Cerca nel blog

martedì 28 febbraio 2017

FinTech: Le startup rivoluzionano i modelli di business, il coinvolgimento dei clienti e l’erogazione dei servizi finanziari

Nonostante la crescente concorrenza in altri paesi europei, il Regno Unito continuerà ad essere il leader del mercato FinTech nel prossimo futuro, secondo il gruppo Digital Transformation di Frost & Sullivan

MILANO – 28 febbraio 2017 – L'Europa è afflitta dalla sofferenza del settore dei servizi finanziari e dalla crescente insoddisfazione dei consumatori, a causa della grande base installata di sistemi legacy, della resistenza degli operatori storici al cambiamento e dalle normative sfavorevoli. La regione è matura per un'esplosione FinTech ora che i Millennials entrano nella forza lavoro e chiedono convenienza e servizi agili e personalizzati. Questo nuovo ecosistema sarà particolarmente favorevole per consentire alle start-up di lanciare servizi esclusivamente digitali ed esclusivamente mobili rivolti a consumatori esperti di tecnologia, spingendo gli operatori storici a considerare nuovi modelli di business e a stringere partnership con le start-up per rimanere competitivi.

"Con la crescente domanda di nuovi canali, interfacce user-friendly e servizi device-agnostic, ossia indipendenti dal dispositivo utilizzato, gli operatori storici non possono più fare affidamento su installazioni informatiche voluminose, isolate e costose per servire i propri clienti", afferma Deepali Sathe, analista di Frost & Sullivan. "L'uso di blockchain, analisi dei dati, intelligenza artificiale, apprendimento automatico, Internet delle cose e cloud ha cambiato il modo in cui i servizi finanziari sono erogati e utilizzati. Il risultato è una maggiore efficienza, convenienza e soddisfazione dei consumatori FinTech."

Lo studio "FinTech in Europe, 2016", parte del programma Digital Identification  Growth Partnership Subscription di Frost & Sullivan, rileva che molti paesi europei con un'elevata diffusione di Internet e un'elevata semplicità di condurre gli affari sono consci dell'impatto del FinTech. Le tecnologie avanzate diventeranno di uso comune entro cinque anni, con l'aumento della diffusione nella regione.

Per accedere gratuitamente a maggiori informazioni su questo studio e registrarsi per un Growth Strategy Dialogue, un rapporto interattivo gratuito con i leader di pensiero di Frost & Sullivan, si prega di visitare il link: https://goo.gl/6SdBrp

Mentre l'adozione di queste tecnologie è chiaramente la via da seguire per il settore dei servizi finanziari in Europa, la mancanza di chiarezza sulle prospettive dei regolatori riguardo a FinTech e i timori legati alla sicurezza dei dati ne stanno ostacolando la crescita. La fiducia dei consumatori nel post-recessione è al livello più basso di sempre, poiché l'ultima crisi finanziaria è stata il risultato di accordi fraudolenti da parte dei regolatori in tutto il mondo, che hanno aumentato il costo delle operazioni per le banche e altre società finanziarie.

Tuttavia, l'Europa gode di una forte domanda da parte dei consumatori e della presenza di uno snodo per i servizi finanziari: Londra. Con la Brexit, molti altri paesi stanno promuovendo ubicazioni alternative e proponendo offerte interessanti per le start-up con una struttura competitiva, ma ci vorrà del tempo perché possano eguagliare la solidità dell'infrastruttura e dell'ecosistema del Regno Unito.

"In seguito all'attenzione per le soluzioni FinTech avanzate, il segmento che probabilmente assisterà ai maggiori cambiamenti sarà quello dei pagamenti", osserva Sathe. "Una volta che i consumatori acquisteranno maggiore familiarità con le opzioni di pagamento online, la presenza di grandi operatori tecnologici come Apple e Google darà ulteriore slancio alla crescita del segmento dei pagamenti."

Chi siamo
Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, collabora con i propri clienti per potenziare una visione innovativa che risponda alle sfide globali e alle opportunità di crescita correlate che faranno la differenza per gli operatori del mercato di oggi. Per oltre 50 anni abbiamo sviluppato strategie di crescita per le 1000 aziende più importanti a livello globale, le realtà emergenti, il settore pubblico e la comunità degli investitori. 


--
www.CorrieredelWeb.it




lunedì 27 febbraio 2017

VODAFONE LEADER GLOBALE NEL ROAMING 4G


Milano, 27 febbraio 2017 - Secondo il recente report di Ovum - società di consulenza indipendente in ambito tecnologico, media e tlc - Vodafone è l'operatore leader nel roaming internazionale 4G grazie al numero di destinazioni offerte ai propri clienti, considerevolmente più alto rispetto a quelle degli altri operatori.

Dallo studio si rileva che Vodafone è leader in tutti i 18 mercati analizzati e che, nella maggior parte di tali mercati, offre oltre 100 destinazioni con roaming 4G, più del doppio di quelle disponibili attraverso gli altri operatori negli stessi mercati. 

 

Serpil Timuray, Chief Commercial Operations & Strategy Officer del Gruppo Vodafone: "In un mondo connesso come quello di oggi, i nostri consumatori possono utilizzare al meglio il tempo trascorso all'estero grazie alla disponibilità del servizio 4G in un numero significativo di destinazioni, senza nessuna preoccupazione per le tariffe roaming."

"In termini di velocità, la tecnologia 4G ha il potenziale di offrire ai clienti di telefonia mobile un'esperienza di banda larga più simile a quella domestica" -  afferma  Ian Watt, Principal Consultant di Ovum. "La gestione del roaming 4G a livello globale non è semplice e un operatore mobile può impiegare anni per riuscire ad offrire un servizio del genere. Vodafone ha dimostrato di essere all'avanguardia nello sviluppo del roaming 4G ed è diventata leader nei mercati in cui opera."

 

In Italia, a maggio 2016 Vodafone ha anticipato l'abolizione dei costi di roaming per i piani abbonamento consumer e per le aziende, che possono utilizzare minuti, SMS e Giga del proprio piano nazionale anche all'estero, senza costi aggiuntivi.

 

****

 

Ovum ha stilato una classifica dei primi tre operatori in termini di destinazioni offerte con il servizio roaming 4G per ogni mercato osservato a novembre 2016, ecco di seguito il dettaglio:


Copertura roaming internazionale 4G   –  Confronto operatori da parte di Ovum 

 

Paese

Primo classificato

Secondo classificato

Terzo classificato

UK

Vodafone (113)

EE (41)

O2/Three (0)

Spagna

Vodafone (103)

Orange (63)

Yoigo (52)

Italia

Vodafone (102)

TIM (60)

WIND (31)

Portogallo

Vodafone (102)

NOS (34)

n/d

Germania

Vodafone (101)

T-Mobile (84)

O2 (64)

Romania

Vodafone (101)

Orange (47)

Telekom (22)

Sudafrica

Vodafone (101)

MTN (5)

n/d

Olanda

Vodafone (101)

T-Mobile (51)

KPN (31)

Ungheria

Vodafone (100)

T-Mobile (36)

Telenor (50)

Irlanda

Vodafone (100)

Meteor (8)

Three (0)

Turchia

Vodafone (100)

Turkcell (42)

Avea (42)

Grecia

Vodafone (98)

Cosmote (59)

n/d

Nuova Zelanda

Vodafone (98)

Spark (27)

Two Degrees (0)

Repubblica Ceca

Vodafone (97)

T-Mobile (58)

O2 (39)

Albania

Vodafone (89)

Telekom Albania (5)

n/d

Malta

Vodafone (29)

Go (0)

Melita (0)

Tanzania

Vodafone (14)

TTCL (0)

Tigo (0)

Lesotho

Vodafone (13)

n/d

n/d

 

Fonte: Ovum in base a dati operatori a novembre 2016

 

Note per i redattori: 

1.                    I dati sono disponibili per 49 dei 57 operatori che competono con Vodafone nei mercati analizzati.

2.                   Alcuni territori sono stati esclusi, poiché utilizzano le reti mobili degli Stati sovrani in cui si trovano. Fra questi si trovano, per esempio, le Hawaii (incluse negli USA), Città del Vaticano (inclusa in Italia), le Isole Åland (incluse in Finlandia) e Svalbard e Jan Mayen (incluse in Norvegia).

3.                   I dati si basano su informazioni disponibili sui siti web degli operatori a novembre 2016 e su informazioni ricevute direttamente dagli operatori.

4.                    Il 4G è descritto dai singoli operatori ma si presume che usi la tecnologia LTE, definita dagli standard 3GPP. Non è HSPA, che è invece uno standard 3.5G, o un altro standard 3G.  




--
www.CorrieredelWeb.it

domenica 26 febbraio 2017

Una nuova era per gli smartphone Nokia. E torna il mitico 3310






Tre nuovi smartphone Android svelati al Mobile World Congress.

Affiancati da una versione rivista e colorata del Nokia 3310.

Disponibili nel secondo trimestre del 2017.
Risultati immagini per Nokia 3310



Barcellona, Spagna – 26 febbraio 2017 – HMD Global, la casa dei telefoni Nokia, presenta una nuova generazione di smartphone Nokia e fissa nuovi standard in termini di design, qualità e user experience. La nuova gamma tanto attesa è costituita da tre nuovi smartphone – il nuovo Nokia 6, che offre prestazioni e intrattenimento immersivo in un design raffinato e robusto; il Nokia 5, un elegante smartphone che sta nel palmo di una mano; e il Nokia 3, che assicura qualità senza precedenti a un costo accessibile. La nuova gamma di smartphone Nokia - che gira su Android™ Nougat e offre un’esperienza pura, sicura e moderna – disporrà di Google Assistant.

Oggi vede anche il ritorno di un classico moderno – l’iconico Nokia 3310, rinato con un tocco di modernità nel design.

La famiglia di prodotti annunciata conferma la convinzione che ogni consumatore dovrebbe poter accedere a una qualità premium, non solo coloro che dispongono di dispositivi di fascia alta. Combinata con una filosofia incentrata sul miglioramento dell’esperienza smartphone a ogni livello, ogni componente tecnico è stato attentamente valutato e integrato nel design del telefono al fine di assicurare il massimo vantaggio nella vita quotidiana dell’utente. Basata sugli elementi salienti dell’eredità dei telefoni Nokia di qualità, semplicità e affidabilità, la gamma è pensata per una nuova generazione di fan.

Con l’impegno di offrire Android puro, gli utenti possono aspettarsi un’esperienza semplice, pulita e senza problemi. Dotati dei più recenti servizi Google, così come di aggiornamenti di sicurezza mensili, gli smartphone Nokia sono sempre sicuri e aggiornati. I nuovi smartphone Nokia dispongono della più recente innovazione Google, Google Assistant, per potenziare ulteriormente l’esperienza Android. I nostri team hanno collaborato per garantire l’integrazione di Google Assistant negli smartphone Nokia al fine di facilitare le conversazioni con Google Assistant.

Si annuncia inoltre che il noto gioco Snake si farà nuovamente strada nel cuore del pubblico grazie a una nuova versione per Messenger, all’interno della piattaforma InstantGames di Facebook. Il nuovo gioco Snake gratuito è pensato per gruppi di amici, il che lo rende ancora più divertente della prima versione. 

La nuova gamma di smartphone Android Nokia presentata oggi al Mobile World Congress comprende:

Nokia 6 diventa globale – combinando una fattura squisita e un design distintivo con audio immersivo e un incredibile schermo full HD da 5,5” luminoso e colorato, il Nokia 6 offre un’esperienza smartphone realmente speciale. Il corpo del Nokia 6 è ricavato da un unico blocco di alluminio serie 6000. L’amplificatore smart audio con dual speaker permette all’utente di godere di bassi più profondi e chiarezza senza eguali, mentre Dolby Atmos® assicura un’esperienza di intrattenimento estremamente coinvolgente. Disponibile in quattro colori – Matte Black, Silver, Tempered Blue e Copper – il Nokia 6 verrà commercializzato a un prezzo medio di €229 + iva*.

Nokia 6 Arte Black Limited Edition – con 64GB di storage e 4GB RAM, questa edizione speciale integra le migliori funzionalità della famiglia Nokia 6 in una splendida finitura nera high gloss. Verrà commercializzato a un prezzo medio di €299 + iva*.

Nokia 5 – uno smartphone sottile e compatto che sta nel palmo della mano. Il Nokia 5 è stato ingegnerizzato da un unico blocco di alluminio di alluminio serie 6000 per creare un corpo perfetto che si unisce perfettamente al display IPS HD Corning® Gorilla® Glass da 5,2”. Basato sulla piattaforma mobile Qualcomm® Snapdragon™ 430 e sul processore grafico Adreno 505, il Nokia 5 offre integrità strutturale, attenzione al dettaglio e la qualità di un prodotto di punta, ed è accessibile a chiunque. Disponibile in quattro colori Matte Black, Silver, Tempered Blue e Copper – il Nokia 5 verrà commercializzato a un prezzo medio di €189 + iva*.

Nokia 3 – un incredibile nuovo smartphone progettato per offrire un’esperienza eccezionale a un costo senza precedenti. Con una cornice realizzata da un unico blocco di alluminio, uno schermo Corning® Gorilla® Glass da 5” e fotocamere da 8MP wide aperture (frontale e posteriore), il Nokia 3 integra una qualità di esperienza eccellente in un formato compatto ed elegante. Disponibile in quattro colori distintivi – Silver White, Matte Black, Tempered Blue e Copper White – il Nokia 3 verrà commercializzato a un prezzo medio di €139 + iva*.

Presentati oggi vi sono anche:

Nokia 3310 un classico moderno rivisitato. Sottile, leggero e incredibilmente duraturo, il Nokia 3310 è una revisione incredibilmente riuscita di uno dei più venduti feature phone di tutti i tempi. Con 22-ore di tempo di conversazione e uno stand-by di un mese, il design fresco, colorato e moderno del Nokia 3310 lo rende immediatamente attuale. Il Nokia 3310 e disponibile in quattro colori – Warm Red e Yellow, entrambi con finitura lucida, e Dark Blue e Grey con finitura opaca. Il Nokia 3310 verrà commercializzato a un prezzo medio di €49 + iva*.

Accessori viene presentato anche un portafoglio di accessori Nokia che rispecchiano la filosofia iconica del design. Compagni perfetti per questi smartphone, i Nokia Accessories comprendono una gamma di cuffie, altoparlanti portatili e Bluetooth, caricabatteria da auto, custodie e protettori per schermo.

“Nokia è stato uno dei marchi di telefoni più iconici e riconoscibili per decenni”, commenta Arto Nummela, CEO di HMD Global. “Dal lancio di HMD sul mercato poche settimane fa, l’accoglienza positiva che abbiamo avuto è stata incredibile; sembra che tutti condividano il nostro entusiasmo per questo nuovo capitolo. I consumatori odierni sono più consapevoli ed esigenti che mai e per noi saranno sempre al primo posto. I nostri sforzi per riunire produttori, sistemi operativi e partner tecnologici di livello mondiale si traducono nel lancio della nostra prima gamma di smartphone con anima Nokia, assicurando a ciascuno la miglior esperienza possibile”.

 “Le partnership strategiche sono essenziali per il nostro successo, sia in termini di prodotti che di manufacturing. Siamo però impegnati nella sigla di accordi anche a livello di mercato al fine di raggiungere e soddisfare le esigenze di tutti i nostri fan. L’incoraggiamento, il supporto e l’interesse che abbiamo visto da parte degli operatori e dei retailer che abbiamo incontrato è commuovente”, aggiunge Florian Seiche, President di HMD Global.L’attesa per la nostra prima famiglia di telefoni è stata incredibile e siamo orgogliosi di poter ai fan la possibilità di registrare le loro emozioni sul sito nokia.com/phones”.

“I telefoni Nokia emozionano; sono noti per il design e la raffinatezza, oltre alla qualità che li caratterizza da sempre. Il nostro portafoglio combina questi elementi classici Nokia con prestazioni Android best-in-class e nuovi livelli di eleganza. Per il Nokia 3310… non potevamo resistere. Volevamo premiare i fedelissimi e confermare che storia, innovazione e design moderno possono coesistere.  Fondamentalmente si tratta di garantire che la nostra gamma di telefoni offra questa la reale esperienza Nokia”, aggiunge Juho Sarvikas, Chief Product Officer in HMD Global. “Riteniamo inoltre che tutti debbano poter accedere a una qualità premium e un’attenzione al dettaglio di solito riservata solo ai prodotti di punta. Con i nostri smartphone Nokia miriamo a democratizzare la tecnologia e fornire questa esperienza a tutti”.

“Gli utenti odierni desiderano relazionarsi con i marchi di cui si fidano. Il brand Nokia ha oltre 150 anni di storia nell’offrire un’esperienza differenziante e unica che siamo orgogliosi di poter offrire alle nuove generazioni di appassionati. La gamma di smartphone Android Nokia, insieme al ritorno dell’iconico Nokia 3310, confermano l’ambizione e l’impegno nel rispettare e riproporre la reale esperienza Nokia”, conclude Pekka Rantala, Chief Marketing Officer di HMD Global.

“Ciò che HMD ha creato è incredibile. Siamo emozionati di vedere il lancio della nuova famiglia di smartphone, realizzati sulla base degli standard per i quali Nokia è nota. Riteniamo che il design e la qualità che li caratterizzano saranno graditi ai fan di Nokia in tutto il mondo, e anche il ritorno del Nokia 3310 ci fa sorridere!”, aggiunge Brad Rodrigues, interim President di Nokia Technologies.

“Siamo contenti di aver collaborato con HMD allo sviluppo di Nokia 6 e Nokia 5 e non vediamo l’ora di lavorare con loro su dispositivi futuri. Il brand Nokia vanta una lunga tradizione legata all’evoluzione della tecnologia mobile e vedere gli smartphone Nokia di nuovo in vendita ci fa molto piacere. Entrambi i device sono basati sulla piattaforma mobile Qualcomm® Snapdragon™ 430 che offre una ricca gamma di smartphone: telecamera integrata X6 LTE con processori di segnale dual-Image, GPU Qualcomm® Adreno™ 505 di nuova generazione per il supporto di download e upload in velocità, grafica e foto incredibili con una durata della batteria senza eguali”, conclude Enrico Salvatori, SVP and President, Qualcomm EMEA.

La nuova gamma di smartphone e feature phone Nokia è in mostra al Mobile World Congress. La disponibilità locale sarà annunciata nel corso del secondo trimestre 2017. Per vedere da vicino i nuovi telefoni Nokia, visitate HMD presso lo stand Nokia (Hall 3, stand 3A).







SIM: Tutti I telefoni presentati saranno disponibili in modalità single SIM e dual SIM.

*I prezzi locali varieranno in base a tasse e altri contributi.

Tutti I prodotti saranno disponibili in Q2, 2017 in APAC, India, Medio Oriente, Africa e Europa.





HMD Global: Con sede a Espoo in Finlandia, HMD Global Oy is è la nuova casa dei telefoni Nokia. HMD progetta e commercializza una gamma di smartphone e feature phones pensata per diverse tipologie di utenti. Con un impegno di innovazione e qualità, HMD Global Oy è il licenziatario esclusivo del brand Nokia per telefoni e tablet. Nokia è un marchio registrato di Nokia Corporation.  Per ulteriori informazioni www.hmdglobal.com. 

Qualcomm Snapdragon, Qualcomm Adreno e Qualcomm Quick Charge sono prodotti di Qualcomm Technologies, Inc.

Android e Google sono trademark di Google Inc.



QNAP presenta TS-x31XU e TS-431X, i nuovi NAS di fascia business con porte SFP+ 10GbE


Milano – QNAP® Systems, Inc. ha annunciato il 22 febbraio 2017 la serie TS-x31XU e il modello TS-431X, di fascia business e dal rapporto qualità-prezzo concorrenziale, caratterizzati da porte SFP+ 10GbE, ideali per aziende dVisualizzazione di i piccole e medie dimensioni che necessitano di una soluzione efficiente di backup, ripristino, cloud privato e trasferimento dati intensivo.

Alimentati da CPU AnnapurnaLabs Alpine e RAM DDR3 da 2GB a 4GB a seconda dei modelli (espandibile a 16GB), i nuovi NAS QNAP integrano numerose funzioni per la produttività, tra cui QmailAgent, per gestire centralmente più account e-mail dai più diffusi servizi e-mail e server IMAP; Notes Station, strumento basato su cloud privato per registrare note e facilitare la scrittura collaborativa; Qsync per la sincronizzazione di file su diversi dispositivi e la sincronizzazione di cartelle condivise; Qsirch, potente motore di ricerca full-text, per individuare rapidamente i file nel NAS; VJBOD (Virtual JBOD), per espandere lo spazio storage sfruttando lo spazio non utilizzato. TS-x31XU e TS-431X possono anche essere utilizzati come server VPN o Client VPN per proteggere l'accesso di rete e con Surveillance Station possono offrire una soluzione professionale di sorveglianza basata su IP.  

Inoltre, le due soluzioni QNAP supportano funzionalità per l’IoT, tra cui Container Station, che fornisce agli sviluppatori la possibilità di sviluppare e distribuire le applicazioni IoT. Container Station integra in esclusiva le tecnologie di virtualizzazione leggere LXC e Docker® ed è caratterizzato dalla piattaforma QIoT Containers che, associata all'elevata capacità di archiviazione dei NAS, offre una piattaforma cloud IoT privata con numerose app con container a disposizione degli sviluppatori per inizializzare microservizi basati su IoT.

Caratteristiche e specifiche principali:
TS-x31XU: la serie NAS TS-x31XU è in formato rack ed è disponibile in modelli da 4, 8 e 12 bay con alimentazione ridondante.  

Alimentata da CPU AnnapurnaLabs Alpine AL-314 quad-core 1.7 GHz ARM® Cortex-A15, è associata a un motore di crittografia hardware e al supporto cache SSD. Integra due porte SFP+ da 10GbE che garantiscono capacità di networking di alto livello, con velocità di trasferimento fino 1.242 MB/s. Per ottenere un’implementazione più flessibile, è possibile installare un'ulteriore scheda PCle da 10GbE a porta singola.
  • TS-431XU-RP: 4-bay, RAM DDR3 SODIMM da 2GB (espandibile a 16GB)
  • TS-831XU-RP8-bay, RAM DDR3 SODIMM da 4GB (espandibile a 16GB)
  • TS-1231XU-RP12-bay, RAM DDR3 SODIMM da 4GB (espandibile a 16GB)
Modello NAS rackmount, CPU AL-314 quad-core 1.7 GHz Cortex-A15 di AnnapurnaLabs Alpine, motore di crittografia hardware; HDD/SSD SATA 6Gbps da 2,5”/3,5” hot-swap; 2 porte SFP+ da 10 Gigabit; 2 porte RJ45 Gigabit; 1 slot PCIe Gen2 (x2); 4 porte USB 3.0.

TS-431X: NAS 4-bay in formato tower, alimentato da processore dual-core AnnapurnaLabs Alpine AL-212 1.7 GHz, fornisce fino a 956 MB/s di velocità in lettura con 10GbE e fino a 312 MB/s di velocità in lettura con crittografia dati basata su volume AES 256-bit.
  • TS-431X-2GRAM DDR3 2GB (2GB x1)
Modello tower a 4-bay; processore dual-core Alpine AL-212 1.7 GHz Annapurna Labs, motore di crittografia hardware accelerato; HDD o SSD SATA 6Gbps hot-swap da 2.5”/3.5”; 1 porta SFP+ da 10 Gigabit, 2 porte
Disponibilità
La nuova serie TS-x31XU e il modello TS-431X sono già disponibili. Per maggiori informazioni e per scoprire la linea completa di QNAP NAS, visitare www.qnap.com.

Informazioni su QNAP
QNAP Systems, Inc., come suggerisce l’acronimo inglese ("Quality Network Appliance Provider", provider di applicazioni di rete di qualità), fornisce una gamma completa di soluzioni NAS (Network Attached Storage) e NVR (Network Video Recorder) all'avanguardia, caratterizzate da semplicità d'uso, robustezza, grande capacità di archiviazione e affidabilità. 

QNAP integra tecnologia e design per implementare prodotti di qualità che migliorano concretamente l'efficienza delle aziende nella condivisione dei file, nelle applicazioni di virtualizzazione, nella gestione dello storage e nella videosorveglianza, oltre ad arricchire l’esperienza di intrattenimento per gli utenti privati con soluzioni che offrono un vero e proprio centro multimediale. Con sede a Taipei, QNAP continua a sviluppare soluzioni nuove e all’avanguardia per il mercato globale.

giovedì 23 febbraio 2017

Avnet e IBM collaborano per lo sviluppo di soluzioni IoT avanzate

Joint lab per lo sviluppo di soluzioni IoT avanzate Avnet e IBM

Le soluzioni basate sulla piattaforma IBM Watson IoT consentiranno ai clienti di trasformare le idee in realtà Internet of Things

Cinisello Balsamo (MI) - 23 febbraio 2017 - Avnet, Inc. (NYSE: AVT) ha annunciato una collaborazione con IBM (NYSE: IBM) per accelerare i tempi di commercializzazione delle soluzioni IoT. Attraverso il team Technology Solutions, Avnet collaborerà con IBM per istituire un joint lab Watson IoT (Internet-of-Things) nel nuovo centro Watson IoT globale di IBM a Monaco, in Germania, dove potrà presentare, dimostrare, sviluppare e vendere soluzioni IoT innovative.
"Non esistono limiti all'applicazione di IoT nella creazione di un mondo migliore. Lo straordinario potenziale delle nuove applicazioni IoT che stiamo sviluppando con i nostri clienti è già sotto gli occhi di tutti, a partire dall'applicazione per il monitoraggio intelligente della qualità dell'acqua per prevenire eventuali contaminazioni e conseguenti malattie", ha affermato Patrick Zammit, global president di Avnet Technology Solutions. "La recente collaborazione di Avnet con IBM accelererà la nostra capacità di fornire ai clienti le basi di cui hanno bisogno per sviluppare rapidamente soluzioni IoT facilmente commerciabili."
In laboratorio  i clienti di tutto il mondo potranno avvalersi della competenza degli esperti IoT di Avnet e IBM per creare prototipi funzionanti e soluzioni basate su Watson IoT e sulla potenza del cognitive computing, da cui trarre i massimi vantaggi, perfezionando al contempo la propria competenza tecnica IoT tramite corsi di formazione pratica sul campo. Inoltre, Avnet e IBM collaboreranno a stretto contatto con i clienti per creare opportunità commerciali congiunte.
"Con quasi 20 miliardi di dispositivi connessi nel mondo, Internet of Things si sta rapidamente trasformando nella più grande fonte di dati del pianeta", ha affermato Harriet Green, global head di Watson IoT. "Grazie al cognitive computing di Watson abbiamo l'opportunità di convertire tali dati in strumenti utili per trasformare le aziende, le industrie e la società. Siamo fieri di collaborare con Avnet presso la nostra nuova sede di Monaco, dove i migliori talenti possono lavorare insieme, fianco a fianco. Grazie a questo accordo utilizziamo le rispettive competenze per sfruttare le potenzialità di Internet of Things."
Il joint lab consentirà di trasformare in realtà le idee applicative di IoT dei clienti, creando nuovi modelli di business ed esplorando approcci innovativi alle sfide del settore. Per raggiungere questo obiettivo, Avnet sfrutterà le competenze dell'azienda Premier Farnell di recente acquisizione, che utilizzerà il laboratorio per sviluppare schede elettroniche proof-of-concept con i servizi Watson IoT e Bluemix di IBM integrati a livello di dispositivo. Lo scopo è quello di creare un'esperienza ottimale per i clienti, consentendo loro di sfruttare rapidamente i nuovi casi applicativi per i propri clienti.
"Il nostro obiettivo è aiutare le aziende a commercializzare le proprie idee e i proof-of-concept sono fondamentali per raggiungere questo risultato", afferma Richard Curtin, senior director of strategic alliances di Premier Farnell. "In laboratorio svilupperemo nuove schede elettroniche con funzionalità cloud e software avanzate, offrendo ai nostri clienti la possibilità di creare soluzioni IoT più intelligenti che possono influenzare positivamente il nostro mondo."
Oltre al joint lab, Avnet e IBM collaborano attivamente per creare offerte IoT in grado di accelerare lo sviluppo di soluzioni con le piattaforme IBM Watson IoT e IBM Bluemix. Queste includono gli Starter kit IoT di Avnet Electronics Marketing e di Premier Farnell. I clienti avranno accesso a un ampio catalogo di oltre 150 servizi cloud IBM Bluemix, inclusa la piattaforma IBM Watson IoT, DevOps e servizi per dispositivi mobili e di analisi tramite Avnet Cloud Marketplace. Potranno inoltre usufruire dei training tecnici specifici sulla piattaforma IBM Bluemix e IBM Watson IoT attraverso i servizi di formazione di Avnet.
"Spesso occorrono almeno 10 o più partner per creare una singola soluzione IoT e trovare quelli giusti può risultare complesso e dispendioso in termini di tempo", afferma Mark Martin, vice president di Avnet e IBM global supplier executive. "Abbiamo risolto questo problema creando un ecosistema solido di aziende note con cui i clienti possono sviluppare le loro soluzioni IoT. Il nuovo joint lab diverrà il luogo principale in cui clienti e partner potranno collaborare con esperti per sviluppare rapidamente i progetti delle loro soluzioni ed è una risorsa essenziale che si trasformerà nel lungo periodo in un asset chiave del portfolio Technology Solutions."


Tutti i marchi e le denominazioni commerciali sono marchi di fabbrica o marchi registrati e sono di proprietà dei rispettivi titolari. Avnet declina qualsiasi interesse proprietario in marchi di terzi.

Avnet Inc.Dai componenti al cloud e progettazione allo smaltimento dei dati, Avnet, Inc. (NYSE: AVT) accelera il successo dei suoi clienti che costruiscono, vendono e utilizzano la tecnologia a livello globale, fornendo loro una gamma completa di prodotti, soluzioni e servizi innovativi. 


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI