CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Information & Communication Technology

Cerca nel blog

venerdì 11 maggio 2018

Opensignal: la rete 4G di Vodafone Italia spicca per disponibilità di rete, velocità di download e upload


Nell'ultimo report pubblicato da Opensignal, la rete 4G di Vodafone Italia spicca per disponibilità di rete, velocità di download e upload.

 

Le rilevazioni di Opensignal sono state effettuate nel periodo compreso tra l'1 gennaio e il 31 marzo 2018, durante il quale sono stati raccolti i test provenienti dall'app scaricata su 120.000 dispositivi in Italia, totalizzando oltre 1 miliardo di misurazioni.

 

Secondo il report, il 4G di Vodafone realizza il migliore risultato per l'accessibilità alla rete, per la velocità di connessione e di download a livello nazionale ed è prima, da sola o a pari merito, per velocità e disponibilità nelle 10 maggiori città italiane riportate.

 

Riguardo alla disponibilità 4G, Vodafone si posiziona prima garantendo un accesso alla rete 4G dell'84% (+4pp rispetto al report di ottobre 2017 - delta rispetto a Tim > 6pp; delta rispetto a Wind/3  > 16pp).

 

Ottime anche le performance della velocità della rete 4G dove Vodafone registra un download speed di 33,9 Mbps (+1,6 Mbps rispetto al report di ottobre 2017), superiore ai 32,3 Mbps dei test di OpenSignal (delta rispetto a Tim  >5Mbps; delta rispetto a Wind/3  > 18Mps).

 

Positivi anche i risultati ottenuti sulla velocità di upload in 4G. Vodafone infatti si posiziona prima raggiungendo ben 10,48 Mbps (delta rispetto a Tim >0,8Mbps; delta rispetto a Wind/3  > 0,9Mps).

 

Link al report

https://opensignal.com/reports/2018/05/italy/state-of-the-mobile-network 



--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 10 maggio 2018

Con Dimension Data e Cisco, la tecnologia anti-bracconaggio prende piede in Africa


 

 

Con Dimension Data e Cisco, la tecnologia anti-bracconaggio prende piede in Africa

 

Un ulteriore sviluppo a seguito del successo del progetto pilota in Sud Africa che ha consentito di ridurre i casi di bracconaggio del 96%

  

Milano, 11 maggio 2018 – Le due realtà leader nell'IT a livello mondiale, Dimension Data e Cisco, annunciano oggi di aver ampliato il proprio programma di anti-bracconaggio Connected Conservation in Zambia, Kenya, e Mozambico per continuare a proteggere i rinoceronti e contrastare il bracconaggio che vede vittime un allarmante numero di elefanti nella savana. Il rafforzamento dell'impegno congiunto nasce come evoluzione del successo del progetto pilota che ha visto le due aziende implementare sofisticate tecnologie in una riserva naturale privata situata vicino al noto Parco Nazionale del Kruger, in Sud Africa.

 

Da quando è stata implementata la tecnologia per il Connected Conservation nella riserva privata, nel novembre 2015, il numero di episodi di bracconaggio dei rinoceronti è sceso del 96% mentre nel 2017, nessun rinoceronte della riserva è stato braccato. 

 

Ogni giorno, centinaia di fornitori e appaltatori, personale, addetti alla sicurezza e turisti entrano ed escono dalle riserve di caccia e dai parchi di tutto il mondo. Le attività umane in questi ambienti spesso non vengono monitorate, considerato che le riserve sono situate in località remote e sono dotate di infrastrutture IT e controllo degli accessi basilari, processi di sicurezza manuali e comunicazioni molto limitate.

 

"Molte organizzazioni sono impegnate nella salvaguardia delle specie animali a rischio attraverso diverse iniziative reattive, come la decornazione o l'inserimento di sensori nel corno o nello strato sottocutaneo," spiega Bruce Watson, Dimension Data Group Executive. "Tuttavia, queste iniziative non risolvono il problema in quanto quando i ranger delle reserve raggiungono l'animale questo è già stato ucciso o i corni e le zanne sono già stati prelevati."

 

All'interno del modello Connected Conservation, la tecnologia è stata concepita per proteggere proattivamente questi territori dalle azioni malevoli degli uomini. Gli animali non vengono toccati e vengono lasciati vagare liberamente, mentre l'effetto combinato di tecnologie sofisticate, persone e attrezzature li proteggono."

 

La visione di Cisco e Dimension Data consiste nel replicare la soluzione in Sud Africa, in Africa e a livello globale per proteggere tutte le specie animali in via di estinzione, tra cui leoni, pangolini, elefanti, le tigri in India e Asia, così come squali e mante oceaniche. Il prossimo progetto è già stato avviato in un parco dello Zambia a cui faranno seguito progetti in Kenya e, successivamente, in Mozambico, con una forte attenzione alla protezione degli elefanti.

 

Sulla base di quanto emerso dal Great Elephant Census (GEC) del 2016¹, realizzato dalla Vulcan Inc, di Seattle, motore della rete di organizzazioni e iniziative del filantropo e co-fondatore di Microsoft, Paul G. Allen, la popolazione degli elefanti della savana è scesa del 30% tra il 2007 e il 2014, l'equivalente di 144.000 elefanti. Il tasso attuale è dell'8% per anno, principalmente a causa del bracconaggio. In Zambia, il numero di elefanti era pari a 21.758, con un rapporto di elefanti deceduti dell'85% solo nel Parco Nazionale Siomi Ngwezi, del 3% nel resto dello Zambia e notevoli decessi lungo il fiume Zambesi.

 

¹The Great Elephant Census was a collaboration between Microsoft co-founder, Paul G. Allen's Vulcan Inc – and Elephants Without BordersAfrican Parks, the Frankfurt Zoological Society, the Wildlife Conservation Society, the Nature Conservancy, the IUCN African Elephant Specialist Group, and Save the Elephants

 

La ricerca ha anche evidenziato che tra i 4.000 e i 6.000 bracconieri provenivano dalle famiglie situate nella Game Management Areas (GMAs). Questo include i pescatori delle grandi distese d'acqua che attraveresono il parco.

 

E' stata creata una sala di controllo per l'unità speciale marina in Zambia per monitorare le operazioni attorno al lago e nel parco, mentre un motoscafo per la seconda unità marina verrà impiegato per le intercettazioni dei bracconieri prima che raggiungano gli animali.

 

Altre attrezzature fornite in Zambia includono:

  • Videocamere termiche fisse montate su antenne radio che creano una barriera virtuale permanente sul perimetro del parco. Le videocamere che controllano gli ingressi e le uscite dal parco vengono controllate dagli operatori situati nella sala di controllo.
  • CCTV con analytics verranno implemetate per creare una trip-line virtuale che rileva automaticamente gli spostamenti di pescatori e delle barche sul lago. Nel tempo, i funzionari del parco saranno in grado di analizzare i dati e creare un modello degli spostamenti, così come di allertare gli operatori in caso di movimenti notturni sospetti.
  • Il Wi-Fi esterno verrà collocato sulle antenne radio in modo tale che i dispostivi palmari e le videocamere termiche usati dai ranger e dagli addetti alla sicurezza possano essere visualizzabili e condivisi, consentendo allo staff presente sul territorio di collegarsi e comunicare senza che le conversazioni vengano intercettate dai bracconieri.

 

"Stiamo lavorando anche con le autorità locali dello Zambia e la comunità di pesca per creare un sistema centralizzato di permessi digitali di pesca che potrà monitorare e quindi smascherare i bracconieri che si fingono pescatori," aggiunge Watson.

 

Karen Walker, Senior Vice President and Chief Marketing Officer di Cisco, afferma che, "Mai come oggi la tecnologia ci permette di cambiare il mondo – non domani, non in futuro, ma adesso! In Cisco la nostra missione è fare la differenza connettendo ogni parte del mondo e proteggendo gli animali più a rischio e vulnerabili attraverso le più recenti tecnologie di connettività.

 

"La stretta collaborazione con Dimension Data ci ha permesso di realizzare una rete sicura e affidabile che opera 24 ore su 24 all'interno delle riserve in Sud Africa e Africa. Siamo davvero orgogliosi di essere parte dell'estensione del progetto Connected Conservation in Africa, per salvaguardare sempre più specie in via di estinzione."

 

Watson conclude: "In partnership con Cisco, la nostra visione consiste nell'eliminare tutte le forme di bracconaggio nel mondo attraverso la continua innovazione tecnologica per proteggere sempre più specie a rischio presenti nei diversi paesi.

 

La tecnologia Connected Conservation include infrastrutture digitali, cloud ibrido, digital workplace e cybersecurity.

 

 

Cisco

Cisco (NASDAQ: CSCO) è il leader tecnologico mondiale che dal 1984 è il motore di Internet. Con le nostre persone, i nostri prodotti e i nostri partner consentiamo alla società di connettersi in modo sicuro e cogliere già oggi le opportunità digitali del domani. .

Digitaliani: l'impegno Cisco per la Digitalizzazione del Paese

 

 

 

Dimension Data

Fondata nel 1983, oggi Dimension Data è un leader globale da 8 miliardi di dollari nella progettazione, gestione e ottimizzazione degli attuali ambienti tecnologici mutevoli per consentire ai propri clienti di sfruttare i dati dell'era digitale, trasformarli in informazioni e ottenere una visione chiara.

Con sede a Johannesburg e 28.000 dipendenti in 46 paesi, Dimension Data riunisce la migliore tecnologia al mondo offerta dai leader di mercato e dagli innovatori di nicchia – dai servizi di consulenza, tecnologici e di supporto fino a servizi completamente gestiti.

Dimension Data è un membro di NTT Group

 





--
www.CorrieredelWeb.it

HU KUN: le attività di ZTE Italia proseguono per soddisfare le esigenze dei nostri clienti

HU KUN: "le attività di ZTE Italia proseguono per soddisfare le esigenze dei nostri clienti".

"In questi giorni alcuni rumor di stampa hanno riferito che ZTE Italia ha interrotto le proprie attività globali a seguito del Ban emesso dagli Stati Uniti, ma tengo a chiarire e ad informare che si tratta di un'interpretazione errata delle dichiarazioni emesse da ZTE in data 9 Maggio e che l'azienda sta comunque continuando, e continuerà, ad eseguire le proprie attività.
Nelle ultime settimane, dopo aver appreso della decisione del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti d'America, ZTE Italia e le altre filiali europee hanno avviato, di concerto con la Capogruppo, una profonda attività interna per predisporre ogni azione possibile a tutela delle necessità dei nostri clienti ed in ottemperanza agli impegni assunti con tutti gli stakeholder.
Posso quindi affermare che le nostre operazioni non solo stanno proseguendo, anzi, vanno avanti con ancora maggiore determinazione, sia per dimostrare la serietà e correttezza del nostro Gruppo e sia per soddisfare le aspettative dei nostri clienti e dei nostri partner, che sono centinaia in Italia e che con fiducia lavorano insieme a noi.
Le attività di ZTE restano al momento conformi a quanto previsto dal provvedimento di diniego. Nel frattempo, ZTE ha avviato un intenso dialogo con il Governo degli Stati Uniti per giungere ad un accordo ed annullare la sanzione. 
E' questa la nostra priorità assoluta, al fine di risolvere la situazione nel minor tempo possibile. Vorrei cogliere l'occasione per ringraziare tutti i nostri partner e clienti che ci stanno dando grande supporto in questo periodo. ZTE vi aggiornerà non appena saranno emesse ulteriori dichiarazioni.
Stiamo lavorando 24 ore al giorno per attuare piani di azione incisivi, che ci consentano di mantenere sempre alte le nostre performance tecnologiche ed industriali". 
Hu Kun
President ZTE Western Europe
CEO ZTE Italia

mercoledì 9 maggio 2018

Nasce VueTel Usa, il gruppo italiano Tlc connetterà gli Usa all'Africa attraverso una nuova centrale installata a New York

Telecomunicazioni: nasce VueTel Usa, il gruppo italiano ha attivato una nuova centrale installata a New York per collegare gli Usa all'Africa
L'azienda, specializzata in servizi di telecomunicazioni internazionali, ha completato l'attivazione della rete dati oltreoceano per connettere gli Stati Uniti al continente africano e si consolida come punto di riferimento internazionale sempre più importante per il mercato wholesale voce-dati verso l'Africa.

VueTel sbarca ufficialmente in America e dà vita a VueTel Usa Inc. L'infrastruttura tecnologica che l'azienda italiana specializzata in servizi di telecomunicazioni internazionali ha installato negli Usa è diventata operativa ed è quindi pronta a offrire servizi internazionali di transito internet (IP Transit), linee dedicate internazionali (IPLC), Circuiti Ethernet dedicati (EthLink) e reti private virtuali (IP Vpn) oltre ai servizi di transito voce internazionale. La sede operativa si trova a Holmdel, in New Jersey, nell'edificio ristrutturato che storicamente ospitava i laboratori di Bell Labs, mentre le infrastrutture tecnologiche sono situate a New York, nella prestigiosa sede di 60 Hudson Street.
L'obiettivo per VueTel Usa, i cui mercati di riferimento sono rappresentati da Nord Africa e Africa Subsaharina, è quello di investire oltre 1 milione di euro per ampliare i suoi servizi wholesale voce e dati. Il gruppo punta a posizionarsi come player di mercato altamente innovativo, capace di fornire servizi sicuri di alta qualità oltre a sistemi antifrode basati su principi di intelligenza artificiale e applicati alla gestione delle comunicazioni voci e dati internazionali.  
"Con lo sbarco ufficiale oltreoceano, il nostro focus diventa quello di fornire agli Stati Uniti servizi datidedicati alle imprese di grandi dimensioni e alle corporation – spiega Emanuela Bevilacqua, Vice Presidente di VueTel Usa – Siamo consapevoli del fatto che andiamo ad operare in un mercato dominato da grandi player statunitensi che vantano una rete molto sviluppata a livello globale, ma questi stessi carrier spesso nonhanno un focus concentrato sull'Africa e, quindi, non forniscono servizi direttamente verso i paesi africani. In virtù del fatto che i nostri mercati di riferimento sono proprio i paesi del Mediterraneo e dell'Africa sub-Sahariana, possiamo dire di possedere un bagaglio di conoscenza significativa e di esperienza notevole in territori dove siamo presenti e attivi ormai da diversi anni".
Con l'attivazione del PoP di New York, dopo i nodi principali di Londra, Parigi, Marsiglia, MilanoPalermo, VueTel si consolida sempre di più come punto di riferimento a livello internazionale per il mercato wholesale voce-dati verso il continente africano. Tra i paesi africani in cui il gruppo è presente vi sono: Tunisia, dove ha costituito la locale "VueTelSi", Egitto, Algeria, Libia, Benin, Togo, Niger, Mali, Ghana, Nigeria, Burkina Faso e Angola.
Vuetel Usa sta poi facendosi strada nel mondo dell'Industria 4.0., puntando a sviluppare servizi avanzati per le telecomunicazioni basati su Intelligenza Artificiale e Machine Learning. "Per VueTel, che ha nel proprio background unprofondo know how tecnologico – commenta ancora Emanuela Bevilacqua - diventa estremamente stimolante operare in un settore tra i più competitivi negli Stati Uniti".

Dati di scenario
Dal 2000 a oggi l'Africa ha conosciuto un forte incremento della connettività sia fissa che mobile. Secondo i dati dell'Internet World States, gli utenti internet del continente sono passati da circa 4.5 milioni del 2010 a quasi 350 milioni del 2017. Il livello di penetrazione attuale si aggira intorno al 28%, poco più della metà rispetto al resto del mondo, ma si prevede una crescita esponenziale che entro il 2020 porterà il continente africano a livelli comparabili con la media mondiale. Secondo il GSMA, entro il 2020 ci saranno più di 700 milioni di connessioni da mobile in Africa, più del doppio delle previsioni riguardanti il Nord America.
Inoltre, il mercato dei servizi dati è in costante espansione, con tassi di crescita significativi. Secondo le stime del MEF, il Metro Ethernet Forum, il mercato dei servizi Carrier Ethernet globale raggiungerà circa 63 $ US miliardi a livello Globale nel 2019.
Per quanto riguarda i paesi africani in cui è presente il maggior numero di aziende americanevi sono: Sud Africa, Egitto, Marocco, Kenya e Nigeria. I settori in cui operano sono in gran parte: energia, tecnologia, food & beverage, agricoltura, oil & gas.

Voice Network
Il gruppo VueTel è presente con la sua rete a Londra e Parigi, cluster geografico per TDM e VoIP, e a New York con un singolo nodo full VoIP completamente ridondato con il cluster europeo.
Data Network
Il backbone collega in modalità protetta ad anello i più importanti centri di connettività tra Europa e Africa: Londra, Parigi, Milano e Palermo, oltre a Marsiglia e Lisbona, punti strategici di arrivo di cavi sottomarini dall'Africa, dal Middle-East e dalle Americhe. L'offerta è ampliata con il nuovo nodo di New York.

L'offerta per il mercato business include servizi internet e di connettività per la realizzazione di reti dedicate e VPN. La rete dati garantisceperformance di qualità e latenza del segnale grazie all'utilizzo di tecnologie di rete ed accesso di ultima generazione, a un backbone ad alta capacità totalmente ridondato e a nodi che collegano le principali landing station dei cavi sottomarini con le reti terrestri in fibra ottica.

***

A proposito di VueTel
VueTel è un'azienda che opera nel mercato dei servizi avanzati per le telecomunicazioni basati su intelligenza artificiale e machine learning, a favore del mercato voce ed in particolare per il mercato dati wholesale e per le singole imprese. 
Caratterizzata da un'infrastruttura di rete di alta qualità e da un elevato grado di innovazione tecnologica, VueTel è attiva dal 2009 nei servizi di terminazione voce. Dal 2015 ha ampliato la sua offerta entrando nel mercato dei servizi dati, proseguendo fino alla progettazione e allo sviluppo di servizi.


--
www.CorrieredelWeb.it

Shin Software. Soluzioni avanzate per il 3D interattivo

Shin Software, è stata fondata nel 2011 da Stefano Provenzano con l'obiettivo di portare la potenza espressiva, comunicativa ed emozionale della grafica 3D interattiva di ultima generazione, nel mondo del business.



CEO e CTO della Società, Stefano Provenzano, laureato in informatica e specializzato in grafica 3D interattiva, supportato da un'esperienza ventennale nella progettazione e nello sviluppo di software nei più diversi campi applicativi, guida una squadra di giovani professionisti specializzati, per le singole divisioni, nello studio, nella realizzazione e nello sviluppo di varie tipologie di progetti.


Prodotti e competenze
I campi di applicazione della tecnologia 3D sono molti e trasversali. 


Shin Software mette a disposizione del mercato la piattaforma web SHOWin3D


Si tratta di un dispositivo tecnologico totalmente automatizzato, che permette a qualsiasi azienda o professionista con semplicità, a basso costo ed in completa autonomia, di convertire i file CAD, incompatibili con il web, in contenuti 3D interattivi adatti a internet e ai dispositivi mobile.


Attraverso tale piattaforma è possibile infatti per l'utente provvedere alla creazione di cataloghi e configuratori 3D interattivi offline, web e mobile, applicativi 3D interattivi per visori VR, soluzioni per fiere ed eventi offline, web e mobile, manuali utente, uso e manutenzione 3D interattivi offline, web e mobile, APP 3D personalizzate, APP tecnologiche personalizzate.


Shin Software vanta una prestigiosa clientela nei settori più diversi quali:
componentistica per impianti di riscaldamento, condizionamento e idrosanitari, sistemi di contabilizzazione del calore, componentistica specifica per impianti a energia rinnovabile, produzione di stufe e caminetti con prodotti dall'alto valore tecnologico e di design, l'industria meccanica nelle più diverse declinazioni (macchine agricole e movimento terra, impianti di risalita), arredamento di design, cucine. 


--
www.CorrieredelWeb.it

Vodafone acquisisce gli asset di Liberty Global in Germania, Repubblica Ceca, Ungheria e Romania

Vodafone: acquista asset Liberty Global per 18,4 mld

(ANSA) - MILANO, 9 MAG - Con l'acquisto di Unitymedia, la società tedesca del gruppo statunitense Lyberty Global, e delle controllate nell'Est Europa, Vodafone dà un colpo di acceleratore, con un'operazione già valutata in passato, nella strategia di convergenza nelle telecomunicazioni attraverso il consolidamento in quello che, per la società inglese guidata da Vittorio Colao, e' già il suo maggior mercato, quello tedesco, e nei mercati, dove è presente, della Repubblica Ceca, Ungheria e Romania.

Vodafone diventa il maggior proprietario di reti di nuova generazione (Ngn) in Europa con 54 milioni di abitazioni già collegate via cavo e via fibra e 110 milioni di case e uffici raggiunti attraverso le Ngn.

In particolare in Germania Vodafone crea dall'aggregazione con Unitymedia un temibile concorrente a Deutsche Telekom con i numeri per accelerare le ambizioni digitali del governo tedesco e per portare connessioni Gigabit a circa 25 milioni di case (il 62% delle famiglie del Paese) entro il 2022, diventando così un secondo fornitore nazionale forte di infrastrutture digitali nel mercato tedesco.

I costi e le sinergie negli investimenti (Capex) dall'operazione sono stimati in 535 milioni di euro l'anno prima dei costi di integrazione entro il quinto anno dal completamento con un valore netto attuale pari a più di 6 miliardi dopo i costi di integrazione. 

Le sinergie stimate dai ricavi al valore attuale sono di oltre 1,5 miliardi di euro dalle vendite incrociate alla base clienti dell'aggregazione.

Vodafone - spiega il gruppo in una nota - intende finanziare l'acquisizione con la cassa a disposizione, nuovo debito e con circa 3 miliardi di bond convertibile. La societa' avra' l'opzione di riacquistare alla scadenza le azioni emesse così da evitare una diluizione nel capitale.

Il gruppo di tlc conferma infine l'obbiettivo di crescita del dividendo annuale, che sarà sostenuto ora dall'aumento del flusso di cassa per azione derivante dall'operazione annunciata oggi.(ANSA).

Vodafone: Colao, ora primi in Ue per reti nuova generazione
(ANSA) - MILANO, 9 MAG - "Vodafone diventerà il primo proprietario di reti di nuova generazione (Next generation Network) in Europa, servendo il maggior numero di clienti mobili e famiglie in tutta l'Ue". Lo ha detto Vittorio Colao, Ceo del gruppo Vodafone, commentando l'acquisizione di Liberty Global.

"Questa transazione creerà il primo vero campione paneuropeo di competizione nella convergenza.
Rappresenta un cambiamento radicale nella transizione dell'Europa verso una società Gigabit e una combinazione di trasformazione per Vodafone che generera' un valore significativo per gli azionisti. 

Ci impegniamo ad accelerare e approfondire gli investimenti nelle reti mobili e fisse di prossima generazione, basandoci sui precedenti di Vodafone per garantire che i clienti traggano vantaggio dalla scelta di uno sfidante, forte e sostenibile, agli storici operatori monopolisti.(ANSA)


--
www.CorrieredelWeb.it

lunedì 7 maggio 2018

Lexmark presenta il Marketing Hub dedicato ai partner

Lexmark presenta il Marketing Hub dedicato ai partner

Il sito permette ai partner di personalizzare le risorse di marketing Lexmark per creare asset ad hoc per i propri clienti  

Milano, 7 Maggio 2018 - Lexmark International, Inc., leader globale nelle soluzioni di imagingha presentato il Marketing Hub per i propri partner, disponibile tramite il portale a loro dedicato. Lexmark Marketing Hub è uno strumento online di co-branding che consente ai partner di tutto il mondo di migliorare la comunicazione rivolta ai clienti con set predefiniti di risorse personalizzabili.
Il Marketing Hub è caratterizzato da un'interfaccia intuitiva, semplice da utilizzare ed è utile per le attività dei partner Lexmark. 
Le risorse disponibili sul sito sono numerose, tra cui materiali per campagne, banner, messaggi email, schede tecniche, brochure e documenti promozionali, che possono essere personalizzati e salvati facilmente in vari formati. 
Il tool è disponibile per tutti i partner certificati che già hanno accesso al sito Lexmark PartnerNet
Per potersi registrare cliccare qui oppure mettersi in comunicazione con l'area commerciale di riferimento per approfondire il Lexmark Partner Program ed usufruire di una serie di benefici, tra cui promozioni, newsletter di aggiornamento, specifiche dei prodotti, offerte di servizi e supporto. 
"Lexmark Marketing Hub è solo il primo dei numerosi vantaggi in programma per i nostri partner nel corso del 2018," sottolinea Sammy Kinlaw, vice president, Worldwide Channel Sales di Lexmark. "Fornire strumenti che possano aiutarli a promuovere le attività in modo più semplice ed efficace è un'ulteriore testimonianza dell'impegno di Lexmark per il successo dei partner." 

Lexmark
Lexmark crea soluzioni e tecnologie di imaging che aiutano i clienti in tutto il mondo a stampare, proteggere e gestire le informazioni in maniera semplice, efficiente e con un valore senza precedenti. 



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *