Cerca nel blog

lunedì 30 maggio 2016

CE.DI. GROS sceglie TESISQUARE(R) per la digitalizzazione della supply chain

Nel corso dell'evento Dekra "Digital Revolution & Supply Chain", TESISQUARE® ha presentato il caso di innovazione digitale di CE.DI. GROS che ha scelto le soluzioni di Claims & Delivering per ottimizzare i processi di consegna ai punti vendita e rendere più efficiente il dialogo con la filiera


Dal centro distributivo al punto vendita: CE.DI. GROS sceglie TESISQUARE® per la digitalizzazionedella supply chain



 

Bra (CN), 30.05.2016

 

TESISQUARE® - presente in veste di sponsor e relatore all'eventoDigital Revolution & Supply Chain: sfide e soluzioni vincenti,organizzato da Dekra Akademie in collaborazione con Samsung Electronics Italia il 17 maggio scorso nell'innovativa e prestigiosa cornice della Samsung Arena di Milano - ha presentato il progetto di digitalizzazione sviluppato in CE.DI. GROS per standardizzare e rendere più efficiente la supply chain dell'azienda distributiva italiana.

 

Con una movimentazione di oltre 180 mila DDT all'anno, un volume di fatture nell'ordine di oltre 120 mila documenti/anno, tre magazzini di proprietà e uno in outsourcing che ospitano oltre 20 mila articoli (tra prodotti secchi, freschi, surgelati e refrigerati), l'azienda ha scelto di standardizzare le procedure uniformando tutte le attività dei soci attraverso una digitalizzazione evoluta della documentazione relativaai vari processi, innalzando al contempo i livelli di controllo sulle attività in essere. 


Un progetto finalizzato a innescare un circolo virtuoso dall'acquisto alla distribuzione, all'insegna della trasparenza e condivisione informativa tra tutti gli interlocutori coinvolti. 

 

"La dematerializzazione dei documenti - sottolinea Alessandro Borgia, Direttore Amministrativo di CE.DI. GROS - ci permette di risparmiare in termini di risorse, che sono libere di occuparsi di attività più importanti rispetto, ad esempio, alla ricerca di un DDT inarchivio. 


Grazie alle soluzioni TESISQUARE siamo riusciti a ridurre i costi nell'ordine del 65% rispetto alla gestione precedente. Inoltre la tracciabilità e la rintracciabilità dei documenti ci garantisce la massima supervisione dei processi e una multicanalità che inaugura uno smart working di nuova generazione per tutto il nostro Gruppo".


 

Oltre alla dematerializzazione dei DDT attivi e delle fattureaccompagnatorie, il nuovo sistema assicura visibilità immediata rispetto alle movimentazioni e alle giacenze delle cauzioni. 


Un caso significativo riguarda proprio la gestione delle cauzioni dei pallet. Poter monitorare le consegne, le giacenze, i resi e tutto il processo legato alle cauzioni riduce notevolmente il lavoro delle amministrazioni. 


Ottimizzare questo aspetto della gestione non solo velocizza i processi ma innalza i livelli di supervisione e controllo dei servizi, rendendo più trasparente la risoluzione del trouble ticketingNella movimentazione delle merci, inoltre, ci sono una serie di servizi indotti: una consegna non conforme ad un ordine per un'inversione di prodotto, un out-of-stock, un collo deteriorato o una consegna troppo vicina alla data di scadenza. 


Oltre 30 mila documenti in un anno che CE.DI. GROS può oggi gestire con puntualità ed efficienza, avendo un livello di monitoraggio del servizio estremamente dettagliato.L'innovazione digitale di CE.DI. GROS porta feed-back più veloci rispetto alle contestazioni, con uno snellimento delle attività a carico dell'ufficio amministrativo. Il tutto con una condivisione delle informazioni, sempre aggiornate e senza più ridondanze.


"I vantaggi della nuova gestione - aggiunge Borgia - includono anche la conservazione sostitutiva dei documenti: attraverso una formula in cloud abbiamo ottenuto i migliori vantaggi della dematerializzazione dal punto di vista organizzativo, funzionale, economico e operativo: standardizzazione, efficienza e condivisione di tutti i processi, con una trasparenza informativa che ci permette, nel caso, di rivedere quali siano le anomalie nella filiera. Grazie a questa ottimizzazione riusciamo inoltre a ridurre le spese e quindi ad aumentare la nostra competitività".

 

GROS - acronimo di Gruppo Romano Supermercati - è una società consortile costituita da 14 insegne dell'area metropolitana di Roma e in altre province del Lazio con una rete di 165 punti vendita: Pim Supermercati, Agorà Supermercati, Pewex Supermercati, CTS Supermercati, Il Castoro, M.A. Supermercati, IperTriscount, Ipercarni, Dem Supermercati, Sacoph, Top Supermercati, Spendi Bene, Idromarket, EffePiù Supermercati,. 


Nonostante la crisi economica nazionale, la società mostra una crescita costante del giro d'affari, che raggiunge nel 2015 un valore pari ad oltre 1 miliardo e 400 milioni di euro. Un successo che si deve ad una strategia distributiva che, dall'antipasto al caffè, è incentrata sullavalorizzazione della varietà e dalla freschezza del prodotto.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI