codice Civile fino alla data di approvazione del bilancio d'esercizio 2017 (e comunque non oltre la durata massima dei 18 mesi consentita dalla legislazione vigente).

La Società detiene al 31 dicembre 2016 n. 39.000 azioni proprie.

 

Evoluzione prevedibile della gestione

Il Gruppo punta nel corso del 2017 a consolidare la linea di business dei servizi gestiti che hanno ottenuto significativi risultati e a rafforzare i servizi più performanti, sempre più richiesti dall'utenza.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI